Tata non cambierà idea sui tagli ai posti di lavoro – Vaughan Gething

Tata non cambierà idea sui tagli ai posti di lavoro – Vaughan Gething
Tata non cambierà idea sui tagli ai posti di lavoro – Vaughan Gething

Fonte immagine, Governo gallese

Didascalia immagine, Vaughan Gething incontra venerdì il capo della Tata TV Narendran e altri dirigenti senior a Mumbai
Informazioni sull’articolo
  • Autore, Adriano Browne
  • Ruolo, Reporter politico della BBC Galles
  • 10 maggio 2024

Tata Steel non cambierà pubblicamente la sua posizione sui suoi piani per la perdita di migliaia di posti di lavoro, soprattutto a Port Talbot, ha detto il primo ministro Vaughan Gething.

Dopo aver incontrato gli alti dirigenti a Mumbai, Gething ha affermato che “l’unico modo per cambiare realisticamente la loro posizione è se ci fosse un diverso governo nel Regno Unito”.

Ma i conservatori gallesi hanno affermato che mentre i ministri conservatori britannici “hanno messo sul tavolo oltre mezzo miliardo di sterline” per salvare posti di lavoro “l’unico denaro che il governo laburista gallese ha speso è stato per questo viaggio in India”.

Tata ha annunciato 2.800 tagli di posti di lavoro nel Regno Unito a gennaio, insieme alla chiusura di entrambi gli altiforni a Port Talbot, come parte di una transizione verso una produzione dell’acciaio più ecologica.

La chiusura dei due forni è prevista entro settembre, mentre la costruzione di un nuovo forno elettrico, che utilizzerà acciaio riciclato, inizierà nell’estate del 2025.

Con le previsioni che le elezioni generali potrebbero svolgersi in ottobre o novembre, o anche fino a gennaio del prossimo anno, Gething ha detto che il sondaggio potrebbe essere troppo tardi per apportare eventuali modifiche ai piani di Tata.

Gething ha detto di aver detto a Tata che il leader laburista britannico Sir Keir Starmer molto probabilmente sarà il prossimo primo ministro e “ha chiarito che c’è un futuro diverso disponibile per gli investimenti di capitale”.

Ma ha detto che “non vedremo un cambiamento” nei piani di Tata “al di là delle elezioni generali”, che secondo lui “potrebbero arrivare troppo tardi”.

“Tutto il lavoro potrebbe essere già stato fatto per smantellare l’ultimo altoforno.

Ha detto che era suo “dovere” come primo ministro “andare in campo e lottare per migliaia di posti di lavoro direttamente all’interno delle acciaierie” ed evitare licenziamenti forzati alla Tata.

“Come posso sedermi a casa?”

I ministri del governo britannico hanno affermato che stanno sostenendo l’industria siderurgica con “uno dei più grandi pacchetti di sostegno della storia”, inclusa una sovvenzione di 500 milioni di sterline, mentre si sposta verso una produzione più ecologica.

Il leader del gruppo Tory Senedd, Andrew RT Davies, ha dichiarato: “Mentre il governo britannico ha messo sul tavolo oltre mezzo miliardo di sterline per salvare i posti di lavoro nel settore siderurgico a Port Talbot, l’unico denaro che il governo laburista gallese ha speso è stato per questo viaggio in India.

“Vaughan Gething dovrebbe smettere di girare il mondo per distrarsi dai suoi problemi domestici e misurare il suo sostegno ai nostri lavoratori dell’acciaio in sterline e pence.”

Gething ha respinto l’ipotesi che il suo viaggio in India fosse una “finzione” a causa delle critiche interne sulle controverse donazioni alla sua recente campagna per la leadership del partito laburista gallese.

“Come posso restare a casa e non essere qui a Mumbai, a lottare per migliaia di posti di lavoro?” Egli ha detto.

“Sto facendo la cosa giusta per il mio Paese e sono orgoglioso di farlo.

“Per me è più importante fare la cosa giusta che preoccuparmi delle persone in panchina.”

Fonte immagine, Immagini Getty

Didascalia immagine, Il sito di Port Talbot, originariamente noto come Abbey Steelworks, produce acciaio dal 1951

L’amministratore delegato di Tata TV Narendran ha descritto l’incontro di venerdì come una “discussione produttiva con il nuovo primo ministro del Galles sull’avanzamento dei nostri piani per garantire il futuro della produzione dell’acciaio nel Galles meridionale”.

Ha affermato che il nuovo forno ad arco elettrico a Port Talbot “aiuterebbe a salvaguardare la sovranità dell’acciaio in Gran Bretagna, a preservare 5.000 posti di lavoro, a sostenere i nostri clienti e a ridurre le emissioni di CO2 di cinque milioni di tonnellate ogni anno”.

Narendran ha affermato che il sostegno, compresa la salute mentale, è stato offerto ai lavoratori insieme al “pacchetto di sostegno finanziario più generoso mai offerto ai dipendenti in uscita”.

“Tata Steel è sempre stata un investitore responsabile, paziente e a lungo termine nelle sue attività nel Regno Unito e stiamo impegnando un significativo capitale aggiuntivo per garantire la possibilità di creare un’attività sostenibile dal punto di vista operativo, finanziario e ambientale per il futuro”, ha aggiunto.

Il portavoce economico di Plaid Cymru, Luke Fletcher, ha chiesto la nazionalizzazione dell’industria siderurgica e ha definito “spaventoso” l’atteggiamento di Tata nei confronti dei lavoratori.

“Un’azienda responsabile non si comporta così”, ha aggiunto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Lanús e Cuiaba mettono un inchino alla loro grande prima fase e ora classificati chiudono il loro girone
NEXT Il Racing Club è stato forte e ha battuto lo Sportivo Luqueño 3-0 | Coppa Sudamericana