Trump a New York mette a tacere il processo monetario

17:10 ET, 6 maggio 2024

Testimoni illustrano come venivano pagate le fatture alla Trump Org. Ecco cosa è successo in tribunale e perché è importante

Da Elise Hammond della CNN

Jeffrey McConney, a destra, ha testimoniato lunedì. Era un controller di lunga data della Trump Organization.

Jane Rosenberg

Nel processo segreto contro l’ex presidente, lunedì i pubblici ministeri hanno chiamato due testimoni che lavoravano nella contabilità della Trump Organization: Jeffrey McConney, un ex Trump Org. controllore e Deborah Tarasoff, supervisore della contabilità fornitori.

McConney ha accompagnato la giuria attraverso la documentazione che mostrava come i dirigenti avevano organizzato e ripagato Michael Cohen per il denaro inviato all’avvocato di Stormy Daniels. Questo è importante perché al centro del processo – la falsificazione di documenti aziendali – ci sono i pagamenti a Cohen, che erano elencati come onorari.

Tarasoff ha descritto in modo più dettagliato come venivano pagati gli assegni presso l’organizzazione e quando era necessaria l’approvazione di Trump per i pagamenti.

Ecco cosa è successo oggi in tribunale:

Jeffrey McConney

  • McConney ha testimoniato di aver avuto una conversazione con Allen Weisselberg, ex direttore finanziario della Trump Org., sulla necessità di “rimborsare” Cohen. McConney ha poi mostrato ai giurati 12 assegni, ciascuno da 35.000 dollari, pagati a Cohen nel 2017. Cohen ha inviato fatture per tali assegni e ha chiesto che i pagamenti fossero elencati come parte di un “accordo di trattenuta”. Come rivelato da precedenti testimonianze nel processo, non c’era alcun assuntore attuale per Cohen.
  • McConney ha anche spiegato alla giuria perché Cohen è stato pagato 420.000 dollari in tutto e come ogni assegno è stato staccato, prima dal fondo fiduciario revocabile di Trump e poi dal suo conto personale.
  • La giuria ha anche visionato i documenti aziendali relativi al pagamento a Cohen che sono legati a molte delle 34 accuse di falsificazione di documenti aziendali contro Trump. I record mostrano diverse righe e colonne organizzate per registrare i pagamenti.
  • Durante il controinterrogatorio, l’avvocato di Trump Emil Bove ha interrogato McConney sulla sua conoscenza del ruolo di Trump in questi pagamenti. “Il presidente Trump non ti ha chiesto di fare nessuna delle cose che hai descritto?” chiese Bove. “Non l’ha fatto”, ha testimoniato McConney. Ha detto che gli era stato detto di fare questo lavoro da Weisselberg. McConney ha anche affermato di non sapere se Cohen abbia svolto attività legale per Trump nel 2017.

Deborah Tarasoff, che lavora nel dipartimento contabile della Trump Organization, viene interrogata lunedì.

Jane Rosenberg

Debora Tarasoff

  • In qualità di supervisore della contabilità fornitori, Tarasoff ha detto che avrebbe ottenuto una fattura approvata, l’avrebbe inserita nel sistema, staccherebbe l’assegno e lo avrebbe fatto firmare. Tarasoff ha testimoniato che Trump o i suoi figli dovevano approvare fatture superiori a 10.000 dollari e Trump è stata l’unica persona ad autorizzare assegni dal suo conto personale, anche durante la sua presidenza.
  • Tarasoff ha detto che Trump firmerà gli assegni a mano. Ha detto che erano firmati con un pennarello nero. Tarasoff ha detto che Trump non sempre ha firmato gli assegni, anche quando Weisselberg li ha approvati. Avrebbe “scritto ‘nullo’ e lo avrebbe rispedito indietro”, ha osservato.
  • Prima che Trump diventasse presidente, Tarasoff ha testimoniato che “avrebbe staccato l’assegno, lo avrebbe messo come riserva e lo avrebbe portato a Rhona (Graff) che lo avrebbe portato al signor Trump per firmarlo”, riferendosi all’ex assistente di lunga data di Trump. Le fatture e gli assegni erano pinzati insieme, ha detto, con l’assegno sopra la fattura. Quando Trump divenne presidente, Tarasoff disse che avrebbero spedito gli assegni alla Casa Bianca.
  • Alla giuria è stato mostrato il modulo del voucher con la dicitura “acconto” nella riga della descrizione che Tarasoff ha affermato di aver ottenuto dalla fattura. Tarasoff ha anche confermato che ciascuno degli assegni da 35.000 dollari con la firma di Trump sono stati inviati a Cohen.
  • Durante il controinterrogatorio, ha riconosciuto di non essere presente alle conversazioni tra Trump e Weisselberg sui pagamenti. Ha anche detto di aver lavorato con i figli di Trump, Eric, Don Jr. e Ivanka Trump, nel corso degli anni. Tarasoff lavora ancora per la Trump Org., il che significa che lavora per Eric Trump, anche lui presente in aula oggi.

Qual è il prossimo: Il procuratore Joshua Steinglass ha stimato che ci vorranno ancora circa due settimane a partire da domani per portare avanti il ​​caso. Sottolinea che si tratta di una stima molto approssimativa. La difesa avrà anche l’opportunità di chiamare i propri testimoni, se lo desidera.

Il giudice Juan Merchan ha stabilito che Trump ha nuovamente violato l’ordine di silenzio per i suoi commenti sulla giuria.

Jane Rosenberg

Udienza per l’ordinanza di silenzio: Il giudice Juan Merchan ha giudicato Trump oltraggioso per aver violato nuovamente l’ordine di silenzio, in particolare per quanto riguarda i commenti che ha fatto sulla composizione della giuria in questo caso. I pubblici ministeri avevano affermato che Trump aveva violato l’ordine di silenzio in quattro diverse occasioni. Il giudice ha stabilito che gli altri tre commenti non violavano l’ordinanza. “D’ora in poi questo tribunale dovrà prendere in considerazione una sanzione carceraria”, ha detto Merchan, sottolineando che la multa di 1.000 dollari non lo ferma, ma ha detto a Trump che “l’incarcerazione è davvero l’ultima risorsa”.

Ricordare: Trump affronta 34 capi di imputazione per falsificazione di documenti aziendali. Ogni accusa penale si riferisce a una voce specifica nei registri aziendali della Trump Organization, secondo l’accusa. I pubblici ministeri sostengono che Trump avrebbe mascherato la transazione a Daniels come un pagamento legale e falsificato più volte i registri aziendali per “promuovere la sua candidatura” alle elezioni del 2016.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Lo sciatore nautico muore dopo un incidente acquatico mordi e fuggi al largo di Key Biscayne | Key Biscayne
NEXT L’Ucraina prende di mira due raffinerie di petrolio russe e un impianto metallurgico, dicono le fonti