L’ex avvocato di Stormy Daniels risponde alla testimonianza del processo Trump

L’ex avvocato di Stormy Daniels risponde alla testimonianza del processo Trump
L’ex avvocato di Stormy Daniels risponde alla testimonianza del processo Trump

Iscriviti all’e-mail quotidiana di Inside Washington per una copertura e un’analisi esclusiva degli Stati Uniti inviate alla tua casella di posta

Ricevi la nostra e-mail gratuita di Inside Washington

L’ex avvocato caduto in disgrazia di Stormy Daniels, Michael Avenatti, ha risposto alla testimonianza di Keith Davidson nel processo segreto contro l’ex presidente Donald Trump.

Il signor Davidson è l’avvocato che ha negoziato il pagamento di 130.000 dollari della signora Daniels da parte di Cohen, che è al centro del processo.

Giovedì, il team legale di Trump ha parlato di una conversazione dell’aprile 2018 tra Davidson e Cohen riguardante un’intervista alla CNN in cui affermava di non aver fornito alcuna indicazione che il denaro provenisse da Trump.

In una registrazione della conversazione, Davidson dice che gli è stato chiesto se “Cohen aveva bisogno dell’autorizzazione di Donald Trump per effettuare quel pagamento e io ho detto di no, non se n’è mai parlato”.

Il signor Davidson ha detto di aver ricordato di aver discusso dell’influenza sul caso della signora Daniels nel contesto delle elezioni e di ciò che aveva detto il fidanzato della sua manager, Gina Rodriguez.

“Non sarei minimamente sorpreso se uscisse e dicesse: Sai una cosa, Stormy Daniels, voleva questi soldi più di quanto tu possa mai immaginare”, ha detto in una delle registrazioni ascoltate in tribunale. “Ricordo di averla sentita al telefono dire: Fottuto Keith Davidson, faresti meglio a sistemare questa maledetta storia… perché se perde queste elezioni, e perderà, perderemo tutti, f**** ** leva finanziaria e questo caso vale zero.”

Questa è stata la descrizione della Davidson di ciò che ha detto il fidanzato della sua manager, Gina Rodriguez. Non lui.

In precedenza, il signor Davidson aveva affermato che queste conversazioni con Cohen erano più “strutturate”, il che “non era proprio la sua personalità”.

Nella sua precedente testimonianza, aveva detto che Cohen era solitamente “eccitabile” e chiamava sempre con un senso di urgenza.

“Meno pantaloni in fiamme?” ha chiesto l’avvocato di Trump, riferendosi alla precedente descrizione di Cohen fatta da Davidson. “Più semplice?”

“Più egoista”, ha risposto il signor Davidson.

Il pubblico ministero Joshua Steinglass ha poi osservato che al momento della conversazione con Cohen dell’aprile 2018, la signora Daniels era rappresentata da Avenatti, che li aveva denunciati entrambi.

Il signor Davidson ha detto giovedì che Avenatti stava cercando di creare un cuneo tra lui e la signora Daniels.

“Keith Davidson sta mentendo”, Avenatti https://twitter.com/MichaelAvenatti/status/1786123939548389881. “Dopo che l’ho affrontata [with] il suo stesso testo [messages]Daniels mi ha ammesso all’inizio del 2019 che lei [and] Davidson aveva estorto Trump [October] 2016 – è stato uno shakedown. Questo è stato uno dei tanti motivi per cui l’ho licenziata come cliente [February] 2019.”

Avenatti ha detto di essere stato in contatto con il team legale di Trump ed è disposto a testimoniare. Attualmente sta scontando una pena detentiva per aver tentato di estorcere Nike e per aver sottratto i fondi della liquidazione da diversi altri clienti.

Segue altro…

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Afya Limited annuncia la stipula di un accordo di acquisto di azioni per l’acquisizione di Unidosmpedro e Faculdade Dom Luiz
NEXT L’ex presidente Donald Trump parlerà alla riunione della NRA a Dallas tra le proteste