Notizie sull’indice del dollaro USA (DXY): sotto pressione per i rendimenti più bassi dopo la crescita dell’occupazione

Notizie sull’indice del dollaro USA (DXY): sotto pressione per i rendimenti più bassi dopo la crescita dell’occupazione
Notizie sull’indice del dollaro USA (DXY): sotto pressione per i rendimenti più bassi dopo la crescita dell’occupazione

Crescita occupazionale e inflazione salariale

I datori di lavoro hanno creato 175.000 posti di lavoro in aprile, ben al di sotto delle aspettative degli economisti di un aumento di 243.000 unità. Inoltre, la crescita salariale è stata modesta, con un aumento del 3,9% negli ultimi 12 mesi, leggermente al di sotto dell’aumento previsto del 4,0%. Il tasso di disoccupazione è salito dal 3,8% al 3,9%.

Impatto sul mercato

In risposta ai dati deludenti, l’indice del dollaro è sceso dello 0,71% a 104,55, segnando il livello più basso dal 10 aprile. L’euro si è rafforzato dello 0,76% a 1,0807 dollari, mentre il dollaro si è indebolito dell’1,09% contro lo yen giapponese, raggiungendo il suo punto più basso. dal 10 aprile a 151,95 yen.

Risposta della Federal Reserve

La debole crescita dell’occupazione e la scarsa inflazione salariale hanno alimentato la speculazione secondo cui la Federal Reserve potrebbe attuare tagli dei tassi entro la fine dell’anno. All’inizio della settimana, il presidente della Fed Jerome Powell ha riconosciuto la possibilità di rispondere all’indebolimento del mercato del lavoro, indicando un potenziale cambiamento nella politica monetaria.

Sentimento degli investitori

L’incertezza circonda i tempi e la portata dei potenziali tagli dei tassi, con alcuni investitori che ora si aspettano due tagli dei tassi quest’anno. I dati deboli sul mercato del lavoro hanno aumentato le aspettative per l’intervento della Fed, con i futuri operatori che scontano un allentamento di 49 punti base, in aumento rispetto ai 42 punti base prima del rilascio.

Previsioni a breve termine

Considerando la crescita dell’occupazione più debole del previsto e l’inflazione salariale insufficiente, le prospettive a breve termine per l’indice del dollaro statunitense appaiono ribassiste. È probabile che gli operatori di mercato monitorino attentamente i segnali della Fed per potenziali tagli dei tassi, che potrebbero pesare ulteriormente sul dollaro nelle prossime settimane.

Analisi tecnica

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Dina Boluarte ha prestato giuramento per Juan José Santiváñez, nuovo ministro degli Interni che sostituisce Walter Ortiz
NEXT Calera ha perso contro il Cruzeiro e il Cile è rimasto senza rappresentanti nella CONMEBOL Sudamericana