L’Estudiantes è il campione della Coppa di Lega 2024

L’Estudiantes è il campione della Coppa di Lega 2024
L’Estudiantes è il campione della Coppa di Lega 2024

SANTIAGO DEL ESTERO (inviato speciale) — Studenti affrontato A Velez nel finale del Coppa di Lega 2024che è stato contestato nella Stadio delle Città Madri Di Santiago del Esteroe rimase con lui titolo di campione per aver vinto 4-3 nel calcio di rigore dopo aver pareggiato 1-1 nei 120 minuti giocati.

Il calore della finale c’è stato fin dalle prime ore, con due tifosi che hanno cominciato a riempire gli spalti con trepidazione e hanno collaborato ad una festa che si è svolta in tutta tranquillità, senza problemi.

Terminati i cori e la festa delle ore precedenti, la palla ha cominciato a rotolare alle 15,30 e lì si è cominciato a definire il campione.

Velez Ha modificato la sua squadra rispetto a come era stata la semifinale contro l’Argentinos Juniors. Elías Gómez, squalificato, rientrato, e Brian Romero (espulso prima di El Bicho), sono stati sostituiti da Thiago Vecino, uno dei tanti ragazzi di Fortín. Da parte sua, Pincha non ha formato con gli stessi semifinalisti, lasciando Zuqui in panchina.

Fortín è stato migliore di León nei primi dieci minuti e al 6′ è andato molto vicino al gol. Christian Ordoñez ha tirato con forza da fuori area e ha rotto la traversa di Mansilla, che stava solo guardando il tiro.

Studenti Ha iniziato a reagire dopo quel brutto tratto e ha segnato un gol che non era nei piani di Fortín. All’uscita dell’angolo, Pincha ha giocato corto e ha lasciato fare a loro. Eros Mancuso, che ha crossato da fuori area e ha segnato l’1-0.

Il gol non ha scoraggiato il Vélez, che ha avuto più di una occasione per pareggiare in quel primo tempo. Prima una carambola è risultata vantaggiosa per l’Estudiantes, poi Pizzini ha sbagliato gol inserendosi solo sul secondo palo.

L’ala destra di Pincha è stata la zona di conforto di Vélez, che lì ha attaccato con un brillante Thiago Fernández, indecifrabile per il rivale. Gli studenti dovevano mettere le mani sulla questione e Edwuin Cetre Ha dovuto scendere sulla fascia destra per collaborare con Mancuso, che nel primo tempo non si è divertito.

Il secondo tempo ha lo stesso tono, con Vélez più dominante, ma un’azione inaspettata ha cominciato a cambiare tutto. Damián Fernández ha visto il rosso per una gomitata su Cetré e ha lasciato la squadra, come nei quarti e nelle semifinali, con dieci uomini.

Questo, lungi dall’essere uno svantaggio per Fortín, sembrò funzionare come un vantaggio, poiché pochi minuti dopo il cartellino rosso, il ragazzo Sarco ha pareggiato 1-1 con una buona definizione di “9”.

In aggiunta a questo, Benedetti pareggia e viene anche espulso in un’azione all’ultimo uomo, poiché stava arrivando il secondo di Fortín.

Non è stato possibile fare alcuna differenza. Il pareggio ha regnato nei 90 regolari e alla fine nei 30 minuti aggiuntivi tutto cominciò a definirsi.

La prima mezz’ora supplementare inizia con un Estudiantes diverso, più equilibrato e con altre intenzioni nel cercare il gol di Vélez, anche se senza lucidità. Fortín ha sentito il logorio dei primi 90 minuti e si è ritirato un po’ di più, con molti giovani in campo dopo le modifiche di Quinteros.

Nella ripresa la partita non ha avuto occasioni limpide e l’inevitabile sensazione dei rigori ha già invaso i 20 protagonisti rimasti in campo. Qualche straripamento di Cetré o una birichinata di un giovane del Vélez fanno scattare l’allarme della difesa, senza risultati positivi. Arrivò il fischio finale e da dodici gradini del Madre de Cities fu definito il campione della Coppa di Lega.

Così furono calciati i rigori nella finale di Coppa di Lega 2024 tra Estudiantes e Vélez

Lui prima penalità nel pomeriggio fu giustiziato da Emanuele Mammana, entrato nel secondo tempo dopo il cartellino rosso a Fernández. L’ex difensore centrale del River definisce con classe e piazza in alto a sinistra. Pincha ha pareggiato e Vélez ha segnato anche il secondo. Eros Mancuso è stato il primo a fallire: Voleva emulare il suo tiro contro il Boca, ma Marchiori Intuì la sua intenzione.

Subito dopo quel colpo, Mansilla Cominciò anche a essere una figura e Ha contenuto il tiro di García. Caseres il quarto colpo fallì e l’Estudiantes iniziò a modellarsi per essere il campione.

La palla calda è stata lasciata fare Ascacibar, che con il nastro adesivo sul braccio ha provato a condannare la Coppa di Lega. Il suo tiro non era male, ha crossato bene e basso, ma Marchiori ha smentito i festeggiamenti con una copertura ad ottima mano.

Quando i giovani Montoro ha avuto la possibilità di pareggiare nuovamente il girone, Mansilla ha aggiunto un’altra copertina alla sua lista e ha lasciato tutto pronto per Fernando Zuqui, ciò non ha fallito.

Il centrocampista ha preso il volo, è andato verso la palla e ha scatenato la follia in tutto il settore del Plata: L’Estudiantes de La Plata è il nuovo campione della Coppa di Lega.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Siamo convinti che il processo dimostrerà la nostra assoluta innocenza
NEXT Gli scienziati della NASA avvertono di gravi conseguenze per l’umanità