La Premier League non sarà coinvolta nell’acquisizione dell’Everton, afferma l’amministratore delegato | Notizia

La Premier League non sarà coinvolta nell’acquisizione dell’Everton, afferma l’amministratore delegato | Notizia
La Premier League non sarà coinvolta nell’acquisizione dell’Everton, afferma l’amministratore delegato | Notizia

Richard Masters è stato interrogato dai parlamentari questo pomeriggio

Autore: Carl Markham, PennsylvaniaPubblicato 12 ore fa
Ultimo aggiornamento 12 ore fa

L’amministratore delegato Richard Masters ha detto che la Premier League non sarà coinvolta nella decisione su chi sarà il prossimo proprietario dell’Everton poiché il suo compito è semplicemente quello di “eseguire il test” su criteri stabiliti di idoneità.

Tuttavia, ha detto ai parlamentari di “trarre le proprie conclusioni” sul motivo per cui il tentativo di 777 Partners di subentrare all’attuale proprietario Farhad Moshiri era all’ottavo mese.

Chiunque voglia acquistare un club deve sottoporsi al test dei proprietari e degli amministratori, che delinea requisiti proibitivi, tra cui condanne penali, un’interdizione da parte di un organismo sportivo o professionale o violazioni di alcune norme chiave del calcio, come le partite -fissaggio.

Moshiri aveva concordato un accordo a settembre per vendere la sua quota del 94% a 777, ma la scorsa settimana è emerso che è sull’orlo del collasso a causa dei continui dubbi riguardanti la società di investimento privato con sede a Miami dopo una serie di notizie negative su alcuni dei le altre attività di loro proprietà.

Uno dei requisiti del test dei proprietari e degli amministratori è quello di presentare al consiglio della Premier League informazioni finanziarie future aggiornate che tengano conto “delle conseguenze dell’acquisizione del controllo sulla futura posizione finanziaria del club”.

“La Premier League ha chiarito molto chiaramente le condizioni che devono essere soddisfatte dal 777 se desidera diventare il proprietario dell’Everton”, ha detto Masters a una commissione ristretta sul disegno di legge sulla governance del calcio del Parlamento.

“Al momento, poiché l’acquisizione non è stata confermata, lascerò che sia il comitato a trarre le proprie conclusioni riguardo a dove siamo.

“Il ruolo della Premier League in questo, come regolatore, è quello di eseguire il test. Non è quello di decidere a chi l’attuale proprietario vuole vendere il suo club. Questa è la sua decisione.

“Al momento vuole continuare a discutere con 777 a riguardo.”

La scorsa settimana, l’Associazione degli azionisti dell’Everton ha definito il processo “una farsa” e il Fan Advisory Board del club ha chiesto alla Premier League di “essere all’altezza delle proprie responsabilità”.

“Accetto che le acquisizioni che vanno avanti per molto tempo non sono positive per la certezza dei fan ed è per questo che abbiamo un team molto grande di persone che non fanno altro che questo”, ha aggiunto Masters.

“Tutto quello che vorrei dire è che, nel tempo, soprattutto in Premier League, le acquisizioni stanno diventando sempre più complesse… vogliamo essere sicuri che tutte le decisioni siano corrette, anche se questo significa prendersi un po’ più di tempo per essere sicuri che quella decisione “è corretta.”

Innanzitutto per tutte le ultime notizie da tutto il Regno Unito ogni ora su Hits Radio su DAB, su hitsradio.co.uk e sull’app Hits Radio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Procura ha accusato Day Vásquez del reato di violazione di dati personali
NEXT Le dimissioni di Yolanda Díaz dalla carica di capo di Sumar riaprono il dibattito sull’iperleadership in politica