Maui Gold Pineapple è all’avanguardia: trasformare l’agricoltura con l’innovazione del suolo e pratiche sicure per la barriera corallina: Maui Now

Maui Gold Pineapple è all’avanguardia: trasformare l’agricoltura con l’innovazione del suolo e pratiche sicure per la barriera corallina: Maui Now
Maui Gold Pineapple è all’avanguardia: trasformare l’agricoltura con l’innovazione del suolo e pratiche sicure per la barriera corallina: Maui Now

Un acro della fattoria di Maui Gold Pineapple è il luogo in cui è stato allestito un nuovo appezzamento di prova per l’ammendante biologico del suolo, un liquido organico pieno di sostanze nutritive e microbi creato da SoilThrive di Environmental Solutions Maui.

Situata su una piantagione collinare precedentemente di proprietà di Maui Land and Pineapple Company, Maui Gold Pineapple, il suo successore, ha acquisito una proprietà – dal 2018 – che aveva una lunga storia di ampio utilizzo di pesticidi e fertilizzanti che incideva sui pozzi d’acqua e sulle acque costiere attraverso il deflusso. Anche se i blocchi di terrazze sono scavati per prevenire il deflusso, ciò ritiene che il deflusso chimico continui ad avere un impatto sulle coste di Maui.

Darren Strand, direttore dell’agricoltura di Maui Gold, sta cercando di cambiare la situazione.

“Come amministratori del territorio, abbiamo sempre riconosciuto l’importanza di proteggere i nostri ecosistemi costieri”, ha affermato Strand. “Continuare ad implementare pratiche più rispettose della barriera corallina a Maui Gold è un modo per dimostrare il nostro impegno per la sostenibilità e la gestione responsabile del territorio”.

Oltre a un terreno di prova che utilizza ammendanti organici del terreno, le coperture dei letti in plastica sono passate a materiali biodegradabili, e l’irrigazione e il nastro gocciolante vengono riutilizzati o rimossi dal campo e vanno in un luogo sul continente per il riciclaggio, secondo Strand.

L’ARTICOLO CONTINUA SOTTO AD

L’ARTICOLO CONTINUA SOTTO AD

“Darren. [Strand] ha una mentalità meravigliosamente aperta”, ha affermato Charlotte O’Brien, partner di SoilThrive. “Ci sta permettendo di fare qualcosa che la maggior parte delle persone non farebbe.”

Per il terreno di prova, la piccola impresa locale SoilThrive ha creato un estratto di compost disponibile per le piante la cui metodologia è stata sperimentata nel “Soil Food Web Approach” della Dott.ssa Elaine Ingham. Sebbene una volta “buttata fuori dal palco” per le sue idee anni fa, Ingham ha ispirato molti, compresi i partner di SoilThrive, a mettere in atto il suo metodo di rigenerazione del suolo.

Il metodo prevede l’uso di compost e vermicompost giovani e vibranti lavati in acqua e battuti a una pressione così elevata che gli organismi vengono effettivamente “estratti” dall’acqua. I microbi vengono poi filtrati nell’acqua per produrre un liquido ricco che può essere spruzzato sulle colture e sul terreno. O’Brien afferma che SoilThrive utilizza una minuscola quantità di alghe liquide, ma a parte questo, i rifiuti verdi e la manodopera provengono da Maui.

Il giorno del lancio del terreno di prova è stato ospitato da Maui Gold e dal Maui Nui Marine Resource Council presso la fattoria di ananas di Hāli’imaile mercoledì 8 maggio. Vi si sono uniti diversi sostenitori, nonché funzionari del governo locale e statale.

I partner di SoilThrive erano in loco spruzzando, dimostrando e conducendo la conversazione su come funziona la loro miscela di ammendanti biologici liquidi.

L’ARTICOLO CONTINUA SOTTO AD

Gli ananas “bevono” i microbi dalla parte inferiore della foglia, che è la radice, e da tutto il terreno, ha detto O’Brien il giorno del lancio. “Una volta che la comunità microbica viene esposta, non è necessario continuare a nutrirla”, ha aggiunto.

Robin Leimomi Proctor, partner di SoilThrive, ha suggerito che uno dei principali vantaggi del suo ammendante biologico liquido è il miglioramento della ritenzione idrica del suolo per ridurre il deflusso.

“Per ogni 1% di materia organica che si aumenta nel terreno, il terreno contiene tra 20.000 e 38.000 litri d’acqua per acro di funghi micorrizici”, ha detto Proctor. “L’altro vantaggio di quelli che chiamano funghi micorrizici è che nutrono la pianta e la pianta nutre loro. Sono sorprendentemente intelligenti”.

SoilThrive intende raccogliere campioni di terreno e di raccolto delle file di ananas allestite sul terreno di Maui Gold Pineapple, comprendendo 19 tipi di analisi del suolo e monitoraggio delle colture da valutare durante il programma pilota. La prima serie di campioni di terreno e tessuti viene raccolta e inviata al Regen Ag Lab, secondo O’Brien, che spera di vedere livelli più elevati di biomassa fungina che facilita la ritenzione idrica. In definitiva, i test potrebbero aiutare a determinare la possibilità di eliminare gradualmente i fertilizzanti a base chimica nella paesaggistica, nell’agricoltura e in altre attività agricole a Maui.

Per Maui Gold, che si vanta di avere “gli ananas più dolci del mondo”, la misura del successo del programma pilota terrà conto di fattori come la crescita dell’ananas, i benefici ambientali e, ovviamente, i costi.

L’ARTICOLO CONTINUA SOTTO AD

“Se riusciamo a eliminare il 30% o il 60% degli spruzzi di fertilizzanti su un blocco e ottenere comunque la stessa crescita e qualità, questo è molto significativo per noi”, ha affermato Strand.

Strand ha detto che, anche se non prevede necessariamente che l’ammendamento biologico del suolo accelererà i 18-20 mesi dalla pianta al raccolto dell’ananas, potrebbe “ridurre la quantità di fertilizzanti, insetticidi e persino erbicidi che sarebbero tipici dell’ananas”. “la trama.”

Strand ha anche suggerito il potenziale di incorporare l’educazione agricola rigenerativa nei suoi tour, che attireranno circa 55.000 visitatori nel 2022. “Potenzialmente ci sono molte persone interessate all’agricoltura”, ha detto Strand. “Potrebbero tornare a casa ed essere motivati ​​o incoraggiati a fare quel tipo di cose”.

Paesaggistica sicura per la barriera corallina

Oltre al terreno di prova, SoilThrive e Maui Nui Marine Resource Council (MNMRC) hanno celebrato la loro partnership per valutare la possibilità di eliminare gradualmente i fertilizzanti a base chimica nel paesaggio di Maui.

Il programma Reef-Friendly Landscaping del MNMRC si concentra sulla riduzione al minimo dell’inquinamento chimico e del deflusso dalle aree agricole e residenziali che potrebbero danneggiare la vita marina e le barriere coralline e ha recentemente aperto le iscrizioni al suo corso di certificazione, che inizierà il 22 maggio.

Dal 2023, MNMRC e SoilThrive affermano di aver fornito i loro prodotti sicuri per la barriera corallina e formazione paesaggistica in 12 resort di Maui, di cui sei a West Maui, e un contratto di un anno per fornire prodotti agricoli rigenerativi al villaggio di Kahoma a Lahaina, un HOA colpito da gli incendi dell’anno scorso.

“Siamo entusiasti di avere Maui Gold Pineapple come pilota del nostro programma di paesaggistica amico della barriera corallina nella loro fattoria”, ha affermato Jill Wirt, direttrice del programma presso MNMRC. “Sono la prima azienda agricola a collaborare con noi. “Sappiamo che il successo del programma nella loro azienda agricola dimostrerà come le aziende agricole di tutte le dimensioni possano prosperare promuovendo al tempo stesso un cambiamento positivo per il territorio e le barriere coralline di Maui”.

Con il suo programma pilota paesaggistico, O’Brien di SoilThrive afferma che la piantumazione di erba e alberi nel paesaggio richiede un diverso tipo di prodotto rispetto all’ammendante del terreno spruzzato sul terreno di prova di ananas di Maui Gold, sebbene con benefici simili.

SoilThrive ottiene la sua miscela liquida per rivestire semi e flora da 11 bioreattori Johnson-Su, che contengono fino a 2.000 libbre di pacciame ciascuno e si traducono in un microbioma del suolo microbicamente diversificato e con predominanza di funghi che può essere applicato a concentrazioni fino a due libbre per acro. La concentrazione agisce più come un’inoculazione microbica per i suoli che come un ammendante del suolo, il che significa che è “perfetta per il sequestro del carbonio per piantare alberi”, ha detto O’Brien.

“Questo non è solo qualcosa che vogliamo; è ciò di cui abbiamo bisogno a Maui”, ha concluso O’Brien.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Le ragioni di Oliu per cui Sabadell non ha accettato l’offerta di BBVA
NEXT Julie Thomas è stata nominata account executive di United Direct Solutions – Lane Report