“Goldy Brar è vivo”: la polizia americana confuta le denunce sull’omicidio di un gangster | Notizie indiane

“Goldy Brar è vivo”: la polizia americana confuta le denunce sull’omicidio di un gangster | Notizie indiane
“Goldy Brar è vivo”: la polizia americana confuta le denunce sull’omicidio di un gangster | Notizie indiane

La polizia americana ha fermamente smentito le notizie circolanti che suggerivano la morte di Goldy Brar, la presunta mente dietro l’omicidio del cantante Sidhu Moose Wala, in una recente sparatoria in California.

Secondo le autorità, l’incidente è avvenuto ieri tra Fairmont e Holt Avenue a Fresno, in California, provocando la sparatoria di due persone a seguito di un alterco. Tragicamente, una delle vittime è morta a causa delle ferite riportate in ospedale, hanno detto i funzionari. In seguito all’incidente, sono emerse diffuse speculazioni sui social media, suggerendo che il defunto fosse Goldy Brar, un gangster con sede in Canada.

Clicca qui per seguire il nostro canale WhatsApp

In risposta all’escalation di voci, il Dipartimento di Polizia di Fresno ha affrontato rapidamente la situazione, respingendo le affermazioni come “false”. Il tenente William J. Dooley, in una dichiarazione all’agenzia di stampa IANS, ha chiarito: “Se state chiedendo informazioni a causa delle chiacchiere online secondo cui la vittima della sparatoria è ‘Goldy Brar’, possiamo confermare che questo non è assolutamente vero.”

Etichettando i rapporti come “disinformazione”, il tenente ha sottolineato l’attenzione globale attirata dalle affermazioni errate, affermando: “Abbiamo ricevuto richieste da tutto il mondo questa mattina a causa della disinformazione diffusa sui social media e sulle agenzie di stampa online”.

Ha inoltre aggiunto: “Non siamo sicuri di chi abbia iniziato questa voce, ma ha preso piede e si è diffusa a macchia d’olio. Ma ancora una volta, non è vero. La vittima non è sicuramente Goldy”.

Secondo alcuni resoconti locali, l’uomo ucciso nell’incidente è stato ora identificato come Xavier Galdney, 37 anni.

Chi è Goldy Brar?

Goldy Brar, uno dei principali sospettati nell’indagine sull’omicidio del cantante punjabi Sidhu Moose Wala, è stato a lungo associato agli oscuri regni dei conflitti tra bande. Brar, nato nel 1994, proveniva da una famiglia con trascorsi nella polizia ma ha optato per un percorso divergente, conseguendo una laurea mentre operava dal Canada, in particolare nel Punjab.

Il suo presunto coinvolgimento nell’omicidio di Moose Wala risale al suo presunto coinvolgimento nel crimine, inizialmente attribuito alla banda Lawrence prima dell’ammissione di Brar. Sidhu Moose Wala, rinomato per aver fuso la musica folk tradizionale punjabi con l’hip-hop contemporaneo, ha tragicamente incontrato la sua fine nel maggio 2022 come vittima di grave violenza.

Inizialmente, la banda di Lawrence Bishnoi rivendicò la responsabilità dell’omicidio di Moose Wala. Tuttavia, Brar in seguito ha confessato il crimine durante una confessione televisiva, citando il presunto ruolo di Moose Wala nell’omicidio del socio di Lawrence, Vicky Midukhera, lo ha spinto a commettere il crimine.

L’anno scorso, Brar ha confessato che avrebbe preso di mira la superstar di Bollywood Salman Khan, affermando che non ci sono dubbi sul fatto che Salman sarà il loro prossimo obiettivo e che continueranno i loro attacchi contro tutti i loro nemici finché saranno vivi.

Anche il rapper Honey Singh aveva ricevuto una nota vocale di minaccia di morte da Goldy. Honey si è subito precipitata al quartier generale della polizia di Delhi per presentare una denuncia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ampliata la copertura Sisbén a Santa Marta
NEXT Il petrolio greggio verrà scambiato in un intervallo ristretto prima della riunione dell’Opec; controllare i livelli chiave | Novità sui mercati