Gli inquilini non dovranno pagare le tasse ai proprietari non residenti, dice Ottawa

Gli inquilini non dovranno pagare le tasse ai proprietari non residenti, dice Ottawa
Gli inquilini non dovranno pagare le tasse ai proprietari non residenti, dice Ottawa
Apri questa foto nella gallery:

Il condominio di Montreal dove vive David Siscoe. Il signor Siscoe, proprietario di una palestra, ha perso una causa in tribunale contro Revenue Canada ed è stato condannato a pagare le tasse al proprietario.ROGER LEMOYNE/The Globe and Mail

Dopo una decisione controversa che ha costretto un affittuario di Montreal a pagare decine di migliaia di dollari che non aveva trattenuto al suo padrone di casa, il governo federale ora afferma che non perseguirà i singoli inquilini per le tasse dovute da proprietari di immobili non residenti.

In una dichiarazione pubblicata su “

“Non è corretto affermare il contrario”, ha affermato.

Eppure, questo è quello che è successo a David Siscoe, un inquilino di Montreal che è stato sottoposto a verifica e valutazione da parte dell’Agenzia delle entrate canadese nel 2018 e condannato a pagare sei anni di ritenute fiscali del suo proprietario non residente, come riportato da Globe and Mail ad aprile .

Alla domanda sulla dichiarazione della signora Bibeau, il signor Siscoe ha sottolineato il suo caso, dicendo: “Penso di poter affermare il contrario”.

Il signor Siscoe all’epoca disse che non sapeva che la sua padrona di casa non era residente.

Inoltre, non sapeva che gli inquilini che affittano da un non residente devono trattenere e versare ogni mese il 25% dell’affitto alla CRA, a meno che non abbiano un amministratore immobiliare che lo fa per loro, o se il non residente ha preso accordi alternativi. per pagare le tasse.

La CRA non era stata in grado di riscuotere i soldi dal proprietario estero del signor Siscoe. È stato quindi valutato per ritenute alla fonte non pagate, interessi composti e sanzioni per un totale di circa $ 80.000. Nel marzo 2023 ha portato il ministro delle Entrate nazionali davanti al tribunale tributario e ha perso.

Gli fu tuttavia concessa una riduzione del numero di anni dovuti, da sei a tre, lasciandolo debitore di circa $ 43.000, oltre al costo della sua battaglia legale.

Il caso ha causato shock e preoccupazione diffusi tra gli inquilini che potrebbero essere involontariamente intrappolati per le tasse non pagate dai loro proprietari non residenti – uno status che potrebbero non essere nemmeno in grado di confermare.

In una lettera al ministro degli Affari municipali e dell’edilizia abitativa dell’Ontario Paul Calandra e alla signora Bibeau all’inizio di questa settimana, la deputata Jessica Bell, critica immobiliare dell’Ontario NDP, ha detto che il suo ufficio ha ricevuto telefonate da inquilini preoccupati.

In un caso, ha detto, un inquilino il cui proprietario si è rifiutato di dire se era non residente ha minacciato di sfrattare l’inquilino se avesse trattenuto il 25% dell’affitto per il CRA. Nel frattempo, anche la CRA ha rifiutato di confermare lo status del proprietario e ha detto all’inquilino che avrebbe potuto addebitare interessi ed emettere multe se non avesse ritenuto di trattenere le tasse e il proprietario fosse straniero.

La CRA “dovrebbe invertire immediatamente la sua politica e non obbligare mai gli inquilini a pagare le tasse dei proprietari stranieri o rischiare lo sfratto, mai”, ha scritto la Bell.

Nella sua dichiarazione di venerdì, la Bibeau ha definito il caso del signor Siscoe “una situazione estremamente rara”.

“Questa legge esiste da quasi un secolo e non c’è un solo caso di valutazione fatta a un singolo inquilino nell’ultimo decennio”, ha detto, aggiungendo che la CRA “non si aspetta che i singoli inquilini trattengano il 25% del compenso”. l’affitto dai loro proprietari”.

L’avvocato Michael Drouillard, specialista in diritto di locazione e vicepresidente di Landlord BC, ha dichiarato sabato in una e-mail che la dichiarazione del ministro sull’attuale politica del governo è rassicurante. Ma a causa dello stato della legge “ci vorrebbe un emendamento alla legge sull’imposta sul reddito che chiarisca espressamente che la legge non si applica agli inquilini residenziali per concludere pienamente la questione”, ha detto Drouillard.

La Bibeau ha detto che sta lavorando con il Ministro delle Finanze Chrystia Freeland “per fornire assoluta chiarezza sulla legge e per garantire che gli inquilini abbiano la certezza di cui hanno bisogno”.

Ha aggiunto: “Posso assicurare ai canadesi che ciò non si applica e non si applicherà a loro”.

Il signor Siscoe spera che questo significhi che la decisione nel suo dossier verrà in qualche modo annullata, ma per ora, “sono ancora in difficoltà”, ha detto in un’intervista sabato.

Ancora più importante, “Penso che il quadro più ampio qui sia quello di assicurarsi che ciò non accada a nessuno”, ha detto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita