BHP discute sul miglioramento delle offerte allo scadere del tempo nella saga di Anglo Takeover

BHP discute sul miglioramento delle offerte allo scadere del tempo nella saga di Anglo Takeover
BHP discute sul miglioramento delle offerte allo scadere del tempo nella saga di Anglo Takeover

(Bloomberg) — Con il tempo che sta per scadere per la sua ricerca da 43 miliardi di dollari di Anglo American Plc, il Gruppo BHP si trova ad affrontare una domanda critica: cosa sarebbe necessario per attirare la società più piccola al tavolo delle trattative nei prossimi giorni?

I più letti da Bloomberg

Il piano di BHP di dividersi parzialmente e poi acquisire Anglo ha paralizzato l’industria mineraria mettendo due dei suoi più grandi nomi l’uno contro l’altro in una rissa pubblica. Anglo ha già rifiutato due proposte non vincolanti di BHP – criticandone sia la valutazione che la complessità – e ha invece lanciato un drammatico piano di ristrutturazione.

Ora, tutti gli occhi sono puntati su BHP: entro le 17:00 di mercoledì a Londra, la più grande società mineraria del mondo deve annunciare la ferma intenzione di fare un’offerta, oppure allontanarsi per sei mesi secondo le regole di acquisizione del Regno Unito.

BHP sta valutando se presentare una proposta migliorata, ma non l’ha ancora fatto, secondo persone a conoscenza della questione. Il più grande minatore del mondo vorrebbe qualche segno di impegno da parte di Anglo per fare un’offerta definitiva, hanno detto alcune persone, e un modo per raggiungere questo obiettivo potrebbe essere con una proposta abbastanza attraente da convincere gli stessi investitori di Anglo a spingere la società ad entrare in trattative.

Tuttavia, BHP è cauta nel fare offerte contro se stessa nel vuoto, e allontanarsi rimane una forte possibilità. La società attualmente non ha intenzione di diventare ostile con un’offerta agli azionisti di Anglo se il consiglio si rifiuta di impegnarsi con essa.

I portavoce di BHP e Anglo hanno rifiutato di commentare.

Il CEO di BHP Mike Henry sta cercando di mettere le mani sulle attività di rame di Anglo, che sono l’invidia dell’industria, ma vuole che Anglo prima scorpora le sue attività sudafricane di platino e minerale di ferro prima di procedere con un’acquisizione. L’acquisizione rappresenterebbe il più grande accordo del settore in oltre un decennio e creerebbe il più grande produttore di rame del mondo – che rappresenta circa il 10% dell’offerta globale – in un momento in cui le società minerarie e i loro investitori sono nella posizione di beneficiare di un incombente deficit di offerta.

L’avvicinarsi della scadenza segue una settimana piena di drammi, in cui BHP ha rivelato di essere stata respinta per la seconda volta dopo aver aumentato il numero di azioni offerte per il resto di Anglo. Il giorno dopo, il CEO di Anglo Duncan Wanblad ha svelato il suo piano per rimodellare la sua attività abbandonando platino, diamanti e carbone e rallentando un progetto impopolare sui fertilizzanti.

La storia continua

Per saperne di più: La battaglia anglo-BHP è tra due CEO che combattono per la stessa visione

BHP è stata incarnata dall’annuncio di Anglo date le somiglianze con il suo stesso piano – in particolare la proposta di scorporare il business del platino – e la società sta ora valutando come potrebbe attirare gli azionisti di Anglo nella mischia per fare pressione sul minatore più piccolo affinché inizi le discussioni.

Tecnicamente Anglo potrebbe chiedere una proroga della scadenza, ma allo stato attuale non ha alcuna intenzione di farlo, hanno detto fonti informate.

E mentre alcuni azionisti questa settimana si sono entusiasmati per il piano di Anglo, i suoi due maggiori azionisti, BlackRock Inc. e South Africa’s Public Investment Corp., devono ancora esprimere un’opinione pubblica su quale approccio preferirebbero. La coppia sarà fondamentale, poiché deterrà circa il 18% delle azioni di Anglo.

Nel frattempo, anche l’attivista Elliott Investment Management ha acquisito una partecipazione in Anglo e sta attualmente valutando le sue opzioni, ha detto un’altra persona.

Parlando in privato, molti altri grandi azionisti di Anglo hanno affermato di non essere convinti dell’ultima proposta di BHP. Hanno anche indicato una mancanza di urgenza, affermando che il piano di Anglo di ridursi e concentrarsi sul rame aumenta la probabilità che BHP o uno dei suoi rivali prendano di mira la società per un’acquisizione in futuro, se il tentativo attuale non dovesse avere successo.

Tuttavia, gli stessi azionisti di BHP potrebbero essere scettici se una Anglo ristrutturata richiedesse una valutazione migliore.

Per saperne di più: L’offerta di BHP per Anglo American era in preparazione da anni

“Il problema è che, se si assumono questo rischio, tornano tra un anno e devono pagare un premio più alto del 30% sui prezzi delle azioni Anglo tra un anno in cui sarà in una situazione migliore”, ha affermato Hugh Dive, chief investment officer di Atlas Funds Management a Sydney, che possiede azioni BHP.

L’attuale offerta di BHP valuta Anglo – comprese le quote di maggioranza che detiene nelle società sudafricane quotate – a 29,45 sterline per azione. Anglo ha chiuso venerdì a £ 26.775 a Londra, suggerendo che gli investitori stanno scontando una minore probabilità di un accordo, ma rimane circa il 27% in più rispetto al giorno prima che l’approccio BHP fosse riportato per la prima volta da Bloomberg.

Nelle conversazioni con cinque dei primi 20 azionisti di Anglo, la maggior parte ha affermato di ritenere che il piano di Anglo abbia messo la società su basi più sicure, almeno per l’obiettivo immediato di respingere l’attuale tentativo di acquisizione di BHP. Molti hanno affermato di aver accolto con particolare favore l’inasprimento promesso nel progetto britannico sui fertilizzanti.

Per saperne di più: Anglo sceglie un audace piano di rottura per respingere BHP

Se il management di Anglo riuscirà a realizzare l’ambiziosa revisione del suo portafoglio, gli azionisti hanno convenuto che il business più snello del rame e del minerale di ferro sarà un obiettivo molto più attraente di quanto lo sia oggi l’azienda in espansione – qualcosa che, secondo loro, non andrà sfuggito a Rio Tinto Group e Glencore Plc. . Per ora, tuttavia, la maggior parte degli investitori ha affermato che nessuna delle visioni per Anglo delineate finora da Henry o Wanblad è chiaramente superiore e che entrambe le parti potrebbero convincerli.

BHP attualmente non ha intenzione di portare la sua offerta direttamente agli investitori di Anglo in un’offerta ostile, hanno detto molte persone. Una mossa del genere non consentirebbe a BHP di condurre una due diligence sugli asset di Anglo e rischierebbe di suscitare le ire dei suoi stessi azionisti, che hanno chiesto alla società di rimanere disciplinata. Richiederebbe anche che facesse un’offerta per tutta Anglo, comprese le parti su cui insiste che Anglo ceda come prerequisito per un accordo.

Ciò significa che BHP ha bisogno che Anglo si impegni e accetti i colloqui. Ma il tempo sta scadendo.

–Con l’assistenza di Simon Casey, Yvonne Yue Li, Jacob Lorinc, Swetha Gopinath, Clara Ferreira Marques e Sybilla Gross.

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2024 Bloomberg LP

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ho iniziato a utilizzare il trucco della produttività del telelavoro consigliato da Harvard e dalla NASA
NEXT Le assenze segnano la messa dedicata a María Teresa Campos in occasione del suo compleanno