Porto Torres, in fiamme gli 11 compattatori: indaga la polizia

Ispezione dei Carabinieri del comando provinciale di Sassari nel deposito dei mezzi della spazzatura, nella zona industriale di Porto Torres, all’indomani dell’incendio che ha ridotto in massa 11 compattatori di Sangalli Giancarlo & C. srl, società che gestisce l’appalto di igiene urbana.

Al vaglio le immagini delle telecamere installate nell’area che ospita una trentina di veicoli. Anziano Massimo Mulas esprime piena solidarietà alla società per il grave danno subito.

I vigili del fuoco del distaccamento locale sono intervenuti alle 21,30 quando è scattato l’allarme antincendio. In attesa di maggiore chiarezza sulle origini dell’incendio, il sindaco ha espresso vicinanza ai dirigenti e ai dipendenti dell’azienda che cercano, con difficoltà, di svolgere al meglio il proprio servizio e confidano nell’operato delle forze dell’ordine perché si possa comprendere al più presto la natura dell’episodio. Non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno accidentale, di combustione spontanea.

I maggiori auspici che la causa che ha scatenato l’incendio possa essere accertata al più presto e sottolinea che” la città di Porto Torres saprà senza dubbio dimostrare solidarietà, visto il grande livello di civiltà che la contraddistingue, anche se alcuni vogliono far sembrare il contrario .” Nel frattempo, a causa dell’incendio, si prevedono, con possibile, alcuni disagi e disagi modifiche alla raccolta differenziata dei rifiuti . «Ci ​​auguriamo – dice il Comune – di poter confidare nella comprensione e nella solidarietà di tutti i cittadini».

© Riproduzione riservata

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Capo della FPCCI per i voli diretti tra Pakistan, Marocco
NEXT Offerte: i prezzi di Samsung Galaxy S24 Ultra e S23 FE scendono