I fratelli Pereira Castillo condividono la passione per i quattro

Caratteristiche


7 ore agosto

Xiomara e Xavier Pereira Castillo si sono esibiti in diversi eventi musicali con la band La Casita. -GREVIC ALVARADO

Nati a Trinidad e Tobago con radici venezuelane, i fratelli Xiomara, Xavier e Xiera Pereira Castillo hanno deciso di onorare la cultura di entrambi i paesi attraverso uno strumento musicale di grande tradizione: il cuatro.

I tre vivono a Gasparillo con i genitori Julio, un migrante venezuelano arrivato a TT molti anni fa, e la madre Marsha, una trinidadiana anch’essa innamorata della cultura venezuelana.

La famiglia Pereira Castilla è una delle migliaia che condividono radici trini-venezuelane. -GREVIC ALVARADO

La passione dei fratelli è la musica e i quattro sono il loro strumento preferito. Hanno deciso di iniziare a studiare musica tutti e quattro all’inizio del 2023 presso il progetto dell’orchestra di Santa Cecilia a Diego Martin. Tuttavia, nell’ottobre 2023, sono passati alla scuola di musica La Casita ad Arima.

Xiomara, 17 anni, e Xavier, 15, hanno fatto la loro prima esibizione ufficiale nella competizione junior parang dell’Associazione Nazionale Parang come parte della banda per bambini La Casita nel novembre 2023.

I fratelli Pereira Castillo stanno imparando diversi ritmi musicali con il cuatro, guidati dal maestro Eduardo Rivas presso La Casita di Arima. -GREVIC ALVARADO

“È stata una bellissima esperienza salire sul palco e suonare musica in spagnolo. Ci ha fatto sentire orgogliosi di rappresentare due paesi”, ha detto Xavier.

Si sono esibiti anche alla Southern Academy for the Performing Arts (SAPA) per la Giornata internazionale dei bambini e al concerto di Natale La Casita a dicembre, nonché in altri eventi della comunità.

“Il quattro è uno strumento culturale che ci permette di conoscere le nostre radici perché è una tradizione in Venezuela e fa parte del TT parang”, ha detto Xiomara.

Xiomara, Xavier e Xiera fanno parte della scuola di musica La Casita di Arima, dove condividono con bambini venezuelani nonostante non parlino spagnolo. -GREVIC ALVARADO

Lei è l’unica dei tre che parla un po’ di spagnolo.

Julio, suo padre, ha detto che gli piace suonare i diversi ritmi del venezuelano bonus E palo della margherita e TT parang.

Xiomara vuole imparare a suonare il violino, Xavier la chitarra e Xiera, nove anni, il violoncello.

In questo momento stanno imparando brani di valzer, bolero e bolero rancheros con il prof. Eduardo Rivas.

Fanno parte anche dei cadetti della Croce Rossa e del coro della chiesa parrocchiale Tortuga di Gasparillo.

Avere genitori provenienti da culture diverse li porta a vivere esperienze culturali diverse a casa. Ma generalmente apprendono la cultura venezuelana attraverso la musica.

“Anche se non parliamo spagnolo, conviviamo nel migliore dei modi con esso. È un vantaggio per noi avere due culture”, ha detto Xiomara. Credono che prima o poi il TT sarà un paese bilingue.

Xiera ha detto che le piace andare a La Casita e imparare non solo la musica, ma anche condividere con gli altri bambini della comunità di lingua spagnola.

Nel 2023, Xiera era l’immagine di La Casita all’evento SAPA, portando la bandiera di La Casita e vestita con un tipico costume venezuelano.

“Mi sento orgoglioso di essere trini-venezuelano e anche se non parlo spagnolo, so che prima o poi lo imparerò, ecco perché mi piace venire a La Casita e condividere con altri bambini venezuelani”.

I tre figli di Pereira Castillo fanno parte di quel vasto mix delle due radici che coesistono sia in TT che in Venezuela e giorno dopo giorno cercano di conoscere le due culture e tradizioni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quali furono le ultime parole di Che Guevara prima di morire?
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita