Un colpo alla fine / San Lorenzo de Almagro

Nell’ultima giocata, sull’ultima palla, quando il pareggio sembrava immutabile, il San Lorenzo ha subito un colpo al Centenario ed è tornato dall’Uruguay a mani vuote. Il tutto in una partita contro il Liverpool che aveva avuto un andamento equilibrato.

Leandro Romagnoli, all’esordio da quando è stato confermato allenatore della Prima Divisione, ha optato per un 4-2-3-1, con Tobías Medina ancora titolare, per fare coppia con Nahuel Barrios e provare ad alimentare Adam Bareiro.

È stato un primo tempo segnato dalle imprecisioni di entrambe le squadre. Il San Lorenzo ci è andato vicino un paio di volte con le presenze di Agustín Giay sulla destra. Anche il Liverpool ci è andato vicino in un paio di altre occasioni, ma è lì che è emersa la sicurezza di Facundo Altamirano. In più c’è stato un colpo di testa di Diego Ocampo che ha colpito la traversa.

È riuscito a colpire il Ciclón all’inizio del secondo tempo. Quello più chiaro è nato in un passaggio di Giay. Toto Medina traboccò, alzò la testa e toccò di nuovo; e il Cane ha effettuato il tiro che il portiere ha bloccato. Subito Bareiro ci prova da fuori e passa vicino.

Pipi sposta la panchina a mezz’ora dalla fine. Dentro Eric Remedi e Iván Leguizamón di Gonzalo Luján e Francisco Perruzzi. Un messaggio offensivo. E dopo un po’ ha aggiunto più peso in area con Diego Herazo al posto di Totò Medina.

Il Liverpool aspetta e contrattacca, ma non riesce a sorprendere il San Lorenzo e si scontra quasi sempre con la fermezza di Jhohan Romaña. Sembrava che tutto fosse finito 0-0. Finché nell’ultima giocata Franco Nicola vince di corsa e segna il gol uruguaiano centrandolo prima che esca Altamirano.

Ora il San Lorenzo è complicato nel Gruppo F. El Ciclón deve vincere le tre partite rimanenti per passare agli ottavi.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un’esplosione durante una rivelazione sul genere ha lasciato il padre ferito con ustioni – Notife
NEXT I giudici federali lanciano una mappa del Congresso della Louisiana, portando nuova incertezza sul futuro di un seggio alla Camera