Le donne canadesi ottengono una vittoria storica nel rugby, sconfiggendo la campionessa della Coppa del Mondo della Nuova Zelanda

Le donne canadesi ottengono una vittoria storica nel rugby, sconfiggendo la campionessa della Coppa del Mondo della Nuova Zelanda
Le donne canadesi ottengono una vittoria storica nel rugby, sconfiggendo la campionessa della Coppa del Mondo della Nuova Zelanda

CHRISTCHURCH, Nuova Zelanda – Fancy Bermudez ha segnato due mete mentre il Canada ha registrato una storica vittoria di rugby sulla Nuova Zelanda domenica, resistendo a eliminare il campione in carica della Coppa del Mondo 22-19 e vincere la Pacific Four Series.

CHRISTCHURCH, Nuova Zelanda – Fancy Bermudez ha segnato due mete mentre il Canada ha registrato una storica vittoria di rugby sulla Nuova Zelanda domenica, resistendo a eliminare il campione in carica della Coppa del Mondo 22-19 e vincere la Pacific Four Series.

Le donne canadesi avevano perso tutti i 17 precedenti incontri con i Black Ferns, di cui 10 sconfitte con 27 punti o più. I sei volte campioni del mondo hanno vinto 52-21 l’ultima volta che si sono incontrati, lo scorso luglio a Ottawa nello stesso torneo.

Il Canada più vicino alla vittoria è stato una sconfitta per 16-8 a Tauranga nel giugno 2014, una partita che ha segnato l’unica volta in cui la Nuova Zelanda non è riuscita a segnare 20 punti contro il Canada.

“Mi sento come se stessimo bussando alla porta e spingendo per fare una dichiarazione sulla scena mondiale per il Canada da un po’ di tempo,” ha detto il capitano Sophie de Goede.

Questa vittoria fondamentale ha portato le donne canadesi al numero 2 nella classifica mondiale dietro l’Inghilterra, sostituendo la Nuova Zelanda ed eguagliando la loro posizione più alta di sempre (raggiunta l’ultima volta nel novembre 2016). Il Canada ha iniziato il torneo al numero 4, ma è passato alla Francia al numero 3 dopo aver battuto l’Australia 33-14.

“Abbiamo lavorato così duramente fino all’ultimo, beh sembra un’eternità, e poi abbiamo ottenuto questo risultato”, ha detto l’emozionata pilone canadese DaLeaka Menin, che ha ottenuto la sua 55esima presenza

Le felci nere non sono mai state inferiori al numero 2 nella classifica introdotta a febbraio 2016.

“Abbiamo lasciato che ci sopraffacessero”, ha detto il co-capitano neozelandese Kennedy Simon. “Solo piccole cose che avremmo potuto sistemare. Congratulazioni a loro.”

La Nuova Zelanda era in vantaggio per 14-10 dopo un primo tempo divertente che ha messo in mostra una difesa canadese risoluta e fisica con de Goede in testa. I canadesi hanno effettuato 103 contrasti nel tempo duro, rispetto ai 46 dei Black Ferns.

I rigori hanno continuato a ostacolare la Nuova Zelanda nel secondo tempo.

Ma i Black Ferns hanno continuato ad arrivare e la difesa canadese ha resistito a un prolungato attacco di 35 fasi solo per vedere la metà di mischia Olivia Apps mandata nel cestino dei peccati per un contrasto pericoloso. Ciò significava che il Canada doveva difendere il suo vantaggio di 22-14 con un giocatore in meno.

La difesa ha resistito ancora una volta quando il Canada ha bloccato un giocatore neozelandese sulla linea di meta, impedendo un’altra meta. Ma Patricia Maliepo è finita su un angolo al 73′ e ha tagliato il vantaggio sul 22-19.

Il pilone neozelandese Aldora Itunu è stato mandato nel cestino dei peccati a quattro minuti dalla fine, lasciando entrambe le squadre a un giocatore.

Anche McKinley Hunt e Alex Tessier hanno segnato mete per il Canada. De Goede ha calciato due trasformazioni e un rigore.

Katelyn Vahaakolo ha segnato due mete per la Nuova Zelanda. Ruahei Demant ha avviato due conversioni.

Hunt ha portato il Canada avanti 15-14 quando è finita in fondo al maul canadese al 45esimo minuto su una rimessa laterale derivante da una penalità neozelandese.

I canadesi ne approfittano quando Sylvia Brunt della Nuova Zelanda spedisce nel cestino al 59′. Bermudez, quasi ripetendo il punteggio del primo tempo, ha tagliato la difesa neozelandese da distanza ravvicinata portandosi in vantaggio sul 22-14 dopo un ottimo lavoro degli attaccanti canadesi.

Il Canada sembrava aver incrementato il vantaggio a 29-14 al 64′ dopo che una bella corsa e scarico di Paige Farries hanno permesso a Tessier di andare oltre. De Goede ha calciato la trasformazione, ma la meta è stata negata dopo che l’ufficiale di gara televisivo ha suggerito una seconda occhiata e alla fine ha stabilito che il difensore canadese Shoshanah Seumanutafa aveva ostacolato un placcatore neozelandese.

L’attaccante veterano Tyson Beukeboom ha guidato il Canada in occasione del suo record di 68esima presenza in carriera, spostando la sua ex Hall of Famer del Rugby Canada in pensione Gillian Florence per il primo posto tra le donne canadesi.

I suoi genitori sono volati in Nuova Zelanda per farle una sorpresa durante la partita, regalandole la sua maglia prima della partita. Padre Jeff Beukeboom ha giocato nella NHL per gli Edmonton Oilers e i New York Rangers, vincendo quattro Stanley Cup.

La 33enne lock di Uxbridge, Ontario, ha vinto la sua prima presenza nel luglio 2013 contro l’Inghilterra a Denver. Il Canada ha vinto 29-25, segnando la sua prima vittoria in assoluto sui Red Roses.

Le donne canadesi stavano a braccetto, guardando mentre i Black Ferns eseguivano l’haka prima del calcio d’inizio all’Apollo Projects Stadium. Al calcio d’inizio c’erano nove gradi freddi, la sensazione era di sette gradi.

Il Canada ha aperto il torneo con una vittoria per 50-7 sugli Stati Uniti il ​​28 aprile a Carson, in California, prima di eliminare l’Australia sabato scorso a Sydney.

La vittoria sui Wallaroos ha assicurato il posto del Canada nella massima divisione del torneo WXV, che Vancouver ospiterà a settembre-ottobre.

Le prime tre squadre della Pacific Four Series si uniranno all’Inghilterra n. 1, alla Francia n. 4 e all’Irlanda n. 9 – le prime tre squadre del recente Sei Nazioni femminile – nella massima divisione del WXV.

Kevin Rouet ha migliorato il suo record come allenatore del Canada portandolo al 17-7-0, con le sconfitte tutte arrivate per mano di squadre di alto rango: Inghilterra (quattro volte), Nuova Zelanda (due volte) e Francia.

Questo rapporto della Canadian Press è stato pubblicato per la prima volta il 19 maggio 2024

La stampa canadese

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Programmazione e giuria per le prossime date della Primera B e C
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita