Il Maryland riceverà 350 milioni di dollari per il crollo del ponte mentre i prezzi dei container si stabilizzano

Il Maryland riceverà 350 milioni di dollari per il crollo del ponte mentre i prezzi dei container si stabilizzano
Il Maryland riceverà 350 milioni di dollari per il crollo del ponte mentre i prezzi dei container si stabilizzano

Il Maryland riceverà un pagamento assicurativo di 350 milioni di dollari da Chubb in seguito al crollo del Francis Scott Key Bridge del 26 marzo, anche se ciò coprirà solo una piccola percentuale dei miliardi che si prevede saranno necessari per la ricostruzione.

Affari della CNN ha segnalato il pagamento dell’assicurazione tramite WTW, il broker che gestisce la polizza del Maryland. Henry Daarresponsabile dei sinistri immobiliari presso WTW North America, ha confermato al notiziario che il pagamento di 350 milioni di dollari rappresenta la copertura massima della polizza, e sarà effettuato presto, invece di aspettare l’inizio della costruzione del nuovo ponte, che potrebbe volerci ancora anni dall’inizio. .

La città di Baltimora ha avviato un’azione legale contro Grace Ocean Private Limited e Synergy Marine PTE LTD, rispettivamente proprietario e gestore della nave, accusandoli di negligenza dovuta a un “equipaggio incompetente”, dopo che la nave portacontainer battente bandiera di Singapore, Dali, si è schiantata in una colonna di sostegno del ponte.

La causa della collisione non è stata stabilita ufficialmente. A breve è atteso un rapporto preliminare da parte del National Transportation Safety Board.

L’incidente ha interrotto le operazioni nel porto di Baltimora, interrompendo temporaneamente il transito delle merci e intrappolando le navi. Gli sforzi di recupero sono stati estesi, coinvolgendo più di 350 persone provenienti da 53 diverse agenzie federali, statali e locali, e la rimozione di 3.000 tonnellate di rottami e detriti fino ad oggi.

Un recente rapporto di Container xChange afferma che il Container Price Sentiment Index (xCPSI), che tiene traccia dei prezzi dei container, ha registrato un drammatico balzo da 26 a 61 punti in soli 11 giorni tra il 18 marzo e il 29 marzo, tre giorni dopo il crollo del ponte di Baltimora. Successivamente è tornato nell’intervallo compreso tra 34 e 46 punti, suggerendo un’aspettativa coerente di aumenti stabili e graduali dei prezzi dei container.

Tuttavia, secondo il rapporto del 2 maggio, i prezzi dei container in Cina stanno attraversando una fase di notevole volatilità, con tariffe che cambiano rapidamente nel giro di pochi giorni. I prezzi medi dei container in Cina hanno raggiunto circa 2.500-2.700 dollari a causa delle crescenti complicazioni derivanti dalle tensioni geopolitiche e dalle incertezze.

“Il mercato cinese dei container è sempre stato dinamico, ma i recenti sviluppi hanno innescato significativi aumenti dei prezzi”, ha osservato un cliente di Container xChange e commerciante di container con sede in Cina. “I prezzi dei container sono in continua crescita, adeguandosi all’incirca ogni 48 ore. Questo aumento deriva in gran parte dall’incertezza legata alla situazione del Mar Rosso, così come dai fornitori e dai venditori che cercano di coprire i propri rischi. Abbiamo visto prezzi per un carico di 40 piedi degno Il container è balzato da 2.200 a 2.300 dollari in aprile ai 2.500 a 2.700 dollari attuali.”

“Mentre le tensioni geopolitiche continuano ad aumentare, le economie stanno strategicamente aggiungendo fermate alle loro rotte cargo per mitigare i rischi e garantire il regolare flusso delle merci. L’importanza degli hub di trasbordo sta diventando sempre più evidente, poiché svolgono un ruolo cruciale nel facilitare queste complesse catene di approvvigionamento. Questo cambiamento sottolinea la necessità di flessibilità e pianificazione strategica nel commercio globale, poiché le imprese si muovono in un ambiente in rapido cambiamento”, ha affermato Christian Roeloffcofondatore e CEO di Container xChange.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “The Apprentice”, su un giovane Donald Trump, viene presentato in anteprima a Cannes
NEXT Gli scienziati della NASA scoprono un “Mini-Nettuno” nella zona abitabile di un sistema multistellare – Enséñame de Ciencia