I principali investitori angloamericani sono aperti a un’offerta pubblica di acquisto più semplice di BHP

I principali investitori angloamericani sono aperti a un’offerta pubblica di acquisto più semplice di BHP
I principali investitori angloamericani sono aperti a un’offerta pubblica di acquisto più semplice di BHP

Domenica 19 maggio 2024 12:10

BHP ha tempo fino a mercoledì per presentare un’offerta vincolante o andarsene secondo le regole di acquisizione del Regno Unito

Secondo quanto riferito, i principali azionisti di Anglo American sarebbero aperti ad accettare un’offerta pubblica di acquisto più semplice da parte del suo più grande rivale BHP, che potrebbe creare un colosso minerario.

Il Telegraph ha riferito che due importanti investitori anglosassoni hanno affermato che l’attuale piano di BHP di scorporare l’attività è troppo complicato, ma hanno suggerito che prenderebbero in considerazione un’offerta rivista che eliminerebbe questo elemento.

“Eliminare questa condizionalità può migliorare le cose”, ha detto uno dei 15 maggiori investitori di Anglo.

Un gestore di fondi della City che detiene azioni della miniera ha aggiunto: “BHP deve capire quanto questo accordo sembri complesso agli investitori. Si ritroveranno con ogni sorta di frammenti. “Preferirei che BHP facesse il lavoro pesante e portasse via tutta l’Anglo.”

La notizia arriva prima della scadenza di mercoledì entro la quale BHP, con sede in Australia, la più grande società mineraria quotata in borsa al mondo, dovrà ritornare con un’offerta vincolante o andarsene secondo le regole di acquisizione del Regno Unito.

Anglo, società quotata nel FTSE 100, ha già rifiutato due proposte di BHP a partire dal mese scorso, la prima valutandola a 31 miliardi di sterline e la seconda a 34 miliardi di sterline.

Quest’ultima avrebbe richiesto ad Anglo di cedere la sua attività di minerale di ferro di Kumba e quella di platino di Amplats in Sud Africa in un’offerta che la società ha definito “altamente poco attraente”.

Anglo si è affrettata a proporre i propri piani per sbloccare più valore per gli azionisti e rimanere indipendente scaricando parti del business e concentrandosi sul rame, metallo di transizione energetica.

I piani includono la vendita della sua attività di carbone da coke, il taglio dei suoi investimenti nella miniera di fertilizzanti britannica Woodsmith e la scissione o la vendita del marchio di diamanti De Beers, che secondo quanto riferito potrebbe includere una IPO a Londra per il braccio storico.

Anglo cederà anche la sua partecipazione del 79% in Amplats, facendo eco alla proposta di BHP per l’azienda.

Anglo e BHP hanno rifiutato di commentare.

Contenuti contrassegnati in modo simile:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV IndyCar: Agustín Canapino e la cronologia della sua assenza a Road America
NEXT Santiago Ixcuintla: le previsioni del tempo per questo 7 giugno