Non posso pagare, non pagherò – Sakaja su fatture pendenti da 10 miliardi di scellini

Non posso pagare, non pagherò – Sakaja su fatture pendenti da 10 miliardi di scellini
Non posso pagare, non pagherò – Sakaja su fatture pendenti da 10 miliardi di scellini

Il governatore di Nairobi Johnson Sakaja ha detto che il governo della contea di Nairobi non pagherà le fatture legali pendenti che ammontano a 10 miliardi di scellini.

Sakaja ha detto che quando è entrato in carica, ha trovato un enorme conto in sospeso a Nairobi.

Le passività in sospeso, dice, erano vicine a 100 miliardi di scellini e di questi 21 miliardi di scellini erano spese legali dovute a diversi avvocati.

“Alcune delle richieste di risarcimento pendenti da anni sono discutibili e il loro pagamento metterebbe fine ai servizi cruciali che la contea offre”, ha affermato.

“’21 miliardi di scellini sono più alti della nostra quota equa. Sono il doppio delle nostre entrate di fonte propria. Molti di loro sono sospetti.”

Il capo della contea di Nairobi ha espresso queste osservazioni quando è comparso davanti alla commissione per i conti pubblici del Senato

Sakaja ha detto che dovrebbe essere formata una task force per esaminare le affermazioni per accertarne la genuinità.

Un tribunale di Trans Nzoia, tuttavia, ha vietato la proposta di formare un comitato per indagare sui progetti di legge pendenti.

Sakaja ha suggerito che, in futuro, i governi delle contee dovrebbero assumere avvocati interni e metterli sotto contratto, per evitare un simile dilemma.

Allo stesso tempo, Sakaja ha rivelato che il servizio metropolitano di Nairobi ha lasciato conti in sospeso per un ammontare di 16 miliardi di scellini.

Il capo della contea ha affermato che il disegno di legge pendente di NMS deve essere esaminato attentamente prima che venga effettuato qualsiasi pagamento.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La condizione “investigata” di Begoña Gómez: domande e risposte · Maldita.es
NEXT Víctor Hugo: “La vera corruzione è lasciare il Paese senza cibo, medicine e gas” | Lapidario con Milei