Il Bayer di Xabi Alonso chiude la Bundesliga imbattuto

Il Bayer di Xabi Alonso chiude la Bundesliga imbattuto
Il Bayer di Xabi Alonso chiude la Bundesliga imbattuto

Non c’è giorno senza record per il Bayer Lerverkusen di Xabi Alonso. La squadra dell’Aspirina, campione della Bundesliga da diverse giornate, ha chiuso imbattuta il campionato nazionale con sei pareggi e 28 vittorie, l’ultima sabato in casa contro l’Augsburg nella giornata che chiudeva il torneo di campionato (2-1).

Dalla riunificazione della Germania, nessuna squadra, nemmeno il dominante Bayern, era riuscita a passare un’intera stagione senza essere sconfitta. Al di fuori dei territori tedeschi, solo tre club hanno vinto il titolo nei principali campionati con solo vittorie o pareggi. Il Milan lo raggiunse nella stagione 1991-92, l’Arsenal nel 2003-04 e la Juventus nel 2011-12.

Inoltre il Bayer non ha perso una partita né in Coppa di Germania né in Europa League, qualificandosi per la finale in entrambi i tornei. In assenza di questi due duelli, che danno loro la possibilità di vincere un tripletta di titoli, il campione tedesco ha disputato 51 partite senza perdere, con un bilancio di 42 vittorie e nove pareggi.

L’ultima sconfitta della squadra del Leverkusen risale al 23 maggio 2023, nell’ultima giornata dell’ultima stagione di Bundesliga contro il Bochum. Da quando esistono le competizioni europee, a partire dal 1955, il Bayer è la squadra che ha disputato più partite consecutive senza perdere, tre in più di quelle ottenute dal Benfica tra dicembre 1963 e febbraio 1965.

Solo tre squadre nei maggiori campionati sono state campioni senza perdere: Milan nella stagione 1991-92, Arsenal nel 2003-04 e Juventus nel 2011-12.

L’ultima vittima del Bayer è stata l’Augsburg, facile preda della superiorità, ancora una volta, degli allievi di Xabi Alonso. In meno di mezz’ora avevano già risolto la loro vittoria. Una formalità, anche se il primo gol è stato un regalo di Koubek, il portiere avversario. Il suo passaggio è stato intercettato da Adli, che ha portato Boniface in vantaggio per 1-0. Minuto 12. Un quarto d’ora più tardi, Robert Andrich segna il 2-0 con un colpo di tacco, dopo un rimpallo dentro l’area. Tre tiri in porta, due gol e tutto andava bene.

Xabi Alonso, prima della partita contro l’Augsburg.

Alex Grimm/Getty

L’Augsburg, senza nulla in gioco, emerge all’improvviso nel secondo tempo. Nel relax del leader, il giovane Mert Konur, 18 anni, ha picchiato Hradecky con la mano destra. Il 2-1, al 64′, sveglia il Leverkusen, ma poi si scontra con alcune parate di Kobel, e Hradecky fa lo stesso sull’altro gol per contrastare il 2-2 del Biel.

Ma alla fine è stata un’altra vittoria record per il Bayer, un’altra per gli uomini di Xabi Alonso, e festa generale a fine partita: i nuovi campioni della Bundesliga, rompendo così l’egemonia del Bayern, hanno ricevuto il titolo di campione sul campo della BayArena.

Scheda dati:

Bayer, 2 – Augusta, 1

Bayer Leverkusen: Hrádecký; Kossounou, Tah, Tapsoba; Frimpong (Stanisic, m. 82), Andrich, Palacios (Xhaka, m. 70), Grimaldo (Hincapie, m. 70); Adli (Wirtz, morto nel 62), Hofmann; Bonifacio (Schick, m. 63).

Augusta: Koubek; Pedersen, Gouweleeuw, Uduokhai, Iago; Breithaupt (Engels, m. 41), Dorsch; Maier (Kucuksahin, morto nel 91), Kömür (Biel, morto nel 74); Demirović (Beljo, morto nel 91), Tietz (Michel, morto nel 74).

Gol: 1-0, m. 12: Bonifacio. 2-0, m. 27: Andrich. 2-1, m. 62: Mert Komur.

Arbitro: Matthias Jollenbeck. Ha ammonito il visitatore Uduokhai con un cartellino giallo (m. 80).

Incidenti: partita corrispondente all’ultima giornata della Bundesliga tedesca, giocata alla Bay Arena davanti a circa 30.000 spettatori.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita