A livello nazionale verrà distribuito ai membri un bonus Fairer Share del valore di 350 milioni di sterline

A livello nazionale verrà distribuito ai membri un bonus Fairer Share del valore di 350 milioni di sterline
A livello nazionale verrà distribuito ai membri un bonus Fairer Share del valore di 350 milioni di sterline
  • L’anno scorso la società di costruzione ha dato a circa 3,3 milioni di clienti 100 sterline ciascuno

A livello nazionale si prevede di distribuire un bonus fedeltà del valore di almeno 350 milioni di sterline a milioni di membri.

L’anno scorso la società edilizia ha donato 100 sterline ciascuno a circa 3,3 milioni di clienti. Ma l’ultimo pagamento potrebbe essere ancora più alto perché i profitti della mutua sono stati sostenuti da tassi di interesse più elevati.

A livello nazionale ha affermato di voler trarre vantaggio da questo per continuare a pagare un bonus “Fairer Share” ai membri idonei. Questo è Money che ha rivelato che Nationwide sperava di effettuare nuovamente i pagamenti, all’inizio di questa settimana.

I dettagli, che saranno annunciati giovedì, arriveranno il giorno dopo che gli azionisti di Virgin Money avranno deciso se accettare o meno la controversa offerta di acquisizione da 2,9 miliardi di sterline di Nationwide.

La mutua, di proprietà dei suoi 16 milioni di clienti, è stata criticata per non aver offerto loro un voto sull’accordo – il più grande nel settore bancario britannico dalla crisi finanziaria del 2008 – e per non aver spiegato i vantaggi dell’acquisizione.

Si sostiene che l’acquisto di Virgin Money creerà un gruppo combinato con “maggiore forza finanziaria”, classificandosi solo dietro Lloyds Banking Group in termini di risparmi e prestiti.

articoli Correlati

COME QUESTO È IL DENARO PUÒ AIUTARE

L’opposizione all’accordo da 220 centesimi per azione è cresciuta – e non solo da parte dei membri di Nationwide che affermano che gli è stato negato il voto per un “tecnicismo”.

Come ha rivelato la scorsa settimana il Mail on Sunday, il più grande investitore indipendente di Virgin Money ha attaccato il consiglio di amministrazione per aver raccomandato l’offerta di Nationwide, che secondo lui “probabilmente venderà gli azionisti molto allo scoperto”.

Fare clic qui per ridimensionare questo modulo

Allan Gray, un gruppo australiano di gestione di fondi che detiene il 10% di Virgin Money, si è detto “deluso” dall’offerta, anche se non ha detto in che modo voterebbe.

Gli investitori australiani detengono la chiave del risultato poiché possiedono poco meno della metà delle azioni della banca.

Questa è un’eredità di quando l’ex Clydesdale e Yorkshire Bank Group era di proprietà della National Australia Bank.

Il Virgin Group di Sir Richard Branson ha già promesso la propria quota del 15% a favore dell’accordo.

Il magnate riceverà più di 600 milioni di sterline per le sue azioni e i componenti aggiuntivi della licenza.

Virgin Money ha bisogno che tre quarti degli azionisti votanti approvino l’accordo, che secondo gli esperti è un livello piuttosto alto.

A livello nazionale ha rifiutato di commentare.

Alcuni collegamenti in questo articolo potrebbero essere collegamenti di affiliazione. Se clicchi su di essi potremmo guadagnare una piccola commissione. Questo ci aiuta a finanziare This Is Money e a mantenerlo gratuito. Non scriviamo articoli per promuovere prodotti. Non permettiamo che alcun rapporto commerciale pregiudichi la nostra indipendenza editoriale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita