I corpi di tre ostaggi recuperati a Gaza durante un’operazione notturna dell’IDF

I corpi di tre ostaggi recuperati a Gaza durante un’operazione notturna dell’IDF
I corpi di tre ostaggi recuperati a Gaza durante un’operazione notturna dell’IDF

L’esercito israeliano ha annunciato in un comunicato che i corpi di tre ostaggi sono stati recuperati venerdì nella Striscia di Gaza devastata dalla guerra, nel corso di aspri combattimenti tra le Forze di Difesa Israeliane (IDF) e Hamas. Le vittime sono Itzhak Gelerenter, Amit Buskila e Shani Louk, e i loro corpi sono stati scoperti durante un’operazione notturna, secondo la dichiarazione, che cita il portavoce dell’IDF, il contrammiraglio Daniel Hagari.

“Le vittime erano al festival musicale Supernova la mattina dell’attacco guidato da Hamas il 7 ottobre, da dove poi sono fuggite nell’area di Mefalsim. Lì sono stati uccisi dai terroristi di Hamas e i loro corpi sono stati portati a Gaza”, ha detto il contrammiraglio Hagari.

Secondo i media locali, i corpi sono stati ritrovati in un tunnel di Hamas.

Dei tre ostaggi, due – Gelerenter e Buskila – si presumeva fossero vivi, mentre Louk è stata confermata morta alla fine di ottobre dopo che un pezzo del suo cranio era stato identificato in seguito a filmati ampiamente condivisi dei terroristi che la rapivano.

Le operazioni di recupero “proseguono già da molto tempo”, ha inoltre affermato il portavoce dell’IDF, aggiungendo che le informazioni provengono da “interrogatori di terroristi” detenuti a Gaza.

“Gli intensi combattimenti in tutte le parti della Striscia di Gaza continuano. Il compito della massima importanza di restituire gli ostaggi è nella mente di ogni comandante e combattente sul campo”, ha aggiunto.

L’esercito israeliano ha inoltre invitato il pubblico ad astenersi dal diffondere voci.

Secondo i dati ufficiali israeliani, l’attacco di Hamas al sud di Israele nell’ottobre 2023 è costato la vita a più di 1.170 persone, per lo più civili, e molte altre sono state prese in ostaggio.

Secondo il ministero della Sanità nella Striscia di Gaza gestita da Hamas, la ritorsione militare dell’IDF ha provocato la morte di almeno 35.272 persone, anche per la maggior parte civili.

Fonte immagine: Porta a casa adesso

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV ENARSA ha accettato di continuare ad acquistare gas dalla Bolivia
NEXT Quando rivedremo Kate Middleton dopo la sua ricomparsa in Trooping the Colour?