UNAM e IPN uniscono i rapporti di collaborazione con la NASA

Bill Nelson, capo della NASA. Foto: UNAM.

L’UNAM e l’IPN hanno rafforzato i legami di collaborazione con i rappresentanti della NASA, come parte del follow-up dei futuri progetti congiunti di esplorazione spaziale.

Il rettore dell’UNAM, Leonardo Lomelí Vanegas, accompagnato dal direttore dell’Istituto Politecnico Nazionale (IPN), Arturo Reyes Sandoval, ha ricevuto il 22 aprile il capo dell’Amministrazione Nazionale dell’Aeronautica e dello Spazio (NASA), Bill Nelson, per parlare anche con accademici e studenti.

L’obiettivo dell’incontro era invitare le persone a unirsi ai progetti portati avanti dalla NASA, nel processo di formazione di un team di collaborazione internazionale di astronauti, sia per il ritorno sulla Luna che per l’arrivo su Marte, nonché per realizzare studi per proteggere la Terra dagli asteroidi, comprendere i cambiamenti climatici e saperne di più sui confini dell’universo.

Bill Nelson con UNAM e IPN
Incontro dell’IPN, dell’UNAM e dell’AEM con il capo della NASA Bill Nelson. Foto: IPN.

Il rappresentante della NASA si è congratulato con gli studenti universitari per il loro lavoro nella costruzione di razzi, motivandoli a continuare il processo di sperimentazione e lancio, come pilastro della ricerca scientifica, in un momento chiave e molto importante, insistendo sul fatto che “Questo è il futuro del volo spaziale”. , è l’età d’oro dell’esplorazione spaziale”.

All’incontro ha partecipato anche la vicedirettrice della NASA, Pamela Melroy, che ha invitato a collaborare e a stabilire partenariati internazionali per rafforzare i progetti spaziali, sottolineando che le informazioni degli studi effettuati sono pubbliche e aperte a riferimenti in indagini.

Dall’archivio dei post potrebbe interessarti: Studente messicano di ingegneria collaborerà alla NASA

L’incontro tra le istituzioni educative pubbliche del Messico con la NASA rappresenta uno spazio per evidenziare progetti come COLMENA, o l’Osservatorio messicano del clima e della composizione atmosferica, realizzato dall’UNAM e, da parte sua, progetti IPN, come modulo sperimentale per studiare i contaminanti nella stratosfera.

Al grande evento hanno partecipato anche la coordinatrice della Ricerca Scientifica dell’Università Nazionale, María Soledad Funes Argüello; il coordinatore delle Relazioni e Affari Internazionali dell’Università, William Lee Alardín e il direttore dell’AEM, Salvador Landeros Ayala.

Fonte: Gazzetta dell’UNAM.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’impianto a bassa manutenzione che la NASA consiglia per purificare l’aria di casa
NEXT I giudici federali lanciano una mappa del Congresso della Louisiana, portando nuova incertezza sul futuro di un seggio alla Camera