Bilawal potrebbe riprendere le redini del ministero degli Esteri

Bilawal potrebbe riprendere le redini del ministero degli Esteri
Bilawal potrebbe riprendere le redini del ministero degli Esteri

ISLAMABAD:

È probabile che il presidente del PPP Bilawal Bhutto-Zardari ritorni come ministro degli Esteri del paese poiché il PML-N al potere e il suo partito sono vicini a concludere un accordo di condivisione del potere, secondo persone vicine alla situazione.

Se si crede agli addetti ai lavori, Bilawal entrerà nel gabinetto del primo ministro Shehbaz Sharif con il portafoglio del ministero degli Esteri.

Fonti hanno riferito che i pezzi grossi del partito hanno recentemente raggiunto un’intesa durante i colloqui.

Hanno affermato che Bilawal, che inizialmente era riluttante a entrare nel governo, ha accettato di diventare ministro degli Esteri per la seconda volta.

Le due parti stanno ora lavorando sui dettagli e sui tempi dell’ingresso formale del PPP nel gabinetto federale.

Per saperne di più: Shehbaz e Bilawal finalizzano i nomi dei governatori

Le fonti affermano che il primo ministro Shehbaz voleva che il PPP entrasse nel gabinetto prima della presentazione del prossimo bilancio, nella prima settimana di giugno.

Non è chiaro se il PPP entrerà nel governo prima o dopo il bilancio.

Tuttavia, le fonti dicono con certezza che il PPP entrerà a far parte del gabinetto federale a giugno.

Il ministro degli Esteri in carica, Ishaq Dar, è stato nominato vice premier per consentire a Bilawal di assumere il ruolo di massimo diplomatico.

Le fonti hanno detto che l’ufficio di Dar sarebbe stato allestito presso l’ufficio del Primo Ministro.

Hanno aggiunto che Dar avrebbe operato da lì una volta lasciato il Ministero degli Esteri per Bilawal.

Leggi anche: Bilawal chiede al governo di eseguire PIA e PSM in modalità PPP

Secondo le fonti, Dar non si è mai sentito a suo agio come ministro degli Esteri poiché ha sempre voluto occuparsi del suo ministero delle finanze preferito.

Tuttavia, il primo ministro Shehbaz e altri membri della PML-N volevano tenerlo a bada per quanto riguardava il ministero delle Finanze.

Riuscì però a convincere il premier a nominarlo suo vice.

In qualità di vice primo ministro, Dar potrebbe potenzialmente supervisionare ancora una volta le politiche economiche del governo.

All’interno del PPP c’è la sensazione che quando Bilawal ha servito come ministro degli Esteri durante il precedente governo di coalizione per 16 mesi, il suo profilo locale e internazionale sia stato notevolmente migliorato.

Il PPP ritiene che il ritorno di Bilawal al Ministero degli Esteri porterà solo benefici a lui e al partito.

La decisione finale sull’adesione del PPP al gabinetto federale sarà presa dal Comitato Esecutivo Centrale (CEC) del partito.

Dopo le elezioni dell’8 febbraio, il PPP ha deciso di riportare la PML-N a formare il governo federale, ma ha rifiutato di entrare nel gabinetto.

I due partiti erano però d’accordo che il PPP sarebbe entrato a far parte del governo in una fase successiva.

Poiché il PML-N ha adempiuto al suo impegno consentendo al PPP di nominare i suoi uomini come governatori in tre province oltre a conquistare altre due posizioni costituzionali – la presidenza e la presidenza del Senato – quest’ultimo ricambierà il favore unendosi al gabinetto federale.

Fonti del Ministero degli Esteri hanno affermato che Bilawal è stata una buona scelta per l’incarico.

Hanno aggiunto che Bilawal aveva dimostrato di essere un ministro degli Esteri competente durante i suoi 16 mesi di mandato prima delle elezioni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Deepthi Jeevanji stabilisce il nuovo record mondiale e vince l’oro nella categoria T20 dei 400 metri femminili ai Campionati mondiali di atletica paralimpica | Altre notizie sportive
NEXT I dirigenti delle elementari di East Marshall e i primi soccorritori si uniscono per una lezione sulla sicurezza antincendio | Notizie, sport, lavoro