L’Amministrazione militare regionale ha parlato delle conseguenze dello sciopero al deposito petrolifero di Rovenky


11 maggio 2024
Incendio nel deposito petrolifero di Rovenky, nella regione di Luhansk, 10 maggio 2024. Un fotogramma dal video di Artem Lysohor/Telegram

Nella zona occupata di Rovenky, nella regione di Lugansk, la sera del 10 maggio è stato colpito un deposito petrolifero. Il giorno prima era stato colpito il deposito petrolifero di Lugansk.

Il capo della RMA di Lugansk Artem Lysohor ha affermato che a seguito dell’attacco il deposito petrolifero ha subito una significativa distruzione e non sono rimaste riserve di carburante.

Il capo della RMA ha sottolineato che i depositi petroliferi sono scoppiati uno dopo l’altro nella regione di Lugansk.

“In modo che i collaboratori locali e i russi non rimangano lì, ma manchino un altro magazzino con prodotti di raffinazione del petrolio”, Ha scritto Lysohor.

Ha aggiunto che questo deposito petrolifero si trovava lontano dalla linea del fronte.

Di conseguenza, per gli invasori diventerà ancora più difficile rifornire le attrezzature militari.

“Molto probabilmente dovrai utilizzare le basi situate sul territorio della Russia. Francamente, il rifornimento dovrà andare lontano,” ha concluso il capo della RMA.

Artem Lysohor ha anche ricordato che la sera del 7 maggio era bruciato anche il deposito petrolifero di Luhansk.

Secondo gli invasori russi l’attacco al deposito petrolifero di Rovenky sarebbe stato effettuato con missili a lungo raggio dell’ATACMS.

Missili M142 HIMARS e ATACMS. Crediti fotografici: Mariusz Burcz

“Come nel recente attacco a Luhansk, l’attacco di oggi a Rovenky è stato probabilmente effettuato da missili ATACMS di fabbricazione americana con munizioni a grappolo”, dissero gli invasori.

Sul luogo della distruzione del deposito petrolifero, gli invasori hanno mostrato anche delle foto in cui, probabilmente, si trovano le sottomunizioni M74, che si trovano nella testata dell’ATACMS.

La sottomunizione M74 del missile ATACMS, scoperta dopo la distruzione del deposito petrolifero a Rovenky, nella regione di Luhansk. Maggio 2024. Ucraina. Foto: Leonid Pasichnyk, leader del gruppo “LPR”.

M74 ha una carica sferica altamente esplosiva di aspetto asimmetrico. Inoltre gli permette di ruotare in aria finché il bersaglio non viene colpito. M74 viene attivato a 2400 giri/min. Pertanto, centinaia di sottomunizioni esplodono quasi contemporaneamente a terra.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Si concludono le ultime argomentazioni del processo contro Trump e la giuria delibererà il verdetto a partire da questo mercoledì
NEXT Difesa e accusa presentano le argomentazioni finali nel caso Trump