Prezzo delle azioni Westpac sotto osservazione tra risultati, dividendo speciale e riacquisto di 1 miliardo di dollari

Prezzo delle azioni Westpac sotto osservazione tra risultati, dividendo speciale e riacquisto di 1 miliardo di dollari
Prezzo delle azioni Westpac sotto osservazione tra risultati, dividendo speciale e riacquisto di 1 miliardo di dollari

IL Westpac Banca Corp (ASX: WBC) il prezzo delle azioni sarà monitorato questa mattina.

Questo perché il colosso bancario ha appena distribuito la pagella del primo semestre per l’anno fiscale 2024.

Prezzo delle azioni Westpac sotto osservazione dopo i risultati semestrali

  • L’utile operativo netto è sceso del 4% a 10.590 dollari
  • Margine di interesse netto in calo di 7 punti base all’1,89%
  • Spese operative in crescita dell’8% a 5.395 milioni di dollari
  • L’utile netto prima degli oneri straordinari è sceso dell’8% a 3.506 milioni di dollari
  • L’utile netto è sceso del 16% a 3.342 milioni di dollari
  • Acconto sul dividendo interamente affrancato di 75 centesimi per azione
  • Dividendo speciale interamente affrancato di 15 centesimi per azione
  • Ulteriori riacquisti di azioni da 1 miliardo di dollari

Cosa è successo durante il primo tempo?

Per il semestre terminato il 31 marzo, Westpac ha riportato un calo del 4% su base annua del reddito operativo netto, pari a 10.590 milioni di dollari. Ciò riflette un reddito netto da interessi piatto di 9.127 milioni di dollari e un calo del 23% nel reddito da servizi non da interessi a 1.463 milioni di dollari.

L’attività Business & Wealth della società è stata la protagonista dello spettacolo nel corso del semestre. Ha riportato un aumento del 7% dell’utile netto a 1.143 milioni di dollari. Il management ha informato che i prestiti netti sono aumentati del 3% con i prestiti alle imprese in crescita del 5% guidati dai settori immobiliare commerciale e agroalimentare.

Il settore delle banche istituzionali ha prodotto risultati robusti, con profitti in calo di un modesto 3% a 689 milioni di dollari. L’utile prima degli accantonamenti è cresciuto del 7% riflettendo margini ben gestiti e una crescita dei prestiti del 10%.

L’attività neozelandese di Westpac ha avuto una metà mista. Anche se l’utile netto è cresciuto dell’11% raggiungendo i 477 milioni di NZ$, ciò è dovuto a minori oneri di svalutazione. Al di fuori di questo, il maggiore reddito operativo derivante dalla crescita dei prestiti è stato più che compensato da un aumento delle spese derivanti da una maggiore tecnologia e dai costi di onshoring. I prestiti netti sono aumentati del 3%, sostenuti dalla crescita dei mutui e dei prestiti alle imprese.

Infine, il settore dei beni di consumo australiano ha rappresentato un notevole ostacolo alla sua performance nel corso del semestre. Il suo utile netto è crollato del 32% su base annua a 1.082 milioni di dollari. Ciò riflette un calo del 12% del reddito operativo dovuto principalmente alla concorrenza sui prezzi dei mutui. I prestiti netti sono aumentati del 5%, mentre i depositi sono cresciuti del 9%. Un aspetto positivo, tuttavia, è che, rispetto alla seconda metà dell’anno fiscale 2023, l’utile netto dei consumatori è diminuito solo del 3% poiché l’impatto della concorrenza sui mutui si è attenuato.

Ciò alla fine ha portato a un utile netto di gruppo prima degli oneri una tantum di 3.506 milioni di dollari per la prima metà dell’anno fiscale 2024. Ciò rappresenta un calo dell’8% rispetto al periodo corrispondente precedente e un calo dell’1% rispetto alla seconda metà dell’anno fiscale 2023. Il confronto è favorevole alla stima di consenso per gli utili ante una tantum di 3.446 milioni di dollari.

Questo calo dei profitti non ha potuto impedire al consiglio di amministrazione di Westpac di aumentare il suo dividendo provvisorio interamente affrancato del 7,1% a 75 centesimi per azione. Né ha impedito alla banca di premiare i suoi azionisti con un dividendo speciale interamente affrancato di 15 centesimi per azione.

Ma non è finita qui. Westpac ha inoltre annunciato un ulteriore riacquisto di azioni sul mercato per 1 miliardo di dollari.

Commento sulla gestione

L’amministratore delegato di Westpac, Peter King, era soddisfatto della metà. Soprattutto considerando il difficile ambiente operativo. Egli ha detto:

In questo semestre abbiamo gestito la crescita e i margini in modo disciplinato in un contesto economico in rallentamento e in un settore bancario competitivo. L’utile netto al netto delle imposte, escluse le voci degne di nota, è sceso dell’1% nel semestre e dell’8% rispetto al periodo corrispondente precedente. Abbiamo fatto crescere i nostri principali segmenti australiani in modo disciplinato, con mutui e depositi in crescita del 5% e prestiti alle imprese in crescita del 9% nel corso dell’anno.

L’impatto della concorrenza sui margini dei mutui ha moderato questo semestre. Il NIM, esclusi gli elementi degni di nota, è rimasto invariato rispetto alla seconda metà del 2023. Rimaniamo concentrati sul miglioramento del servizio e stiamo vedendo i vantaggi del nostro investimento negli ultimi anni.

Commentando i dividendi, il riacquisto e le prospettive della banca, King ha affermato:

Il bilancio di Westpac è in buona forma e, con lo slancio della nostra attività, supporta un dividendo speciale di 15 centesimi per azione interamente affrancato e un aumento del programma di riacquisto da 1 miliardo di dollari a 2,5 miliardi di dollari. L’acconto sul dividendo è di 75 centesimi per azione interamente affrancato, in aumento di 5 centesimi per azione o del 7% rispetto all’acconto sul dividendo 2023. Nel complesso, sono positivo riguardo alle prospettive e fiducioso che continueremo a fornire servizi ai clienti.

Il prezzo delle azioni Westpac è aumentato di quasi il 22% negli ultimi 12 mesi.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Le parti presentano le loro argomentazioni finali e spetta alla giuria decidere se è colpevole
NEXT Sì, c’è gas | A Salta la fornitura di metano è normale