Attenzione al gas! Raccomandazioni da tenere in considerazione in questa stagione • Canale C

Siamo di fronte all’arrivo dei primi freddi della stagione autunno-invernale ed è importante disporre degli apparecchi di riscaldamento a gas in buone condizioni per evitare incidenti o intossicazioni da monossido di carbonio.

Ogni dispositivo deve essere utilizzato correttamente e assicurarsi che sia in condizioni ottimali per poterne usufruire nelle stagioni a bassa temperatura.

L’azienda Ecogas fornisce alcune raccomandazioni per essere sicuri quando si riscalda una stanza con apparecchi di riscaldamento. Sul loro sito sostengono che gli incidenti che si verificano di solito sono causati principalmente dal monossido di carbonio, che è una sostanza nociva che si forma a causa della cattiva combustione degli apparecchi che funzionano a cherosene, carbone, gas o legna. E, a sua volta, una cattiva combustione è causata da un’errata installazione degli apparecchi, da una mancanza di manutenzione o da una ventilazione insufficiente.

Lui Monossido di carbonio È una sostanza tossica che entra nel corpo attraverso la respirazione. Può causare mal di testa, nausea, vomito, svenimento e persino la morte se l’area non è ventilata. Questa sostanza è estremamente pericolosa e non è rilevabile attraverso i sensi: non ha odore, sapore né colore.

Raccomandazioni:

L’Amministrazione dei Distributori Gas (ADIGAS) ha comunicato una serie di raccomandazioni per utilizzare il gas in modo sicuro e responsabile e prevenire gli incidenti dovuti al monossido di carbonio.

1) Controllare e verificare che la fiamma dei bruciatori degli apparecchi sia blu:

  • ▪️Se è giallo significa che sta producendo monossido di carbonio (prestare particolare attenzione al riscaldatore). In questo caso spegnere l’apparecchio e far controllare il bruciatore da un installatore di gas autorizzato. Dovrebbe essere blu e avere estremità trasparenti.

2) Riscaldare correttamente:

  • ▪️Non utilizzare dispositivi riscaldanti per asciugare i vestiti.
  • ▪️Non utilizzare mai fornelli e/o forno per riscaldare gli ambienti.
  • ▪️Verificare la corretta chiusura dei rubinetti dell’acqua calda, soprattutto di notte, per evitare il funzionamento continuo dei riscaldatori.
  • ▪️Utilizzare dispositivi approvati dall’Ente Nazionale di Regolazione del Gas (ENARGAS).

3) Effettuare periodicamente la manutenzione degli apparecchi a gas:

  • ▪️Verificare il corretto funzionamento degli spifferi affinché non siano ostruiti, strangolati, crepati, sconnessi o ammaccati.
  • ▪️Non effettuare combinazioni o collegamenti di condotti di ventilazione di due dispositivi diversi, ogni condotto di ventilazione deve essere individuale.
  • ▪️Controlla gli impianti interni del gas della casa tramite un installatore di gas autorizzato. Prestare attenzione alla comparsa di macchie, fuliggine o scolorimento sopra o attorno ai manufatti. Questo può essere un avvertimento di combustione incompleta e di generazione di monossido di carbonio.

4) Arieggiare gli ambienti dove si trovano i manufatti:

  • ▪️Mantenere pulite le griglie di ricambio dell’ossigeno negli ambienti e le condotte per la libera evacuazione dei gas di combustione.

5) Presta attenzione ai sintomi di debolezza e affaticamento.

  • ▪️Il monossido di carbonio non può essere visto ad occhio nudo, non può essere annusato e non può essere udito, quindi dobbiamo stare attenti alla comparsa di sintomi come tendenza al sonno, mal di testa, vomito e affaticamento.
  • ▪️Se una persona è sotto l’effetto del monossido di carbonio, deve essere rapidamente allontanata dal luogo in modo che possa respirare aria fresca e deve essere curata da un medico.
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Aumento del servizio gas: la Procura della Repubblica presenterà tutela alla Giustizia federale
NEXT All’interno del resoconto di OnlyFans dell’accusato assassino di 21 anni