TJ Perenara stabilisce il record di mete nel Super Rugby nella vittoria degli Hurricanes

Il mediano di mischia degli All Blacks, TJ Perenara, ha ottenuto la 63esima meta record del Super Rugby mentre gli Hurricanes hanno siglato una vittoria casalinga per 41-12 sui Waratahs del New South Wales venerdì.

Perenara ha segnato l’ultima delle sette mete dei padroni di casa allo Sky Stadium, superando il precedente detentore del record Julian Savea come capocannoniere di tutti i tempi della competizione.

Savea, che ora gioca per Moana Pasifika, è un ex giocatore degli Hurricanes e Perenara ha pianificato di mettersi in contatto con il suo ex compagno di squadra.

“Sarà qualcosa di sfacciato. Non troppe parole, perché so che se gli dico troppo, è a 62 e uscirà e segnerà due mete”, ha scherzato Perenara.

Savea avrà la possibilità di segnare più mete sabato quando Moana Pasifika affronterà gli Highlanders a Nuku’alofa nella prima partita di Super Rugby ospitata a Tonga.

Gli Hurricanes sono tornati a vincere in cima alla classifica del Super Rugby dopo che la loro serie di otto vittorie consecutive è stata interrotta con una sconfitta contro i Brumbies lo scorso fine settimana.

Una pletora di infortuni negli attaccanti ha visto il tallonatore di quarta scelta Kianu Kereru-Symes partire al centro della prima fila, ma gli Hurricanes hanno dominato dal primo fischio.

“Riprendersi dalla scorsa settimana è stato il più piacevole”, ha detto il capitano sostituto degli Hurricanes Billy Proctor.

“Siamo usciti stasera e abbiamo iniziato la partita davvero forte, il che ci ha aiutato molto a vincere”.

Il 24enne è stato critico nei confronti di alcuni aspetti della loro esibizione.

“A volte siamo stati un po’ sciatti, con qualche urto. Il risultato sarebbe potuto essere diverso se fossimo stati più intelligenti”.

Proctor ha segnato la meta di apertura dopo alcune mani abili a quattro minuti dalla fine per la scelta delle quattro mete del primo tempo degli Hurricanes.

Anche il mediano d’apertura Brett Cameron è atterrato mentre gli Hurricanes hanno colpito la linea dei Waratah prima che l’ala Josh Moorby galoppasse sotto i pali.

Anche il numero 8 Brayden Lose è andato in meta mentre i padroni di casa hanno trovato molti buchi nella difesa portandosi in vantaggio per 26-0 all’intervallo.

L’ala sostitutiva Salesi Rayasi è entrata in campo all’inizio del secondo tempo per mostrare un’ottima rifinitura e mettere a segno due mete.

Ha toccato su entrambi i lati del primo tentativo dei Waratah di Vuate Karawalevu, che ha sfondato diversi difensori nel suo cammino verso la linea.

Lock Hugh Sinclair ha poi fatto un buco per segnare il secondo gol degli ospiti mentre i Waratah hanno ridotto il divario a 36-12.

Perenara, che ha giocato 80 test per la Nuova Zelanda, ha rivendicato il record in ritardo allungandosi oltre la linea per toccare terra dalla base di una ruck.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Giovedì i ferrovieri protesteranno con la riduzione della velocità
NEXT Dalla saga di Mad Max, ha appena dato una lezione storica a Quentin Tarantino e potrebbe fargli cambiare idea sul suo ultimo film