Risposta del Ministero degli Interni al caso di omicidio di Bolton Obert Moyo

Risposta del Ministero degli Interni al caso di omicidio di Bolton Obert Moyo
Risposta del Ministero degli Interni al caso di omicidio di Bolton Obert Moyo

Obert Moyo, che ha una lunga storia di violenza contro le donne, ha pugnalato a morte la sua ex compagna Perseverance Ncube con uno spiedo davanti ai suoi figli lo scorso novembre.

Martedì scorso, durante l’udienza di condanna, è emerso che Moyo viveva illegalmente nel paese e indossava già una targhetta elettronica quando ha ucciso la 35enne Ncube.

Parlando dai gradini del tribunale dopo l’udienza, il sergente Fiona Manning ha detto: “La sentenza di Moyo odierna non riporterà Percy alla famiglia che l’ha amata e adorata così tanto.

“La famiglia di Percy merita risposte sul perché a quest’uomo, pericoloso quanto Moyo, è stato permesso di rimanere illegalmente in questo paese per oltre 20 anni.

Obert Moyo è stato ora incarcerato (Immagine: GMP)

“Se Moyo fosse stato deportato, i figli di Percy avrebbero ancora una madre.”

Moyo, 46 ​​anni, aveva perseguitato ossessivamente la signora Ncube nelle settimane e nei mesi precedenti il ​​suo omicidio, dopo essere stata incapace di accettare che la loro relazione fosse finita.

Si era trasferito a Bolton da Brighton dopo essere stato rilasciato dal carcere su licenza per una feroce aggressione a un precedente partner.

Moyo stava ancora scontando questa licenza ed era stato etichettato elettronicamente quando ha fatto irruzione nella casa della signora Ncube a Dukesgate Close, Little Hulton, nelle prime ore del 10 novembre dello scorso anno.

Aveva con sé una borsa contenente le foto della signora Ncube, un martello, una maschera facciale, un coltello, un cacciavite e delle forbici.

Perseverance Ncube, madre di due figli (Immagine: GMP)

Dopo aver prima tentato di strangolare la sua ex compagna, Moyo ha poi pugnalato la signora Ncube con uno spiedo dopo aver inseguito lei e i suoi figli per strada.

Moyo è poi fuggito dalla scena mentre la sua vittima è morta poco dopo.

Dopo aver prima negato il suo crimine quando interrogato dalla polizia, si è dichiarato colpevole di omicidio in quello che sarebbe stato il primo giorno del suo processo, lunedì 29 aprile di quest’anno.

Il giudice Patrick Field KC ha condannato Moyo, di Pennington Road, Great Lever, all’ergastolo con una pena minima di 27 anni.

Il procuratore capo del CPS Nord Ovest, Emanuele Bellanca, ha dichiarato: “Obert Moyo, infuriato per la sua gelosia, ha effettuato un attacco feroce e prolungato contro una donna indifesa.

“Ha tentato di sottrarsi alla responsabilità delle sue azioni, sostenendo che si è trattato di un incidente.

“Il Crown Prosecution Service ha collaborato con la polizia di Greater Manchester per costruire un caso forte che includesse filmati CCTV, prove mediche e testimonianze oculari.

“La forza delle prove era tale che Moyo ha cambiato la sua dichiarazione in colpevole il giorno del processo.

“Niente può compensare la perdita di Perseverance Ncube, e i miei pensieri sono molto rivolti alla sua famiglia e ai suoi amici.

“Questo caso ci ricorda in modo toccante che la violenza contro le donne e le ragazze continua ad affliggere la nostra società.

“Lavorando con i nostri partner, ci impegniamo a consegnare alla giustizia gli autori di abusi domestici”.

LEGGI ANCHE: L’uomo di Bolton “già taggato” quando ha ucciso la mamma di due figli

LEGGI ANCHE: L’assassino di Bolton e’ illegalmente nel Paese da 20 anni

LEGGI ANCHE: L’uomo di Bolton confessa di aver ucciso una donna “amorevole e devota” nella sua stessa casa

In risposta alle domande sul perché Moyo fosse riuscito a rimanere nel paese, il Ministero degli Interni ha affermato che sta lavorando per aumentare il numero di criminali stranieri da allontanare.

Un portavoce del Ministero degli Interni ha detto: “I nostri pensieri e le nostre condoglianze vanno alla famiglia della signora Ncube.

“Spesso affrontiamo sfide significative e complesse quando cerchiamo di rimpatriare coloro che non hanno il diritto di soggiornare nel Regno Unito nel loro Paese di origine o nel luogo legale di rimpatrio.

“Il governo sta facendo tutto il possibile per ridurre le sfide legali e aumentare il numero di autori di reato stranieri che vengono allontanati”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Lumina Gold prosegue con lo studio di fattibilità per il progetto Cangrejos in Ecuador
NEXT Il caso di omicidio della contea di Clay evidenzia la connessione tra droga e violenza armata