Punti salienti dalla miniera di documenti dei Democratici relativi al Big Oil

Punti salienti dalla miniera di documenti dei Democratici relativi al Big Oil
Punti salienti dalla miniera di documenti dei Democratici relativi al Big Oil

Mercoledì mattina la commissione Bilancio del Senato ascolterà accademici ed esperti legali sulle accuse secondo cui le più grandi compagnie petrolifere del paese e le loro associazioni di categoria hanno cercato per decenni di minimizzare gli effetti della combustione di combustibili fossili sul riscaldamento del pianeta.

Ma il testimone principale sarà Jamie Raskin (D-Md.), membro della classifica House Oversight and Accountability, che intende mettere in luce migliaia di pagine di nuovi documenti che pretendono di corroborare le accuse di lunga data di democratici e attivisti ambientali secondo cui le compagnie petrolifere e del gas sono ignorando attivamente gli effetti delle loro operazioni commerciali sulla crisi climatica.

Questi documenti, insieme a un rapporto di 65 pagine, sono stati pubblicati martedì e rappresentano la fase successiva dell’indagine della House Oversight Democrats sulla presunta campagna di disinformazione climatica di Big Oil, che l’opinione pubblica pensava fosse andata in fumo quando i repubblicani avevano ripreso il controllo della Camera nel 2022.

I repubblicani del Senato, che hanno criticato il presidente Sheldon Whitehouse (D.R.I.) per aver trasformato il comitato del bilancio in un comitato di fatto per il clima, dovrebbero sottovalutare i risultati come più o meno gli stessi, con un portavoce del membro della classifica del bilancio del Senato Chuck Grassley (R-Iowa ) dicendo a E&E News che i democratici del dovrebbero smettere di discutere vecchie accuse al di fuori della competenza della commissione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Colista professionale, il business in crescita grazie al processo Trump
NEXT 3 volte in cui Jung Ryeo Won e Wi Ha Joon hanno collaborato negli episodi 3 e 4 di “The Midnight Romance In Hagwon”