Fagioli, fagioli, ti fanno davvero scoreggiare? Gli scienziati indagano

Fagioli, fagioli, ti fanno davvero scoreggiare? Gli scienziati indagano
Fagioli, fagioli, ti fanno davvero scoreggiare? Gli scienziati indagano

Pieno di fagioli

A livello intestinale, cosa succede quando una persona si riempie di fagioli?

La flatulenza è ciò che accade. Ma i tentativi di mitigazione, spiegano i ricercatori della Iowa State University Donna Winham, Ashley Doina e Abigail Glick, possono comportare rischi medici. Hanno presentato un documento in una recente conferenza a Denver, in Colorado, intitolato “Gli integratori anti-flatulenza aumentano la glicemia dopo i pasti a base di fagioli”. Il particolare integratore testato, l’alfa-galattosidasi, “riduce la produzione di gas scomponendo i carboidrati complessi in componenti più piccoli e meno fermentabili”. [but it] può aumentare significativamente la risposta glicemica anche negli adulti sani”. Meno scoregge, ma a scapito di livelli di zucchero nel sangue più alti.

L’idea che il consumo di fagioli provochi flatulenza è stata testata decenni fa. L’importante articolo di FR Steggerda del 1968 “Gas gastrointestinale conseguente al consumo di cibo” riportava: “Per stabilire la teoria secondo cui quando si ingeriscono prodotti a base di fagioli si sperimenta flatulenza, sono stati eseguiti una serie di esperimenti in cui sono stati confrontati gli effetti di una dieta basale che non produce gas con quelli di una dieta contenente un’alta concentrazione di fagioli”.

Steggerda ha aggiunto due frasi memorabili alla letteratura scientifica mondiale: “Il volume medio di gas raccolto all’ora per la dieta che non produce gas era di 15 cc, ma quando la dieta era composta per il 57% da carne di maiale e fagioli, il volume di gas è aumentato a 176 cc. / ora… È stato inoltre osservato che la capacità di produzione di gas dei fagioli al forno di Boston non era sensibilmente diversa da quella della carne di maiale e dei fagioli.

Un anno dopo, Alan Greenwald, Thomas Allen e Richard Bancroft della Scuola di Medicina Aerospaziale degli Stati Uniti pubblicarono uno studio che indicava i livelli a cui può aumentare la produzione di bean-to-flatus. Il loro articolo “Volume di gas addominale in quota e a livello del suolo” potrebbe essere ricordato a lungo per il suo contributo letterario, in una terza sezione che discute “l’aumento del volume corporeo dopo l’ingestione di 0,6 kg di fagioli in scatola in scatola disponibili in commercio”. L’articolo dice: “Il soggetto di questo studio ha accettato di trattenere il gas addominale il più a lungo possibile da allora in poi”.

Sopravvivenza del fischio

“Il fischio”, ci ricorda uno studio intitolato “L’esplorazione spirituale dell’arte del fischio in Cina”, “ha la funzione di esprimere emozioni personali e sollevare l’umore”. Eppure, spiegano gli autori Su Wang e Qingqing Xiao, la pratica è sopravvissuta a malapena alla lunga e oscura epoca dei fischi.

Presentano fatti crudi: “Dalla dinastia Song (960–1279 d.C.) alla dinastia Jin (1115–1234 d.C.), a causa dei vincoli del neoconfucianesimo feudale… a quel tempo, solo a pochissime persone piaceva fischiare, e fondamentalmente scomparso. Sebbene lo sviluppo del fischio durante le dinastie Yuan, Ming e Qing fosse difficile da confrontare con le dinastie Wei e Jin, ebbe anche le sue caratteristiche di sviluppo.

Lo studio chiarisce quanto straordinari fossero i periodi Wei e Jin: “Durante il periodo delle dinastie Wei e Jin, il grande studioso Ruan Ji imparò attivamente dal maestro taoista Xiao Gong, permettendogli di passare da dio a umano, aggiungendo un capolavoro artistico alla vita degli studiosi”.

La frutta adesso piace alle mosche

Anche prima che gli scienziati scoprissero che una sostanza chimica chiamata DNA trasmette le informazioni genetiche di generazione in generazione di tutti gli esseri viventi conosciuti, gran parte della nostra comprensione dell’ereditarietà proveniva dai moscerini della frutta. La frutta ha ricevuto meno attenzione. Ora, le cose stanno recuperando terreno per la frutta. Soprattutto meloni.

Per i genetisti le mosche avevano il vantaggio di riprodursi più rapidamente rispetto alla maggior parte delle piante. I dati sulla riproduzione dei moscerini della frutta si accumulano più velocemente e in modo più abbondante rispetto ai dati sulla riproduzione del riso o delle rose. O meloni.

Hari Kesh della CCS Haryana Agricultural University in India e Prashant Kaushik dell’Università Tecnica di Valencia in Spagna descrivono i frutti metaforici di questo recupero nel loro studio “Advances in melon (Cucumis melo L.) Breeding: An Update”. Come si suol dire, “informazioni significative sulla genomica e sulla metabolomica del melone sono vantaggiose per analizzare l’ereditarietà dei tratti essenziali”.

Kaushik è, in un certo senso, un ottimo esempio – una mosca umana della frutta, se vuoi – di produttività ad alto tasso. Nel corso dei primi tre mesi del 2024 ha pubblicato, come autore o coautore, almeno sette studi di ricerca. In un confronto insignificante ma menzionabile – il tasso di produzione letteraria di Kaushik rispetto ai tassi di produzione biologica di meloni e moscerini della frutta – si colloca a metà strada tra le piante e gli insetti.

Slogan morti in lutto

Pochissimi slogan testimoniano in modo sbiadito le buone intenzioni delle persone che gestivano una particolare organizzazione. Due dei più notevoli sono “THINK” di IBM e “Don’t be evil” di Google.

Entrambi sono andati in pensione. Presumibilmente, ogni pensionamento segnava la scoperta di un ideale più nobile. Qualcosa di più redditizio per l’umanità, o per una parte di essa.

Il feedback apprezzerebbe conoscere altri slogan aziendali ispirati e lodevoli che sono stati soppiantati. Se ne conosci uno, non essere cattivo e tienilo per te. Si prega invece di inviarlo (con la documentazione) a [email protected].

Marc Abrahams ha ideato la cerimonia del Premio Ig Nobel e ha co-fondato la rivista Annals of Improbable Research. In precedenza, ha lavorato su modi insoliti di utilizzare i computer. Il suo sito web è improbabile.com.

Hai una storia per il feedback?

Puoi inviare storie a Feedback tramite e-mail all’indirizzo [email protected]. Per favore includi il tuo indirizzo di casa. I feedback di questa settimana e quelli passati possono essere visualizzati sul nostro sito web.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ro Gallegos: negozi e locali di quartiere rischiano aumenti tra il 1.500 e il 2.000 per cento nella bolletta del gas
NEXT Buona festa degli insegnanti 2024. Immagini, frasi e congratulazioni per il 15 maggio