La star di Twitch Kai Cenat non sarà perseguitata per la rivolta di New York scatenata dal giveaway di PS5: Manhattan DA

La star di Twitch Kai Cenat non sarà perseguitata per la rivolta di New York scatenata dal giveaway di PS5: Manhattan DA
La star di Twitch Kai Cenat non sarà perseguitata per la rivolta di New York scatenata dal giveaway di PS5: Manhattan DA

Il popolare streamer e creatore di contenuti di Twitch Kai Cenat non sarà perseguito per la rivolta trasformatasi in omaggio che ha scatenato a Union Square Park la scorsa estate, ha annunciato martedì il procuratore distrettuale di Manhattan Alvin Bragg.

L’ufficio di Bragg ha ritirato le accuse contro Cenat, 22 anni, dopo che lo streamer live ha rilasciato scuse pubbliche e ha chiesto a migliaia di persone di contribuire a pagare i danni causati dal caos al parco di Manhattan il 4 agosto 2023.

Cenat, che vanta più di 10 milioni di follower sia su Instagram, Twitch e Tiktok, aveva annunciato che avrebbe ospitato un giveaway di console per videogiochi PS5 nel parco nonostante non avesse un permesso.

Una folla enorme di giovani fan si è presentata per l’omaggio e rapidamente è diventata distruttiva e violenta.

Kai Cenat, 22 anni, è stato accusato di incitamento a una rivolta dopo che migliaia di fan indisciplinati hanno preso d’assalto Union Square Park la scorsa estate dopo che lo streamer Twitch aveva annunciato che avrebbe distribuito console PS5 gratuite.

I tifosi avrebbero litigato tra loro, rotto i finestrini delle auto, lanciato pietre e persino fuochi d’artificio contro gli altri e aggredito gli agenti di polizia.

I video mostrano i rivoltosi che si lanciano addosso coni, bidoni della spazzatura e bottiglie, così come passanti innocenti e agenti che intervengono.

Gli agenti hanno arrestato altre 65 persone, tra cui 30 minorenni, dopo quasi tre ore di caos.

Cenat stava affrontando due capi d’accusa di incitamento alla rivolta e uno di riunione illegale, ma l’ufficio del procuratore distrettuale ha deciso di ritirare tutte le accuse contro di lui e altri due – Denzel Dennis e Muktar Din – dopo che i tre avevano pagato un totale complessivo di oltre $ 57.000 per l’accusa. danni e pulizia e si è scusato pubblicamente.

Cenat da solo ha pagato 55.000 dollari alla Union Square Partnership, Inc., secondo il procuratore distrettuale.

I giovani tifosi sono diventati distruttivi e violenti, litigando tra loro, danneggiando veicoli e lanciandosi bottiglie e pietre l’uno contro l’altro e contro i poliziotti. Immagini Getty
I poliziotti hanno arrestato 66 persone durante la rivolta durata tre ore, tra cui Cenat e 30 minorenni. Immagini Getty

L’influencer ha pubblicato le sue scuse pubbliche su Snapchat.

“Quando ho promosso una PS 5 in omaggio a Union Square Park, si è creata intenzionalmente una situazione pericolosa a causa del modo in cui l’ho promossa e pubblicizzata”, ha scritto nella dichiarazione. “Il risultato è stata una situazione pericolosa per le persone che vivono e lavorano nel quartiere, per i primi soccorritori e per i miei follower che hanno partecipato all’evento.

“Mi scuso per il disagio e i danni alla comunità, al parco, ai veicoli e al negozio della zona”, ha aggiunto.

Il procuratore distrettuale di Manhattan archivia il caso contro Cenat dopo che questi si è scusato pubblicamente e ha pagato 55.000 dollari a titolo di restituzione. Cristoforo Sadowski

Il caso verrà ufficialmente archiviato una volta che le scuse pubbliche saranno sui social media per 24 ore intere, ha detto l’ufficio di Bragg.

“Non ho mai cercato di sfuggire così tanto alla situazione e ho imparato una lezione molto preziosa: i social media sono uno strumento molto potente per fare del bene, ma possono anche causare pericolose situazioni indesiderate se non vengono utilizzati correttamente”, Cenat ha scritto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV I membri UniSuper sono preoccupati per i saldi dei fondi pensione poiché l’interruzione del fornitore entra nel 7° giorno
NEXT TikToker incinta non condividerà gli aggiornamenti sul bambino con i suoceri