La Bielorussia lancia le esercitazioni nucleari un giorno dopo l’annuncio della Russia, pensando all’Ucraina

La Bielorussia lancia le esercitazioni nucleari un giorno dopo l’annuncio della Russia, pensando all’Ucraina
La Bielorussia lancia le esercitazioni nucleari un giorno dopo l’annuncio della Russia, pensando all’Ucraina

La Bielorussia ha lanciato esercitazioni che coinvolgono missili e aerei da guerra in grado di trasportare armi nucleari tattiche

Martedì la Bielorussia ha lanciato esercitazioni con missili e aerei da guerra in grado di trasportare armi nucleari tattiche, che vicino alla Russia si sono schierati lì in mezzo alle tensioni con l’Occidente sull’Ucraina.

Le manovre bielorusse sono iniziate il giorno dopo che la Russia ha annunciato l’intenzione di tenere esercitazioni simili simulando l’uso di armi nucleari sul campo di battaglia in quella che ha lanciato come risposta alle dichiarazioni di funzionari occidentali che segnalavano un possibile coinvolgimento più profondo nella guerra in Ucraina. Era la prima volta che Mosca annunciava pubblicamente un’operazione del genere.

Il ministro della Difesa bielorusso Viktor Khrenin ha detto che un’unità di missili a corto raggio Iskander e uno squadrone di aerei da combattimento Su-25 prenderanno parte alle esercitazioni.

Le manovre sono iniziate martedì quando il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato il suo quinto mandato, promettendo di garantire la sicurezza della Russia.

L’anno scorso, la Russia ha spostato alcune delle sue armi nucleari tattiche in Bielorussia, che confina anche con l’Ucraina e con i paesi membri della NATO Polonia, Lettonia e Lituania. L’autoritario presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha fatto affidamento su stretti legami con la Russia e ha fornito il suo paese come punto di partenza per la guerra in Ucraina.

Mosca ha sottolineato che le armi nucleari tattiche schierate in Bielorussia rimangono sotto il controllo militare russo.

Lo spiegamento di armi nucleari tattiche in Bielorussia, che ha un confine di 1.084 chilometri (673 miglia) con l’Ucraina, consentirebbe agli aerei e ai missili russi di raggiungere potenziali obiettivi più facilmente e rapidamente se Mosca decidesse di usarli. Estende inoltre la capacità della Russia di prendere di mira diversi alleati della NATO nell’Europa centrale e orientale.

A differenza dei missili balistici intercontinentali a testata nucleare che possono distruggere intere città, le armi nucleari tattiche destinate all’uso contro le truppe sul campo di battaglia sono meno potenti. Tali armi includono bombe aeree, testate per missili a corto raggio e munizioni di artiglieria.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La NASA lancia un catalogo ricco dei mondi alieni più strani
NEXT Con una doppietta di Fermín, il Barcellona batte l’Almería e continua a essere la guardia