La NASA ha confermato che la “nuova stella” potrà essere vista dopo 80 anni

La NASA ha confermato che la “nuova stella” potrà essere vista dopo 80 anni
La NASA ha confermato che la “nuova stella” potrà essere vista dopo 80 anni

L’ultima volta che si è assistito a questo evento è stato nel 1946, il che significa che ora, 78 anni dopo, ci viene data una nuova opportunità irripetibile. Questo periodo è vicino alle previsioni astronomiche sulla frequenza del fenomeno, che stimano la ripetizione ogni 80 anni. Tuttavia, questo “Nuova stella”, Risultato di una fusione nucleare a 3.000 anni luce dalla Terra, scomparirà dopo pochi giorni.

Per chi è interessato ad osservare questo spettacolo cosmico, Si consiglia di avere un binocolo a portata di mano, poiché la luminosità dell’evento sarà visibile vicino alla costellazione della Corona Boreale. Non perdere questa occasione unica di assistere ad un evento astronomico eccezionale.

immagine.png

La NASA ha annunciato che verrà osservato il sistema stellare binario T Coronae Borealis, raramente visibile nel cielo notturno.

Quanto sarà luminosa la “nuova stella”?

La luminosità di una stella viene valutata in base alla sua magnitudine apparente, che è la luminosità che percepiamo dalla Terra. Secondo la Società Astronomica Spagnola, le stelle più luminose sono classificate di prima magnitudine (+1), mentre quelle più deboli percepibili a occhio nudo appartengono alla sesta magnitudine.

Questa scala logaritmica si basa sulla percezione della luce da parte dell’occhio umano. Ad esempio, la Luna ha una magnitudine di circa -12, mentre il Sole è -26. I corpi celesti più deboli rilevati comprendono una magnitudine di +30.

Nel caso di T Coronae Borealis, la sua magnitudine è solitamente +10, ma questo evento la posizionerà a +2, rendendola visibile nel cielo notturno. Questa luminosità sarà simile a quella della stella Polare, la più luminosa della costellazione dell’Orsa Minore.

Fino a settembre, gli astronomi osserveranno da vicino il sistema stellare per determinare quando si verificherà l’evento. Questa sarà un’opportunità irripetibile per la maggior parte delle persone, quindi è importante tenere d’occhio il cielo per catturare questa “nuova stella” prima che scompaia per altri 80 anni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Alla vigilia del 25 maggio, la Scuola San Luis Rey ha sfilato per l’Illia
NEXT La partita di calcio della 38ª giornata, in diretta