Il petrolio registra guadagni settimanali dopo i dati macro rialzisti degli Stati Uniti e della Cina che aumentano la domanda; Il Brent sfiora gli 84 dollari al barile, il WTI in rialzo del 2% in 5 giorni

Il petrolio registra guadagni settimanali dopo i dati macro rialzisti degli Stati Uniti e della Cina che aumentano la domanda; Il Brent sfiora gli 84 dollari al barile, il WTI in rialzo del 2% in 5 giorni
Il petrolio registra guadagni settimanali dopo i dati macro rialzisti degli Stati Uniti e della Cina che aumentano la domanda; Il Brent sfiora gli 84 dollari al barile, il WTI in rialzo del 2% in 5 giorni

I prezzi del petrolio si sono attestati in rialzo di quasi l’1% nella sessione precedente, con il greggio Brent di riferimento globale che ha registrato il suo primo guadagno settimanale in tre settimane, dopo che gli indicatori di dati macroeconomici rialzisti dei due principali consumatori di petrolio del mondo – Cina e Stati Uniti – hanno rafforzato le speranze di una maggiore domanda. .

Il Brent si è attestato in rialzo di 71 centesimi, o dello 0,9%, a 83,98 dollari al barile. Il greggio statunitense West Texas Intermediate (WTI) ha guadagnato 83 centesimi, o l’1,1%, a 80,06 dollari. Secondo l’agenzia di stampa Reuters, nel corso della settimana il Brent ha guadagnato circa l’1%, mentre il WTI è salito del 2%. Sul fronte interno, i futures del petrolio greggio si sono attestati in rialzo dello 0,12%. 6.670 al barile sul multi commodity exchange (MCX).

Leggi anche: AIE vs OPEC: l’AIE amplia il divario con l’OPEC sulle proiezioni della domanda di greggio per il 2024; Si prende la decisione politica di giugno

Cosa sta spingendo i prezzi del petrolio greggio?

-La produzione industriale cinese è aumentata del 6,7% su base annua (YoY) ad aprile, mentre la ripresa nel settore manifatturiero ha preso ritmo, indicando una domanda forse più forte in arrivo. La Cina ha inoltre annunciato importanti misure per stabilizzare il settore immobiliare colpito dalla crisi. I dati cinesi hanno mostrato un potenziale per la costruzione della domanda e hanno sostenuto i prezzi del petrolio, hanno detto gli analisti. Tuttavia, i dati governativi che mostrano un calo della produzione raffinata annuale della Cina potrebbero aver compensato tale sostegno.

-Anche il calo delle scorte di petrolio e di prodotti raffinati negli hub commerciali globali ha creato ottimismo sulla domanda, invertendo una tendenza all’aumento delle scorte che aveva pesato pesantemente sui prezzi del greggio nelle settimane precedenti. Il numero delle piattaforme petrolifere statunitensi è aumentato di uno questa settimana arrivando a 497, il primo aumento in quattro settimane, ha affermato la società di servizi energetici Baker Hughes.

-I recenti indicatori economici statunitensi hanno alimentato l’ottimismo sulla domanda globale di petrolio. I prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati meno del previsto ad aprile, come hanno mostrato i dati mercoledì, alimentando le aspettative di tassi di interesse più bassi. I tassi di interesse più bassi negli Stati Uniti potrebbero contribuire ad indebolire il dollaro, il che renderebbe il petrolio denominato in biglietto verde più economico per gli acquirenti che detengono altre valute.

-Dal lato dell’offerta, gli investitori cercavano per lo più indicazioni dall’imminente decisione sulla politica di produzione dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) il 1 giugno 2024. Gli analisti hanno affermato che il prezzo del greggio Brent si aggira sotto i 90 dollari, un livello tranquillamente in fase di Nel mirino dell’Arabia Saudita e di altri paesi, il prossimo incontro dell’OPEC porterà probabilmente a un prolungamento degli attuali tagli alla produzione.

Dove stanno andando i prezzi?

I futures del petrolio greggio WTI hanno ampliato i guadagni giovedì e hanno chiuso sopra i 79 dollari al barile, poiché la debole inflazione statunitense per aprile e la moderazione nelle assunzioni insieme al calo delle scorte di greggio statunitensi hanno continuato a sostenere i prezzi nonostante un taglio delle previsioni di crescita della domanda dell’IEA. Secondo Kaynat Chainwala – Senior Manager, Commodities Research – Kotak Securities, le tensioni geopolitiche rimangono elevate mentre continuano i feroci combattimenti intorno alla città meridionale di Rafah e le intense battaglie tra le forze israeliane e i gruppi palestinesi nella città di Jabalia, nel nord di Gaza.

”Prevedendo la continua volatilità, prevediamo che i prezzi del petrolio greggio oscilleranno. Il supporto per il petrolio greggio è previsto a 77,80-77,10 dollari, con la resistenza prevista a 79,20-79,90 dollari. Nel contesto della rupia indiana, il petrolio greggio è supportato a Rs6.480-6.410, con resistenza a 6.630-6.690″, ha affermato Rahul Kalantri, VP Commodities, Mehta Equities Ltd.

Avviso traguardo!
Livemint è in cima alle classifiche come il sito di notizie in più rapida crescita al mondo ? clicca qui per saperne di più.

Sblocca un mondo di vantaggi! Dalle newsletter approfondite al monitoraggio delle scorte in tempo reale, alle ultime notizie e al newsfeed personalizzato: è tutto qui, a portata di clic! Accedi ora!

Cattura tutte le notizie e gli aggiornamenti sulle materie prime su Live Mint. Scarica l’app Mint News per ricevere aggiornamenti giornalieri sul mercato e notizie commerciali in tempo reale.

Più o meno

Pubblicato: 18 maggio 2024, 21:04 IST

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Leganés è in Prima Divisione; Sporting e Oviedo si giocheranno i playoff e l’Amorebieta scende al 1° RFEF | Gli sport
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita