Grazie al quarto impianto e ai miglioramenti del terzo, a Junín altre 600 famiglie sono già state collegate al gas naturale

Grazie al quarto impianto e ai miglioramenti del terzo, sono già 600 le famiglie allacciate al gas naturale. I dati emergono dal rapporto presentato nel quadro di una nuova riunione del consiglio di amministrazione del Grupo Servicios Junín, alla presenza di tutte le autorità che lo compongono e del capo del governo di Junín, Pablo Petrecca, che ha sottolineato che “oggi il Grupo Junín è gestito in modo trasparente e le risorse degli abitanti di Junin ritornano con opere come il quarto impianto di gas.”

Una volta terminata l’assemblea, Pablo Torres, presidente del consiglio di amministrazione del Grupo Servicios Junín, ha sottolineato: “Questa è stata un’assemblea particolare perché il 2023 è stato l’anno più difficile che abbiamo dovuto attraversare dal punto di vista economico e finanziario, ma con l’impegno del Comune, dell’azienda e degli stessi vicini è stato possibile continuare con la crescita e la proiezione.” Poi ha detto che “siamo felici di chiudere un altro anno con conti in pareggio, con molto lavoro in più per raggiungere questo obiettivo, ma guardando ad un futuro pieno di speranza”.

“L’obiettivo che abbiamo sempre perseguito è quello di rendere questa azienda sempre più grande a beneficio di tutti i residenti di Junín e di essere in grado di portare servizi di qualità in sempre più luoghi di Junín”, ha affermato Torres. Proseguendo ha sottolineato che “il gas naturale è sempre stato un servizio essenziale e oggi ad esso si aggiunge anche Internet per il progresso tecnologico, oltre alla realizzazione di opere pubbliche nei quartieri”.

Inoltre, il presidente del consiglio di amministrazione ha affermato che “abbiamo anche il servizio di parcheggio a pagamento e altre questioni che rendono l’azienda ogni giorno un po’ più grande, con più lavoro e con servizi che arrivano dove gli altri non arrivano”. fallo.”

Intanto il sindaco Pablo Petrecca ha dichiarato: “La strada che stiamo seguendo è quella giusta e lo riaffermiamo ogni anno in ciascuna delle assemblee, come parte della decisione che abbiamo preso all’inizio dell’amministrazione quando ci siamo trovati di fronte ad un’azienda completamente crollata e abbiamo dovuto lavorare con molto impegno per ripulirlo e far sì che crescesse”.

Allo stesso modo, il capo comunale ha ricordato e sottolineato la figura dell’ex sindaco Abel Paulino Miguel, “è stato lui a prendere la decisione strategica di mettere in funzione questa azienda con obiettivi un po’ più piccoli all’inizio, ma senza dubbio una misura che è stata molto importante per la storia della comunità della città di Junín e oggi tutta la crescita del Grupo Junín è grazie a quella pietra fondante”.

“Oggi l’azienda fornisce alcuni servizi fondamentali dopo un processo di ristrutturazione che si è dovuto realizzare, dopo aver riscontrato una situazione di fallimento dell’azienda, per cui è stato necessario un forte investimento per farla crescere di nuovo”, ha sottolineato il sindaco ed ha aggiunto: “Come a Comune abbiamo fatto anche un grande investimento per completare il quarto impianto di regolazione del gas, un’opera più che importante e attraverso la quale sono già state allacciate 600 nuove utenze.”

Petrecca, prosegue, ha assicurato che “si tratta di un miglioramento della qualità della vita dei vicini, che sanno di poter contare sul servizio del gas naturale, il che significa un notevole risparmio economico per le loro tasche rispetto alle bombole di gas”. dal punto di vista della sicurezza”.

Il sindaco ha infine commentato che “quando si prendono decisioni che incidono e migliorano pienamente la qualità della vita dei vicini, è molto soddisfacente, in questo caso con un altro fatto concreto e tangibile con tante famiglie con nome e cognome che oggi possono accesso “Questo servizio, grazie al fatto che il Grupo Junín è gestito in modo trasparente e le risorse degli abitanti di Junín ritornano con questo tipo di lavori.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Botinero”, l’ultimo toro di Pablo Hermoso de Mendoza a Madrid
NEXT Cobreloa vs. Iquique LIVE Dove guardare il Campionato Nazionale?