Il sospettato di omicidio di Abia fugge dalla custodia della polizia, la famiglia in lutto cerca giustizia

Il sospettato di omicidio di Abia fugge dalla custodia della polizia, la famiglia in lutto cerca giustizia
Il sospettato di omicidio di Abia fugge dalla custodia della polizia, la famiglia in lutto cerca giustizia

La famiglia in lutto di Mazi Ezuma Ukwu, il cui figlio adolescente, Chinedu, sarebbe stato accoltellato a morte il 3 aprile 2024, nella zona di Arochukwu, nello stato di Abia, da tre sospetti membri di un gruppo settario, ha espresso preoccupazione per l’accaduto fuga del sospettato dalla custodia della polizia.

La famiglia in lutto del ragazzo di 18 anni, che è stato brutalmente ucciso per aver rifiutato di essere inserito nel gruppo settario, ha detto al nostro corrispondente che avevano bisogno dell’assistenza dell’ispettore generale della polizia, Kayode Egbetokun, per assicurare i suoi presunti assassini alla giustizia. .

Secondo le informazioni fornite al nostro corrispondente da alcuni familiari del defunto, la vittima stava tornando a casa insieme al fratello gemello e ad un cugino quando la banda li ha aggrediti e ha iniziato a molestare e aggredire Chinedu.

Mentre suo fratello gemello e suo cugino tentavano di proteggerlo e di impedire al gruppo di aggredire il defunto, PUNZONE Metro hanno appreso che loro (i sospettati) hanno tirato fuori alcune armi da una borsa che avevano portato con sé per molestare ulteriormente Chinedu.

Temendo per la sua vita, PUNZONE Metro appreso dalla famiglia che la vittima se l’era data a gambe ma che i suoi presunti aggressori lo avevano inseguito con una motocicletta lungo la strada collinare. Si credeva che avessero guidato nella zona e usato la motocicletta per buttarlo a terra.

La famiglia ha detto che prima che potesse riprendere l’equilibrio, uno dei sospettati aveva rotto una bottiglia piena di vino e l’aveva conficcata nel collo della vittima, mentre altri membri del gruppo lo avrebbero pugnalato alla testa e alle spalle con lo stesso strumento rotto. bottiglia.

La madre della vittima, Madame Agaodi, ha detto mercoledì in un’intervista telefonica con PUNCH Metro: “Mi ha chiamato l’IPO di Umuahia. Mi ha detto che uno dei sospettati era scappato di prigione.

“Ciò nonostante tutti i nostri sforzi per spostare il caso da Arochukwu, dove è avvenuto l’incidente, a Umuahia, la capitale dello stato. Dei tre ragazzi che hanno brutalmente ucciso mio figlio, solo due sono stati arrestati. Sono rimasto scioccato quando la polizia ha detto che uno dei due sospettati arrestati era scappato di prigione.

“Ero nel mio negozio verso le 20 quando uno dei suoi amici con macchie di sangue dappertutto è venuto a dirmi che dovevo seguirlo per vedere cosa stava succedendo. Gli ho chiesto cosa fosse successo, ma lui ha insistito perché lo seguissi.

“Io e mio marito siamo usciti dal negozio in moto. Ma quando siamo arrivati ​​davanti a casa nostra, ho visto quasi la metà della comunità davanti a casa nostra. Mi sono avvicinato rapidamente per vedere cosa stava succedendo. Poi ho visto mio figlio sdraiato nella pozza del suo sangue. Non potevo credere ai miei occhi”, ha raccontato al nostro inviato.

Lo ha raccontato la madre in lutto PUNZONE Metro che anche se la polizia ha arrestato uno dei sospettati la notte dell’incidente, è stato il gruppo di vigilantes locale ad arrestare il secondo sospettato; entrambi sono stati successivamente consegnati alla polizia di Arochukwu dai familiari.

Lo zio della vittima, Mmere Ukwu, che si trovava nel villaggio quando è avvenuto l’incidente, ha detto al nostro corrispondente che le sofferenze di tutta la famiglia erano peggiorate dopo che l’ufficiale che indagava sulla questione a Umuahia li aveva informati che il presunto principale sospettato era fuggito dalla detenzione della polizia. .

Ha detto: “Era mio cugino. Sono tornato a casa con la mia famiglia. Uno dei miei amici stava celebrando un servizio di canti in chiesa. Ero lì con mia moglie quando suo fratello gemello è corso ad incontrarci in chiesa per dirci che Chinedu stava morendo. Quando siamo andati a vedere cosa stava succedendo, abbiamo incontrato il corpo senza vita di Chinedu. C’erano tagli profondi sulla testa, sulle spalle e sul collo.

“Gli hanno rotto una bottiglia di vino in testa prima di pugnalarlo a morte. Abbiamo chiamato la polizia, che poi è venuta a scattare delle foto e a portare il corpo all’obitorio. Abbiamo mobilitato la polizia affinché i sospettati potessero essere arrestati. Uno di loro è stato catturato quella notte. E i vigilantes locali si sono riuniti per arrestare il principale sospettato. E cominciò a supplicare, dicendo che non sapeva che sarebbe morto.

“Per evitare che il caso venisse infangato dalla divisione, abbiamo portato i due sospettati al CID statale di Umuahia, dove pensavamo che la polizia avrebbe fatto le cose per bene. Sfortunatamente, abbiamo iniziato a sentire storie secondo cui uno dei ragazzi era scappato dalla custodia. “Come posso scappare dal quartier generale della polizia statale?”

Ukwu, tuttavia, ha invitato le autorità competenti ad aiutare nella ricerca della giustizia e ad evitare che la questione venga nascosta sotto il tappeto.

Quando è stata contattata dal nostro corrispondente mercoledì, l’ufficiale delle pubbliche relazioni della Polizia di Stato di Abia, Maureen Chinaka, ha confermato la fuga del sospettato, affermando che erano in corso sforzi per “arrestare nuovamente il sospettato”.

“Per quanto riguarda le informazioni richieste, siamo a conoscenza (della fuga) e sono in corso gli sforzi per catturare il sospettato. Sono in corso sforzi per arrestare nuovamente il sospettato; non inizieremo qualcosa che non finiremo. Con il tempo arresteremo il sospettato”, ha detto.

A marzo, uno studente dell’ultimo anno dell’Università statale di Abia, Emmanuel Uche, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da alcuni sospetti cultisti.

Il Comando della Polizia di Stato, in un comunicato successivo, ha confermato l’arresto di tale Emmanuel Victor per il presunto omicidio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Donald Trump si esprime a favore dell’autocustodia di Bitcoin e promette di liberare Ross Ulbricht – DiarioBitcoin
NEXT Petrobras acquisisce due FPSO in acque profonde