Il primo fuoricampo degli Atlanta Braves di Jarred Kelenic contribuisce a innescare la vittoria per 4-2 sui Red Sox

Il primo fuoricampo degli Atlanta Braves di Jarred Kelenic contribuisce a innescare la vittoria per 4-2 sui Red Sox
Il primo fuoricampo degli Atlanta Braves di Jarred Kelenic contribuisce a innescare la vittoria per 4-2 sui Red Sox

Il primo fuoricampo di Jarred Kelenic con l’uniforme degli Atlanta Braves ha contribuito a innescare l’attacco per la partita di stasera. Alla fine finirono per ottenere una vittoria per 4-2 sui Boston Red Sox per tornare a vincere ancora una volta.

Il primo inning ha visto i Red Sox tentare di partire velocemente mentre Jarren Duran ha aperto la partita con una doppietta e poi Wilyer Abreu lo ha raggiunto in base con una camminata di due eliminati. Ciò ha posto le basi per Vaughn Grissom che avrebbe potenzialmente sconvolto il carro delle mele al suo ritorno nella contea di Cobb, ma Reynaldo López è stato in grado di convincerlo a finire l’inning in silenzio. Ronald Acuña Jr. ha aperto la metà del primo inning dei Braves con un suo singolo e tutti nel campo da baseball sapevano che avrebbe provato a ottenere un secondo alla prima occasione che avesse avuto. Ciò includeva Kutter Crawford e i Red Sox, che lo catturarono mentre stava cercando di rubare il secondo e lo spazzarono via dai percorsi di base. Atlanta è andata giù senza minacce per il resto dell’inning e le cose sono rimaste tranquille per entrambe le squadre per il primo paio di inning.

Le cose cambiarono una volta che arrivò la fine del terzo inning. Travis d’Arnaud si è scrollato di dosso una liberatrice dalla quale è stato colpito, che ha portato Jarred Kelenic al piatto con un uomo in base. Kutter Crawford ha offerto un cutter da 89 mph e lo ha lanciato in un posto pessimo per lanciare un lancio da 89 mph a qualsiasi battitore della grande lega. Kelenic non ha commesso errori con la polpetta e l’ha mandata sui posti della Chop House per il suo primo dinger da secoli e un vantaggio di due punti per i Braves. Ozzie Albies e Austin Riley sono saliti entrambi in base dopo il dinger, ma i Braves non sono stati in grado di spingere altri punti a quel punto, quindi la partita è rimasta 2-0 a favore di Atlanta.

Da quel momento in poi Reynaldo López si è occupato del traffico sui percorsi di base in ogni inning. Vaughn Grissom ha aperto il quarto con un singolo, ma López ha fatto sedere i Red Sox per porre fine a quella minaccia. Ha poi ceduto una tripla unica a Jarren Duran e si è trovato nei guai per uscire indenne da quella situazione. Due strikeout di fila hanno funzionato e López è stato in grado di effettuare uno shutout al sesto inning.

Purtroppo per López, fu allora che si concluse la serie di inning senza reti e questa fu anche la fine della strada per López quella notte. Due passeggiate e un errore nel sesto hanno portato López nei guai con le basi caricate. Gli è stata data una possibilità per uscirne e poi ha continuato a portare Reese McGuire su quattro tiri per mettere i Red Sox sul tabellone. Quella fu la fine della corsa per López e Aaron Bummer venne a sostituirlo.

Bummer è entrato in gioco, ha indotto una palla a terra da Ceddanne Rafaela che sarebbe stata una palla di doppio gioco su misura se fosse andata a pochi centimetri a sinistra o a destra di Bummer. Invece, Bummer ha finito per fare una parata su calcio che non era una bellezza. La palla è finita su Austin Riley e la partita è stata pareggiata. Bummer ha poi eliminato Jarren Duran e Rafael Devers, ma è stato davvero un peccato (in mancanza di un termine migliore) che Bummer non sia riuscito a uscire da quello con l’inning senza reti che sarebbe stato d’oro.

Fortunatamente, Jesse Chavez e Joe Jiménez sono entrati rispettivamente per il settimo e l’ottavo inning e hanno bloccato le cose in modo che il loro gioco fosse ancora in pareggio verso la fine dell’ottavo inning. Ciò includeva un’enorme giocata in campo di Adam Duvall, che ha effettuato una presa in scivolata con due uomini dentro e due eliminati per concludere l’inning senza reti.

Anche Boston era ben inserita nel loro bullpen a questo punto e Ozzie Albies ha accolto Justin Slaten nel gioco facendo una camminata di sei tiri per raggiungere la base. Austin Riley fece seguito con un singolo e all’improvviso i Braves avevano di nuovo qualcosa in pentola.

Dopo che uno strikeout di Matt Olson ne ha messo uno sul tabellone, è toccato a Marcell Ozuna, si spera, ottenere un grande colpo per portare Atlanta in vantaggio. Come previsto, Ozuna ha colpito una palla rimbalzante che ha impiegato un po’ di tempo per uscire dal campo interno, ma una volta fatto ha lasciato Truist Park in uno stato di pura gioia. Ozzie ha segnato per portare i Braves in vantaggio e Riley è arrivato terzo nel gioco. Ciò si è rivelato cruciale poiché Orlando Arcia ha proceduto a mandare una palla a terra al primo posto. Di solito questo sarebbe finito in un doppio gioco ma invece i Red Sox in qualche modo sono riusciti a tirarne fuori solo uno in questa situazione e Riley ha segnato per dare ai Braves un po’ di respiro per il nono inning.

Quel respiro si è rivelato più che sufficiente per Raisel Iglesias con cui lavorare. Ci è voluta tutta la notte, ma il nono inning di Iglesias è stato il primo 1-2-3 inning della serata per qualsiasi lanciatore dei Braves. In ogni caso, i Braves hanno concluso la serata in modo felice con una vittoria per 4-2 che ha interrotto una miserabile serie di tre sconfitte consecutive.

Ora avranno la possibilità di lasciare la città con una nota vincente poiché torneranno in azione domani sera alle 19:20 quando Chris Sale affronterà la sua ex squadra per la prima volta.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Incredibile: il razzo al plasma della NASA andrà su Marte in soli due mesi
NEXT Sono iniziati i lavori per estendere la rete del gas in un quartiere di Plaza Huincul