Andrew Haigh dirigerà il film Leonardo Da Vinci per la Universal

Andrew Haigh dirigerà il film Leonardo Da Vinci per la Universal
Andrew Haigh dirigerà il film Leonardo Da Vinci per la Universal

Un uomo del Rinascimento sta per affrontarne un altro? Apparentemente è così, dato che IndieWire ha confermato che Andrew Haigh è stato scelto per dirigere un attesissimo adattamento della lodata biografia di Leonardo Da Vinci del 2017 di Walter Isaacson. La Paramount aveva inizialmente vinto i diritti cinematografici quando il libro fu pubblicato per la prima volta e aveva persino scelto il secondo Leonardo più famoso al mondo, Di Caprio, per il ruolo principale. Sfortunatamente, la sua versione alla fine subì un’inversione di tendenza consentendo alla Universal di intervenire (forse con l’uso dell’ornitottero di Da Vinci) e creare un nuovo pacchetto con Haigh. Inizialmente era stato annunciato che Christopher Hampton avrebbe scritto la sceneggiatura del pezzo, ma con Haigh ora a bordo, la Universal sembra dargli una completa supervisione creativa, forse nel tentativo di evocare lo spirito di Da Vinci stesso.

Walter Isaacson è il principale biografo dell’era moderna. Ex amministratore delegato della CNN ed editore di Time, ha continuato a produrre esami stimolanti su alcuni dei leader e pensatori più complessi del mondo. Da Henry Kissinger a Benjamin Franklin e Steve Jobs a Elon Musk, ne ha svelati moltissimi, ma nessun lavoro è più approfondito della sua biografia di Leonardo Da Vinci. Pubblicata da Simon & Schuster, la biografia si basa su migliaia di taccuini di Leonardo lasciati indietro e sulle nuove scoperte che Isaacson è stato in grado di portare alla luce nelle sue ricerche. Ciò che viene presentato è un ritratto accessibile e lo studio di un uomo il cui spirito ribelle e curiosità appassionata hanno aperto il mondo a un nuovo senso di immaginazione, sia artistico che scientifico.

Sebbene abbia iniziato la sua carriera come apprendista e assistente al montaggio nei film di successo di Ridley Scott, “Il Gladiatore” e “Black Hawk Down”, il progetto Da Vinci segna la prima grande produzione in studio per Haigh come scrittore/regista. Le sue precedenti serie televisive della HBO “Looking”, così come i suoi film “Weekend”, “45 Years”, “Lean on Pete” e più recentemente “All of Us Strangers”, sono stati tutti apprezzati dalla critica, ma relativamente su piccola scala. produzioni. Sarà interessante vedere come la sensibilità di Haigh, che tende ad essere più intima e contemplativa, si tradurrà in un’epica su larga scala o anche in dettagli d’epoca, ma non c’è dubbio che sia pronto a salire di livello nella sua carriera e questo progetto è l’occasione perfetta per farlo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Mancanza di gas: dichiarano l’emergenza e il governo applica i tagli | La Trocha
NEXT I migliori saldi di moda del Memorial Day da fare acquisti questo fine settimana – Cbainfo