Donald Trump minacciato di una nuova indagine

Donald Trump minacciato di una nuova indagine
Donald Trump minacciato di una nuova indagine

Il senatore Sheldon Whitehouse, un democratico del Rhode Island, ha minacciato l’ex presidente Donald Trump di avviare una nuova indagine sulle sue promesse fatte a Big Oil.

Washington Post ha riferito questa settimana di un accordo che Trump, il presunto candidato presidenziale repubblicano, avrebbe offerto ai massimi dirigenti petroliferi durante una cena a Mar-a-Lago il mese scorso: raccogliere 1 miliardo di dollari per la sua campagna e annullare dozzine di regolamenti ambientali del presidente Joe Biden e prevenire nuove regole, secondo chi è a conoscenza della cena.

Secondo il inviareSecondo le fonti di Trump, dargli 1 miliardo di dollari sarebbe un “accordo”, a causa delle tasse e delle normative di cui non dovrebbero preoccuparsi se lui fosse in carica.

Whitehouse, che ha già esaminato le Big Oil come presidente della commissione per il bilancio del Senato, ha dichiarato a The New Republic in un articolo pubblicato sabato, che è “altamente probabile” che la sua commissione esaminerà le rivelazioni riportate dal Mar-a-di Trump. Cena sul Lago con dirigenti petroliferi.

“Si tratta praticamente di un invito a porre ulteriori domande”, ha affermato, definendolo un “prolungamento naturale dell’indagine già in corso”.

Newsweek ha contattato Whitehouse telefonicamente e il portavoce di Trump via e-mail per un commento.

L’ex presidente Donald Trump parla ai media mentre arriva venerdì al tribunale penale di Manhattan a New York City. Il senatore Sheldon Whitehouse, un democratico del Rhode Island, ha minacciato Trump di avviare una nuova indagine…
L’ex presidente Donald Trump parla ai media mentre arriva venerdì al tribunale penale di Manhattan a New York City. Il senatore Sheldon Whitehouse, un democratico del Rhode Island, ha minacciato Trump di avviare una nuova indagine sulle sue promesse fatte a Big Oil.
Di più
Curtis significa: Pool/Getty Images

La Commissione Bilancio del Senato e la Commissione Supervisione e Responsabilità della Camera investono da anni nell’industria petrolifera e la settimana scorsa hanno rivelato i loro risultati.

Hanno scoperto che l’industria petrolifera sosterrebbe pubblicamente le normative e gli obiettivi climatici, ma a porte chiuse esprimerebbe scetticismo. Big Oil ha negato di aver ingannato l’opinione pubblica riguardo al suo ruolo nella crisi climatica, un’accusa mossa dai democratici. I portavoce di importanti aziende come Exxon, BP e Shell hanno affermato che stanno lavorando per un futuro più verde.

Whitehouse lo ha detto leggendo il inviareDopo la storia di Trump sulla proposta di accordo con Big Oil, Trump ha subito pensato “quid pro quo”.

Il senatore ha menzionato un articolo di Politico pubblicato questa settimana in cui si riportava che Big Oil sta creando ordini esecutivi da far firmare a Trump se vincesse le elezioni presidenziali di quest’anno. Gli ordini si concentrano sulla promozione delle esportazioni di gas naturale, sulla riduzione dei costi di perforazione e sull’aumento delle locazioni petrolifere offshore.

“Metti insieme queste cose e inizia a sembrare dannatamente corrotto”, ha detto Whitehouse.

Trump ha promesso di fare molte cose nel suo primo giorno in carica se dovesse vincere la presidenza, dicendo durante la campagna elettorale che quel giorno sarebbe stato un “dittatore”.

Durante un evento in municipio ospitato dal conduttore di Fox News Sean Hannity a dicembre, Hannity ha spinto Trump a promettere che non avrebbe mai “abuso di potere come punizione contro nessuno”, come era stato suggerito in precedenza, se fosse stato rieletto. In risposta, Trump ha suggerito che si sarebbe comportato in questo modo solo il primo giorno del suo ipotetico secondo mandato.

“Tranne il primo giorno”, ha detto l’ex presidente. “No, no, no, a parte il primo giorno. Stiamo chiudendo il confine e stiamo perforando, perforando, perforando. Dopodiché, non sarò più un dittatore.” Il suo commento sulle trivellazioni era un riferimento al suo voto di espandere le trivellazioni petrolifere negli Stati Uniti. In seguito ha affermato che i commenti erano in “modo scherzoso”. Trump ha anche detto che “non avrò tempo per la punizione”.

Secondo il inviareSecondo quanto riferito, Trump ha promesso ai dirigenti petroliferi di porre fine allo stop di Biden sui permessi per le nuove esportazioni di gas naturale liquefatto (GNL), tre persone presenti quando è stato fatto il commento, ha detto. “Lo riceverai il primo giorno”, avrebbe detto Trump, secondo un partecipante alla cena.

Nel primo giorno in carica di Biden nel 2021, Biden ha ripristinato o rafforzato oltre 100 norme ambientali che Trump aveva indebolito o rimosso durante il suo mandato. A soli sei mesi dalla fine delle elezioni, che probabilmente saranno una rivincita tra Trump e Biden, l’amministrazione Biden ha lavorato per varare 10 nuove regole ambientali, incluso l’aumento dei costi per le grandi compagnie petrolifere per trivellare su terreni pubblici.

Conoscenza non comune

Newsweek è impegnata a sfidare la saggezza convenzionale e a trovare collegamenti nella ricerca di un terreno comune.

Newsweek è impegnata a sfidare la saggezza convenzionale e a trovare collegamenti nella ricerca di un terreno comune.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Aumenti del gas naturale: chi risentirà dell’aumento dei prezzi
NEXT I giudici federali lanciano una mappa del Congresso della Louisiana, portando nuova incertezza sul futuro di un seggio alla Camera