Sesto corpo recuperato dopo il crollo del ponte di Baltimora

Sesto corpo recuperato dopo il crollo del ponte di Baltimora
Sesto corpo recuperato dopo il crollo del ponte di Baltimora

Un sesto corpo è stato recuperato dopo che i veicoli sono stati sommersi dai rottami del Francis Scott Key Bridge, crollato il 26 marzo a Baltimora, nel Maryland, ha annunciato martedì il Key Bridge Response Unified Command.

Il corpo è stato ritrovato martedì dalle squadre di salvataggio del comando ed è stato identificato dagli investigatori come José Mynor López, un operaio edile di 37 anni di Baltimora.

Sei operai edili sono morti dopo che una nave portacontainer si è scontrata con il ponte, provocandone il crollo. C’erano due corpi recuperato quella settimanaseguito da altri tre negli ultimi mesi. Il corpo di López è stato l’ultimo ad essere trovato. Gli operai erano nelle loro auto per fare una pausa quando il ponte cedette sotto di loro.

“Con il cuore pesante, oggi segna una pietra miliare significativa nei nostri sforzi di recupero e di chiusura per i cari dei sei lavoratori che hanno perso la vita in questo tragico evento”, ha affermato il colonnello Roland L. Butler Jr., sovrintendente del Dipartimento di Medicina del Maryland. La Polizia di Stato, ha detto in a dichiarazione il martedì.

“Mentre piangiamo con le famiglie, onoriamo la memoria di José Mynor López, Alejandro Hernandez Fuentes, Dorlian Ronial Castillo Cabrera, Maynor Yasir Suazo-Sandoval, Carlos Daniel Hernandez Estrella e Miguel Angel Luna Gonzalez”.

Le indagini dell’FBI e di altre agenzie lo sono in corso per determinare la colpa della collisione. Il mese scorso, gli avvocati delle famiglie delle vittime hanno dichiarato che intendono avviare le proprie indagini per presentare richieste di risarcimento per lesioni personali per conto delle famiglie. Lo ha riferito la WJZ-TV di Baltimora.

La nave portacontainer Dali aveva perso potenza subito prima di entrare in collisione con il ponte. Secondo quanto riferito, in precedenza nel porto e presso la Guardia Costiera era stato sottoposto a un controllo di manutenzione di routine del motore disse non era stato informato di eventuali problemi con la nave.

Il crollo del ponte ha provocato un sospensione a tempo indeterminato del traffico navale, influenzando il flusso del commercio attraverso il porto di Baltimora, uno dei più trafficati del mondo. Secondo WJZ-TV, il mese scorso è stato aperto un canale temporaneo per consentire la ripresa del traffico commerciale. Il canale principale dovrebbe riaprire alla fine di questo mese.

La Dali è rimasta ferma tra i rottami dopo il crollo e sarà probabilmente rimossa per consentire un maggiore traffico marittimo attraverso il porto. Lo ha riferito la WRC-TV di Washington, DC.

La nostra copertura per il 2024 ha bisogno di te

Mentre gli americani si recano alle urne nel 2024, è in gioco il futuro stesso del nostro Paese. Noi di HuffPost crediamo che una stampa libera sia fondamentale per creare elettori ben informati. Ecco perché il nostro giornalismo è gratuito per tutti, anche se le altre redazioni si ritirano dietro costosi pagamenti a pagamento.

I nostri giornalisti continueranno a coprire i colpi di scena durante queste storiche elezioni presidenziali. Con il tuo aiuto, ti forniremo indagini incisive, analisi approfondite e riprese tempestive che non potrai trovare altrove. Fare reporter nell’attuale clima politico è una responsabilità che non prendiamo alla leggera e vi ringraziamo per il vostro sostegno.

Contribuisci con soli 2$ per mantenere le nostre notizie gratuite per tutti.

Non puoi permetterti di donare? Sostieni HuffPost creando un account gratuito e accedi mentre leggi.

Sostieni l’HuffPost

Hai già contribuito? Accedi per nascondere questi messaggi.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La dura battaglia per la vicepresidenza di Trump accelera
NEXT Il VIDEO di Checo Pérez che ignora Donald Trump diventa virale