Gli Stati Uniti dicono che non permetteranno all’Iran di costruire una bomba nucleare

Gli Stati Uniti non permetteranno all’Iran di costruire una bomba nucleare, ha detto lunedì il Dipartimento di Stato, un giorno dopo che un alto funzionario iraniano aveva affermato che Teheran non avrebbe avuto altra scelta se non quella di cambiare la sua dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele.

“[President] Biden e [US Secretary of State Antony] Blinken non permetterà all’Iran di avere un’arma nucleare”, ha detto il vice portavoce del Dipartimento di Stato Vedant Patel in una conferenza stampa.

Ha fatto queste osservazioni in reazione ai commenti domenicali di Kamal Kharrazi, consigliere senior del sovrano iraniano Ali Khamenei, secondo cui alla Repubblica islamica non sarebbe rimasta altra scelta se non quella di modificare la sua dottrina nucleare se Israele avesse minacciato i suoi impianti nucleari o la sua esistenza.

“Continuiamo a valutare, tuttavia, che l’Iran non sta intraprendendo alcuna attività chiave che sarebbe necessaria per produrre un ordigno nucleare testabile”, ha detto Patel alla corrispondente di Iran International Samira Gharaei.

Kharazi ha detto domenica che l’Iran “non possiede armi nucleari, e c’è una fatwa del leader riguardo a questo argomento. Ma cosa dovresti fare se il nemico ti minaccia? Dovrai inevitabilmente apportare modifiche alla tua dottrina”.

Alla domanda se questi commenti costituissero una preoccupazione per gli Stati Uniti, Patel ha detto: “Non crediamo che la Guida Suprema abbia ancora preso la decisione di riprendere il programma di armamento (nucleare) che riteniamo l’Iran abbia sospeso o interrotto alla fine del 2003. .”

Alla domanda sulla strategia dell’amministrazione Biden verso uno “stato nucleare limite” come l’Iran in assenza di negoziati in corso, Patel ha detto a Iran International: “Abbiamo modi per comunicare con l’Iran quando è nel nostro interesse, non commenterò Quello.”

In una conferenza stampa di lunedì a Teheran, il portavoce del ministero degli Esteri iraniano ha suggerito che le osservazioni di Kharrazi non rappresentano la posizione ufficiale della Repubblica islamica e che la dottrina nucleare di Teheran non è cambiata.

“La posizione ufficiale dell’Iran sulle armi di distruzione di massa è stata ripetutamente dichiarata da alti funzionari iraniani, e non c’è stato alcun cambiamento nella dottrina nucleare iraniana”, ha detto ai giornalisti Nasser Kanaani in un briefing tenutosi a margine della Fiera internazionale del libro di Teheran, citando una fatwa di Ali Khamenei sulla proibizione della produzione e dell’uso delle armi nucleari come base della posizione dell’Iran.

Tuttavia, la fatwa a cui fanno riferimento i funzionari iraniani non è un principio irrevocabile. Le fatwa islamiche possono cambiare o essere invertite in un attimo, hanno sottolineato gli esperti. Inoltre, la presunta fatwa di Khamenei non è in realtà un ordine religioso, ma fa parte di una dichiarazione presentata ad una conferenza internazionale più di dieci anni fa.

Khamenei potrebbe invocare il principio di opportunità per annullare la sua fatwa “anti-nucleare”. Il principio della spedizione, decretato dal fondatore della Repubblica Islamica, l’Ayatollah Khomeini, nel gennaio 1988, prevede che la Guida Suprema possa anche violare i principi fondamentali della fede islamica al fine di preservare “il Regime Islamico” come la preservazione del regime islamico prevale su tutto il resto.

Domenica Kharrazi ha anche sollevato la questione del presunto arsenale nucleare di Israele e ha chiesto il disarmo nucleare dello Stato ebraico. “Se Israele minaccia altri paesi, non possono rimanere in silenzio”, ribatte.

La settimana scorsa, Kharrazi aveva dichiarato: “Se osano colpire gli impianti nucleari iraniani, il nostro livello di deterrenza cambierà. Finora abbiamo sperimentato la deterrenza a livello convenzionale. Se intendono colpire le capacità nucleari dell’Iran, naturalmente, ciò potrebbe portare a un cambiamento nella dottrina nucleare iraniana”.

Nelle ultime settimane, l’Iran ha evocato la possibilità di utilizzare l’opzione nucleare come deterrente contro la possibilità di un attacco israeliano contro i suoi impianti atomici, in una nuova realtà in Medio Oriente dopo l’attacco di Hamas del 7 ottobre.

Venerdì, il deputato iraniano Ahmad Bakhshayesh Ardestani ha affermato che l’Iran potrebbe già possedere un’arma nucleare.

Io ho trasmesso al sito Rouydad 24 la sua convinzione che la decisione dell’Iran di rischiare di attaccare Israele in aprile derivasse dal possesso di armi nucleari.

Anche Ali-Akbar Salehi, ministro degli Esteri più di dieci anni fa e tuttora una voce chiave della politica estera nel governo iraniano, ha affermato il mese scorso che l’Iran ha tutto ciò di cui ha bisogno per costruire una bomba nucleare, mentre le tensioni con Israele aumentavano nel contesto del conflitto. Guerra di Gaza.

In un’intervista televisiva in aprileA Salehi è stato chiesto se l’Iran avesse raggiunto la capacità di sviluppare una bomba nucleare. Evitando una risposta diretta ha dichiarato: “Abbiamo [crossed] “tutte le soglie della scienza e della tecnologia nucleare”.

La dichiarazione di Salehi è stata preceduta da una dichiarazione di un generale della Guardia Rivoluzionaria. Nel pieno delle tensioni tra la Repubblica islamica e Israele, Ahmad Haghtalab, comandante della Guardia per la protezione e la sicurezza degli impianti nucleari dell’IRGC, ha annunciato il 19 aprile che se Israele intende “usare la minaccia di attaccare i nostri impianti nucleari come un strumento per fare pressione sull’Iran, è concepibile e probabile una revisione della dottrina e delle politiche nucleari della Repubblica islamica dell’Iran e un cambiamento rispetto alle considerazioni precedentemente esposte”.

Dall’inizio del 2021, quando l’amministrazione Biden ha optato per i negoziati per ripristinare l’accordo JCPOA dell’era Obama, l’Iran ha notevolmente ampliato i suoi sforzi di arricchimento dell’uranio e ora si ritiene che abbia accumulato materiale fissile sufficiente per 3-5 testate nucleari.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV È iniziata l’autopsia del turista tedesco: le prime analisi hanno escluso lesioni compatibili con un omicidio
NEXT Temperley cadde sotto Gimnasia y Esgrima de Mendoza