Il Deportes Iquique esita nel perseguire l’U e Cobreloa pareggia in cinque minuti

Il Deportes Iquique esita nel perseguire l’U e Cobreloa pareggia in cinque minuti
Il Deportes Iquique esita nel perseguire l’U e Cobreloa pareggia in cinque minuti

Il Deportes Iquique esita nella lotta per il campionato nazionale. I Celestial Dragons hanno pareggiato 2-2 durante la loro visita in maniera poco brillante Copperloa. Mentre gli alunni di Miguel Ramírez hanno perso l’occasione di colmare il divario con l’Universidad de Chile, i Loíno hanno aggiunto un punto prezioso, anche se non sono riusciti a decollare e uscire da un brutto momento.

La differenza è stata fatta fin dall’inizio. La squadra di Cheíto parte con più intensità e prima del minuto ha già creato una chiara occasione che viene sprecata da Steffan Pino.

Era un avvertimento, poiché Iquique sembrava avviato verso una vittoria anticipata. A otto minuti, Diego Fernández ha rotto la parità con un gran gol. Il centrocampista chiude un grande gioco di squadra con un tiro dalla media distanza che finisce direttamente in angolo.

I festeggiamenti tornano alla fine del primo tempo. Álvaro Ramos ha aumentato il vantaggio. L’attaccante ha allungato il suo numero di capocannoniere nella storia dell’Iquique segnando il suo 86esimo gol con la maglia azzurra.

Nonostante la supremazia di Iquique, tutto crolla in cinque minuti, dove arriva il pareggio del Cobreloa. Nel momento migliore per i Draghi Celesti, che hanno sprecato una serie di occasioni per aumentare il proprio vantaggio, lo sconto è arrivato grazie ad un’azione insolita. Al 74′ Luis Casanova gioca con Daniel Sappa sotto la pressione dell’offensiva arancione. L’indecisione del portiere si è conclusa con un grosso errore: ha sbagliato i calcoli e non ha giocato la palla. Nonostante i suoi sforzi, ha finito per segnare un autogol nel tentativo di respingere la pallache stava entrando dalla linea di porta.

Poi è arrivato il gol di Insaurralde, su rigore, che ha emozionato il pubblico locale. L’attaccante si è preso la responsabilità e ha calciato con forza al centro della porta.

Il finale è stato da cardiopalma. Avanti e indietro. Entrambe le squadre sono andate alla ricerca del punteggio vincente, ma non hanno avuto successo. Anche negli sconti c’era il dubbio su una possibile nuova sanzione per i minatori. L’arbitro Miguel Araos ha rivisto un evidente fallo di mano di Casanova al VAR, ma ha rifiutato l’opzione del massimo rigore, nonostante le critiche e le lamentele dei Loínos.

La procedura rifletteva le realtà opposte delle due squadre del Norte Grande, ma non il risultato. Cobreloa ha disputato la quinta partita consecutiva senza vincere. I Loíno sono rimasti con 14 unità e non riescono a decollare né a uscire dalla crisi. Iquique, nel frattempo, ha aggiunto 24 punti nel suo inseguimento dell’U.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita