Dollaro in leggero rialzo dopo i dati sulla fiducia dei consumatori, CPI osservato

Dollaro in leggero rialzo dopo i dati sulla fiducia dei consumatori, CPI osservato
Dollaro in leggero rialzo dopo i dati sulla fiducia dei consumatori, CPI osservato

Di Chuck Mikolajczak

NEW YORK (Reuters) – Il dollaro si è mosso in rialzo venerdì dopo i dati sulla fiducia dei consumatori statunitensi mentre gli investitori analizzavano una serie di commenti dei funzionari della Federal Reserve, con l’attenzione che iniziava a spostarsi verso i principali dati sull’inflazione della prossima settimana.

Il muro del biglietto verde si abbassa e torna leggermente al rialzo dopo che la lettura preliminare dell’Università del Michigan sulla fiducia dei consumatori si è attestata a 67,4 per maggio, un minimo di sei mesi e inferiore alla stima di 76,0 degli economisti intervistati da Reuters. Inoltre, l’aspettativa di inflazione a un anno è salita dal 3,2% al 3,5%.

Il dollaro si è indebolito giovedì dopo che un dato più alto del previsto sulle richieste iniziali di sussidio di disoccupazione ha alimentato le aspettative di un allentamento del mercato del lavoro, aggiungendosi ad altri dati recenti che indicavano che l’economia complessiva stava rallentando.

L’indice del dollaro, che misura il biglietto verde rispetto a un paniere di valute, ha guadagnato lo 0,09% a 105,31, con l’euro in ribasso dello 0,08% a 1,0772 dollari. Il dollaro era sulla buona strada per il suo primo guadagno settimanale dopo due settimane consecutive di ribassi.

La prossima settimana, gli investitori terranno d’occhio i dati sull’inflazione sotto forma di indice dei prezzi al consumo (CPI) e indice dei prezzi alla produzione (PPI), nonché dati sulle vendite al dettaglio.

“L’IPC non credo che cambierà il punto di vista della gente; la pressione sui prezzi è ancora elevata, ma sarà in calo, sarà solo un dato più morbido anno su anno”, ha affermato Marc Chandler, direttore stratega di mercato presso Bannockburn Global Forex a New York.

“Quindi non è tanto la grandezza, ma la direzione.”

A sostenere il dollaro sono stati anche i commenti del presidente della Federal Reserve di Dallas, Lorie Logan, che ha affermato che non è chiaro se la politica monetaria sia abbastanza restrittiva da portare l’inflazione fino all’obiettivo del 2% della banca centrale americana, ed è troppo presto per tagliare i tassi di interesse.

Ciò è andato contro i precedenti commenti del presidente della Federal Reserve di Atlanta, Raphael Bostic, che ha affermato che la Fed probabilmente resterà sulla buona strada per tagliare i tassi quest’anno, anche se i tempi e la portata dell’allentamento della politica erano incerti. Inoltre, il presidente della Federal Reserve di Chicago, Austan Goolsbee, ha affermato di ritenere che la politica monetaria statunitense sia “relativamente restrittiva”.

I commenti hanno coronato una settimana di opinioni divergenti tra i funzionari della Fed sul fatto che i tassi siano sufficientemente alti.

Dopo il rapporto sui salari degli Stati Uniti della scorsa settimana, più debole del previsto, e l’annuncio della politica della Fed, i mercati hanno scontato circa 50 punti base (pb) di tagli quest’anno, con una probabilità del 62,2% per un taglio di almeno 25 punti base a settembre, secondo allo strumento FedWatch di CME.

La storia continua

Contro lo yen giapponese, il dollaro si è rafforzato dello 0,26% a 155,86 e si è apprezzato di circa l’1,9% sulla settimana contro la valuta giapponese dopo il crollo del 3,4% della scorsa settimana, il calo percentuale settimanale più grande dall’inizio di dicembre 2022 dopo due sospetti interventi da parte della Bank of Japan. Giappone.

Il Ministro delle Finanze giapponese Shunichi Suzuki ha detto venerdì che il governo prenderà le misure appropriate sul cambio estero, se necessario, facendo eco ai recenti commenti di altri funzionari.

La sterlina è salita dello 0,02% a 1,2525 dollari dopo aver precedentemente raggiunto 1,2541 dollari sulla scia dei dati che mostrano che l’economia britannica è cresciuta al massimo in quasi tre anni nel primo trimestre del 2024, ponendo fine alla lieve recessione in cui è entrata nella seconda metà dello scorso anno.

(Segnalazione di Chuck Mikolajczak; Montaggio di Alex Richardson e Jonathan Oatis)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Cancún FC ha sconfitto l’Atlante 1-3 ai rigori e ha vinto il Campione dei Campioni
NEXT Il marketing dovrebbe dirigere il cambiamento o adattarsi ad esso?