Inizia il processo a Rotorua contro cinque membri della tribù accusati dell’omicidio di Mark Hohua

Mark Hohua è stato picchiato a morte dagli “uomini che chiamava suoi fratelli” perché utilizzava segretamente il conto bancario della sua banda per effettuare acquisti online, dicono i pubblici ministeri della Corona.

È il caso della Corona che si è scoperto che il membro patchato di lunga data rubava fondi effettuando ordini di sosta online utilizzando l’account della banda dei Tribesmen. È stata effettuata un’aggressione di gruppo, conosciuta nella banda come “hotbox”, ma è andata troppo oltre e Hohua è morto per le ferite riportate.

Cinque membri della sezione di Aotearoa dei Tribesmen – Te Patukino Biddle, Conway Rapana, Heremaia Gage, Ngahere Tapara e Dean Collier – sono sotto processo presso l’Alta Corte di Rotorua, accusati congiuntamente dell’omicidio del 48enne avvenuto nel giugno 2022 a una proprietà a Waimana, nella parte orientale della Bay of Plenty.

Lunedì il procuratore Sunny Teki-Clark ha aperto il caso della Corona davanti a una giuria e al giudice Geoffrey Venning.

annuncioFai pubblicità con NZME.

Teki-Clark ha affermato che un pestaggio “hotbox” veniva inflitto quando qualcuno nella banda commetteva un illecito.

I membri della banda si sono accorti che mancavano soldi dal conto Tribesman e hanno notato che c’erano stati acquisti non autorizzati sul sito web Layaway, un sistema di layby online.

Gli acquisti sono avvenuti tra settembre 2020 e settembre 2021 e sono stati effettuati tramite addebito diretto sul conto Tribesman.

Hohua non aveva l’autorità per effettuare gli acquisti. Era il “punto numero uno all’ordine del giorno della riunione del club” del 18 giugno 2022 che Hohua doveva essere eliminato, ha detto Teki-Clark alla giuria.

annuncioFai pubblicità con NZME.

Secondo la Corona, Te Patukino Biddle ha avuto un ruolo significativo nell’omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner

L’hotbox è stato effettuato in una proprietà in Hodges Rd a Waimana ed è durato circa 40 minuti. È iniziato in un capannone e mentre Hohua cercava di proteggersi, l’aggressione si è spostata in altre aree della proprietà.

Teki-Clark ha detto che è stata una “piccola misericordia”: il figlio di Hohua è stato allontanato dalla proprietà, quindi non era presente per assistere a quello che è successo a suo padre.

Hohua è stato messo nel bagagliaio di un’auto e portato fino a un fiume vicino per essere “ripulito”, ma l’assalto è continuato lungo il fiume.

Conway Rapana è il presidente del capitolo Tribesmen Aotearoa ed è sotto processo per l’omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner

Quando è stato riportato a Hodges Rd, è stato spostato sul retro di un altro veicolo e portato all’ospedale di Whakatāne da Collier e Tapara, ha detto Teki-Clark.

Hohua era privo di sensi e sanguinava dalla bocca e dal naso. Teki-Clark ha detto che Collier e Tapara hanno detto al personale dell’ospedale che non conoscevano l’uomo e lo hanno trovato accanto a un ponte. Hanno detto che non potevano restare perché dovevano andare a lavorare.

Hohua è stato trasportato in aereo all’ospedale di Waikato dove una scansione ha rivelato che aveva subito un’emorragia cerebrale e diverse fratture. È morto il giorno dopo.

Heremaia Gage è il vicepresidente del capitolo Tribesmen Aotearoa ed è accusato dell'omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner
Heremaia Gage è il vicepresidente del capitolo Tribesmen Aotearoa ed è accusato dell’omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner

Teki-Clark ha detto che Hohua è stato un membro rattoppato della banda dei Tribesmen per molti anni. Biddle è stato descritto come un membro della patch, Rapana come il presidente della banda, Gage come il vicepresidente, Tapara come un membro della patch e Collier come un potenziale cliente.

La Corona avrebbe prodotto prove dalle telecamere a circuito chiuso del Taneatua Superette e riprese con droni della proprietà “come avrebbe voluto il destino” prima e dopo l’assalto. La polizia aveva un mandato per ottenere il filmato. Entrambe le serie di prove video mostrerebbero chi si trovava nella proprietà al momento dell’aggressione.

Ngahere Tapara appare davanti all'Alta Corte di Rotorua accusato dell'omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner
Ngahere Tapara appare davanti all’Alta Corte di Rotorua accusato dell’omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner

Teki-Clark ha detto che Biddle ha sferrato i colpi più significativi, ma tutti sono stati coinvolti e si sono incoraggiati a vicenda a essere coinvolti. Ha detto che tutti e cinque gli uomini correvano il rischio che Hohua morisse.

Ha detto che Rapana era il presidente ed è successo sotto la sua guida. Gage, come Rapana, aveva un ruolo di leadership nella banda e partecipava anche all’hotboxing. Tapara arrivò dopo ma si unì all’assalto e Collier avrebbe potuto eseguire gli ordini ma era comunque un partecipante consenziente.

annuncioFai pubblicità con NZME.

Cosa dice la difesa

Tutti e cinque gli avvocati della difesa hanno tenuto un breve discorso di apertura alla giuria.

L’avvocato di Biddle, John Munro, ha detto alla giuria che Hohua non è morto per l’aggressione, ma per una caduta.

Ha detto che la giuria avrebbe bisogno di ascoltare attentamente i testimoni sulla causa della morte di Hohua.

Ha detto che avrebbero dovuto prestare attenzione alle questioni relative alla gerarchia delle bande e se ci fossero alleanze che avrebbero avuto un impatto sull’onestà e sull’accuratezza dei testimoni.

L’avvocato di Rapana, Steve Franklin, ha detto che non c’è stato un hotbox o un “brutto evento” ordinato come ha detto la Corona.

Ha detto che non tutti gli atti violenti che coinvolgono i membri della tribù erano un hotbox.

annuncioFai pubblicità con NZME.

“Ci sono stati una serie di scontri quella mattina e nessuno voleva che morisse. “Non c’è mai stato un piano per porre fine alla vita di Mark Hohua.”

L’avvocato di Gage, Rebekah Webby, ha detto che il suo cliente era a Hodges Rd ma non era coinvolto in un’aggressione. Sebbene fosse il vicepresidente, non ha approvato l’hotbox. L’incontro di quel giorno era invece per discutere una questione con la banda di Killer Beez, ha detto.

L’avvocato Caitlin Gentleman, per Tapara, ha detto di aver chiesto dove fossero le prove per dimostrare il coinvolgimento del suo cliente.

“C’è un dubbio reale sul coinvolgimento del signor Tapara nella morte del signor Hohua.”

Dean Collier è un potenziale membro della tribù di Aotearoa ed è sotto processo per l'omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner
Dean Collier è un potenziale membro della tribù di Aotearoa ed è sotto processo per l’omicidio di Mark Hohua. Foto/Andrew Warner

L’avvocato Scott Mills, per Collier, era d’accordo con Teki-Clark quando disse che il suo cliente era sconvolto e ansioso all’ospedale di Whakatāne.

“Quello che è successo il 18 giugno è stato tragico. Ma semplicemente non era coinvolto. “Tutto quello che stava cercando di fare quel giorno era aiuto, come cercare con ansia assistenza medica.”

annuncioFai pubblicità con NZME.

Il processo dovrebbe durare quattro settimane.

Kelly Makiha è un giornalista esperto che ha scritto per il Rotorua Daily Post per più di 25 anni, occupandosi principalmente di polizia, tribunale, interessi umani e questioni sociali.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cinquanta vittime e diverse persone disperse a causa delle inondazioni nella regione di Ghor in Afghanistan.
NEXT Il governatore Evelyn Salgado ha guidato la consegna di attrezzature e forniture donate dall’organizzazione umanitaria “Direct Relief” al Centro di regolamentazione delle emergenze mediche