Il repubblicano John Curtis guida le primarie del Senato americano del 2024 nello Utah

Il repubblicano John Curtis guida le primarie del Senato americano del 2024 nello Utah
Il repubblicano John Curtis guida le primarie del Senato americano del 2024 nello Utah

Il deputato John Curtis sembra avere un grande vantaggio sui suoi rivali repubblicani in vista delle elezioni primarie di giugno nella corsa al Senato degli Stati Uniti nello Utah, secondo un nuovo sondaggio.

Il sondaggio, che ha intervistato 600 probabili elettori repubblicani delle primarie dello Utah subito dopo la convenzione statale del GOP dello Utah, dà a Curtis il 41% di sostegno. Il sindaco di Riverton Trent Staggs, che ha trionfato su Curtis al congresso statale del mese scorso, è arrivato secondo con il 14,5%. L’ex presidente della Camera dello Utah Brad Wilson ha ricevuto il 9%, mentre Jason Walton, CEO di Moxie Pest Control, ha ricevuto l’1,5% nel sondaggio. Tra gli intervistati, il 33% era indeciso.

Il sondaggio è stato commissionato da Conservative Values ​​for Utah, un super PAC che ha investito quasi 4 milioni di dollari nella corsa per sostenere la candidatura al Senato del deputato. Lo stesso gruppo ha commissionato un sondaggio alla fine dell’anno scorso prima che Curtis entrasse ufficialmente in gara, dando a Curtis un livello simile di sostegno con il 40%.

L’indagine è stata condotta subito dopo la Convenzione GOP dello Stato dello Utah con un margine di errore di più o meno 4,0%.

Conservative Values ​​for Utah è quasi interamente finanziato dal ricco imprenditore della Carolina del Nord Jay Faison, che dirige l’organizzazione no-profit conservatrice ClearPath che, come Curtis, sostiene un punto di vista conservatore sulle questioni climatiche.

Il grande vantaggio di Curtis nel sondaggio può probabilmente essere spiegato dal suo più alto profilo pubblico come membro del Congresso. La maggioranza dei probabili elettori intervistati, il 52%, aveva un’opinione favorevole di Curtis, mentre il 17% aveva un’opinione sfavorevole per un rating netto favorevole di +35.

Staggs ha ricevuto una valutazione netta favorevole dagli intervistati (17% favorevole/14% sfavorevole), mentre quasi il 70% ha affermato di non aver mai sentito parlare di lui o di non avere alcuna opinione.

Il mandato di Wilson come leader nella legislatura dello Utah non è apparentemente il trampolino di lancio verso una carica più alta che avrebbe potuto sperare. Un quarto degli intervistati aveva un’opinione favorevole di Wilson, mentre il 17% lo vedeva sfavorevolmente e il 58% non ne aveva mai sentito parlare o non aveva un’opinione.

Walton ha avuto la peggio davanti alla pubblica opinione, con quasi il 90% degli intervistati che ha affermato di non aver mai sentito parlare di lui o di non avere un’opinione.

Se i risultati del sondaggio si rivelassero accurati, basterebbe che Curtis vincesse la nomination GOP a giugno. Con quattro candidati in corsa, il vincitore deve solo assicurarsi la maggioranza dei voti per vincere. Poiché lo Utah ha dato ai candidati la possibilità di assicurarsi un posto nella votazione primaria attraverso la raccolta delle firme, diversi concorsi di nomina di alto profilo sono stati vinti da candidati che hanno ricevuto meno della maggioranza.

Nel 2020, Spencer Cox ha ricevuto solo il 36,15% dei voti alle primarie, ma era più dei suoi tre avversari, quindi ha vinto la nomina a governatore del GOP. Nello stesso anno, il deputato Blake Moore si è assicurato la nomination del GOP nel 1° distretto congressuale dello Utah su altri tre candidati con solo il 31% e il deputato Burgess Owens ha ottenuto il 43,5% alle primarie del 4° distretto vincendo su tre avversari.

Staggs è avanzato allo scrutinio delle primarie vincendo il voto dei delegati alla convention statale di aprile, mentre Curtis, Wilson e Walton hanno utilizzato il percorso della firma per raggiungere lo scrutinio delle primarie.

Corey Norman, capo dello staff di Curtis, ha definito incoraggianti i risultati del sondaggio.

“Questo sondaggio conferma ancora una volta che agli elettori dello Utah piace il messaggio conservatore di John di opporsi a Joe Biden e lottare per i valori dello Utah”, ha detto Norman in un messaggio di testo al Salt Lake Tribune. “Non vediamo l’ora di continuare a condividere i piani di John per fermare le spese di Biden, proteggere i nostri confini, mettere sotto controllo la Cina, proteggere il territorio dello Utah e garantire l’indipendenza e il dominio energetico”.

La campagna di Staggs ha messo in dubbio i risultati del sondaggio poiché provenivano da una fonte con un pregiudizio decisamente a favore di Curtis.

“Trent Staggs ha slancio ed entusiasmo dal basso. Gli Utah sono pronti per un senatore di America First che sostituisca Mitt Romney e si unisca a Mike Lee. Lo Utah sa che non lo otterranno da John Curtis, anche se i loro stessi sondaggi non lo chiariscono”, ha detto in una nota Tori Kimball, portavoce di Staggs.

Walton ha ignorato il sondaggio, sottolineando che manca ancora più di un mese alle elezioni primarie del 25 giugno.

“L’unico sondaggio che conta è quello che fanno gli elettori quando votano. Sono l’unico outsider politico repubblicano a partecipare a questa corsa. I miei avversari repubblicani fanno politica da più di 40 anni messi insieme. Se gli elettori vogliono un politico di carriera, dovrebbero sceglierne uno degli altri tre, ma se vogliono un senatore che li metta al primo posto, allora io sono la persona giusta”, ha detto Walton.

La campagna di Wilson ha anche ignorato i numeri dei sondaggi quando è stato contattato da The Tribune.

”Non c’è nessuno che stia lavorando più duramente di Brad Wilson per guadagnarsi il sostegno degli Utahns. Continua a guidare il campo nel sostegno di base, nell’approvazione a livello statale e nella raccolta fondi perché gli Utah sanno che è un combattente conservatore che farà funzionare Washington più come lo Utah. Brad continua a dare slancio ogni giorno e si sta impegnando per vincere questa gara”, ha detto Gabby Wiggins, portavoce di Wilson.

Correzione • Questa storia viene aggiornata per riflettere il sostegno del 41% di John Curtis tra i probabili elettori del GOP.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV #LUD | Iborra si offre al Levante dopo aver vinto la Conference League e la società è aperta a studiarlo
NEXT Dollar Tree completa l’acquisto di 170 negozi 99 Cents Only: dove si trovano e quali offerte | Stati Uniti | rppusa