La Cina svela il video dei suoi piani per la base lunare, che stranamente include uno space shuttle della NASA

La China National Space Administration (CNSA) ha pubblicato un video del suo concetto di base lunare da sviluppare nei prossimi due decenni.

La CNSA ha presentato il video mercoledì (24 aprile) nell’ambito delle celebrazioni annuali della giornata spaziale del Paese. Il progetto è noto come Stazione Internazionale di Ricerca Lunare (ILRS) ed è stato annunciato congiuntamente nel 2021 da Cina e Russia.

La Cina ora guida l’iniziativa della base lunare e tenta di attrarre partner internazionali per lo sforzo. Finora, insieme alla Cina, hanno aderito all’iniziativa anche Russia, Venezuela, Pakistan, Azerbaigian, Bielorussia, Sud Africa, Egitto, Tailandia e Nicaragua, secondo Space News.

Imparentato: Non solo Artemis: anche Cina e Russia intendono mettere gli stivali sulla Luna

Un’immagine di un video pubblicato dalla China National Space Administration (CNSA) che delinea il suo concetto di base lunare da sviluppare nei prossimi due decenni. (Credito immagine: Amministrazione spaziale nazionale cinese)

Il video mostra una serie di missioni, comprese le operazioni di ritorno di campioni di superficie, un lander e un rover e il supporto dei satelliti orbitali. Questi corrispondono alle missioni Chang’e-6 e 7 previste per il lancio rispettivamente il mese prossimo e nel 2027.

Insieme a Chang’e-8, questi formeranno un modello di base dell’ILRS intorno al 2028. Poi arriveranno le comunicazioni, la produzione di energia e altre infrastrutture, che saranno costruite e sviluppate in un vasto avamposto lunare abitato.

Secondo i rapporti cinesi, il progetto è concepito come una base sperimentale scientifica completa che ospiterà attività di ricerca interdisciplinari e multi-obiettivo incentrate sull’esplorazione e l’utilizzo della Luna. Sarà in grado di operare in modo indipendente a lungo termine, sia sulla superficie lunare che in orbita lunare.

Un’immagine di un video pubblicato dalla China National Space Administration (CNSA) che delinea il suo concetto di base lunare da sviluppare nei prossimi due decenni. (Credito immagine: Amministrazione spaziale nazionale cinese)

“La Luna funge da punto di partenza e una stazione internazionale di ricerca lunare fornirà una piattaforma per la ricerca scientifica, il lavoro e l’abitazione a lungo termine, aprendo la strada alla futura esplorazione umana nello spazio più profondo. Servirà come base tecnologica, materiale, e riserva intellettuale, preparandoci per future missioni su Marte e altre lontane destinazioni nello spazio”, ha detto mercoledì Wu Weiren, capo progettista del programma cinese di esplorazione lunare, alla China Central Television (CCTV).

Wu afferma che l’ILRS sarà costruito in due fasi. La prima creerà strutture scientifiche complete con funzioni di base ed elementi di supporto essenziali attorno al polo sud lunare entro il 2035. La seconda fase inizierà a costruire una struttura ben attrezzata e stabile di notevole portata entro il 2045.

Un dettaglio curioso del video è la presenza di uno Space Shuttle della NASA in pensione che sembra decollare da una piattaforma di lancio sullo sfondo.

La navetta è stata ritirata nel 2011, alla NASA è in gran parte vietato cooperare con entità cinesi e ha il proprio programma Artemis, mentre la Cina sta anche sviluppando i propri veicoli di lancio grandi e riutilizzabili per l’esplorazione lunare.

La Cina ha designato il 24 aprile come “Giornata dello Spazio” nel 2016 per celebrare l’occasione del lancio del suo primo satellite, Dongfanghong-1, nello spazio nel 1970, e segnalare le crescenti ambizioni e il valore dello spazio del paese.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il record pari al terzo round lancia Shane Lowry direttamente in lizza per il campionato PGA
NEXT Incendio del pannello solare al Sydney Olympic Park Aquatic Centre – VIDEO – Homebush