Perché Sean “Diddy” Combs non verrà accusato penalmente per l’aggressione violenta all’ex fidanzata Cassie Ventura?

Sean “Diddy” Combs non dovrà affrontare accuse penali dopo che è emerso un video violento. Foto/AP

Avvertenza: contiene dettagli di abusi fisici e sessuali

Un video violento di Sean “Diddy” Combs che aggrediva la sua allora fidanzata Cassie Ventura ha fatto notizia in tutto il mondo la scorsa settimana e molti sono rimasti scioccati dalla brutalità dell’attacco.

Nella breve clip, il magnate della musica può essere visto indossare solo un asciugamano bianco mentre insegue la sua ex ragazza lungo il corridoio di un hotel prima di prenderla a pugni, calci e trascinarla attraverso il corridoio e persino lanciare un vaso nella sua direzione.

IL Araldo spiega perché Combs non dovrà affrontare accuse penali nonostante la star abbia accettato la responsabilità dell’atto inquietante e la polizia fosse a conoscenza dell’incidente.

annuncioFai pubblicità con NZME.

Quello che è successo?

Questo fine settimana la CNN ha pubblicato filmati di sorveglianza portati alla luce che mostrano Combs che aggredisce la sua ex fidanzata Cassie Ventura durante un alterco del 2016, rafforzando le affermazioni che aveva fatto in una causa ormai risolta che aveva intentato l’anno scorso.

Il video inquietante mostra Casandra “Cassie” Ventura che lascia una stanza d’albergo e cammina verso un ascensore mentre Combs la insegue mentre indossa un asciugamano intorno alla vita. Poi mostra Combs che afferra la cantante per il collo e la getta a terra. Mentre Ventura giace sul pavimento, Combs inizia a prenderla a calci mentre le prende la borsa e la valigia.

Il video sembra mostrare Combs che diventa ancora più violento con la cantante, trascinandola verso la sua stanza prima di lasciarlo andare e allontanarsi. Pochi secondi dopo, viene visto prendere un oggetto da un tavolo e lanciarlo nella sua direzione. Poi si allontana mentre la porta dell’ascensore si apre e qualcuno apparentemente lascia la scena.

Combs ammette la colpa dell’attacco violento

La star ha pubblicato oggi un video sui suoi account sui social media in cui ha ammesso di aver attaccato Ventura e ha detto che era “veramente dispiaciuto” e che le sue azioni erano “imperdonabili”.

annuncioFai pubblicità con NZME.

“Mi assumo la piena responsabilità delle mie azioni in quel video. Ero disgustato quando l’ho fatto. Adesso sono disgustato”, ha detto il magnate della musica. “È così difficile riflettere sui momenti più bui della tua vita, ma a volte devi farlo.”

Ha aggiunto: “Sono andato e ho cercato un aiuto professionale. Ho iniziato ad andare in terapia, in riabilitazione. Ho dovuto chiedere a Dio la sua misericordia e grazia. Mi dispiace tanto. Ma mi impegno a essere un uomo migliore ogni giorno. Non sto chiedendo perdono. Mi dispiace davvero.”

Perché Combs non sarà accusato di aggressione?

In seguito all’indignazione pubblica per il contenuto del video, inizialmente diffuso dalla CNN con i fatti attribuiti a “intorno a marzo 2016”, l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles ha rilasciato una dichiarazione in cui condanna il rapper.

Affermando di non essere in grado di sporgere denuncia nonostante la gravità dell’attacco, un rappresentante del procuratore distrettuale George Gascon ha spiegato che legalmente avevano le mani legate.

Facendo riferimento ai termini di prescrizione, la dichiarazione recita: “Siamo a conoscenza del video che è circolato online che presumibilmente ritrae Sean Combs che aggredisce una giovane donna a Los Angeles”.

“Troviamo le immagini estremamente inquietanti e difficili da guardare.”

La dichiarazione continuava affermando che se l’attacco fosse effettivamente avvenuto nel 2016, “purtroppo non saremmo in grado di addebitare in quanto la condotta si sarebbe verificata oltre il periodo in cui un crimine di aggressione può essere perseguito”.

Sean Combs e Cassie Ventura pochi giorni dopo averla aggredita in hotel. Foto/Immagini Getty

È stato inoltre notato nella dichiarazione che alla data in cui è stata rilasciata la dichiarazione (18 maggio), “le forze dell’ordine non hanno presentato un caso relativo all’attacco raffigurato nel video contro il signor Combs”.

L’ufficio di Gascon ha firmato la dichiarazione che invita le vittime o i testimoni di un crimine a denunciarlo alle forze dell’ordine o a rivolgersi al loro ufficio.

Poiché l’attacco è avvenuto nel corridoio dell’InterContinental Hotel di Los Angeles, ora chiuso, qualsiasi accusa penale rientra nella contea di Los Angeles e quindi deve seguire la legge sui termini di prescrizione.

annuncioFai pubblicità con NZME.

La legge attualmente stabilisce che un’accusa di aggressione deve essere perseguita entro un anno per aggressione semplice ed entro tre anni per un’accusa relativa a aggressione criminale aggravata.

Come si collega il video alla causa di Ventura contro Diddy?

Cassie e Diddy “Heavenly Bodies: Fashion & the Catholic Imagination”, serata di beneficenza del Costume Institute 2018 al Metropolitan Museum of Art il 7 maggio 2018 a New York City. Foto/Immagini Getty

Nel novembre dello scorso anno, Ventura ha presentato un documento in cui accusava il suo ex compagno di averla violentata e aggredita. Ha anche affermato che il rapper l’ha presa a calci, calpestata e picchiata, oltre a sostenere di averla costretta a compiere atti sessuali con lavoratori del sesso mentre lui guardava.

Ventura ha anche dettagliato quello che sembra essere l’incidente esatto che ora è stato mostrato attraverso i filmati di sorveglianza. Affermando che “verso marzo 2016”, “il signor Combs è diventato estremamente ubriaco e ha dato un pugno in faccia alla signora Ventura, procurandole un occhio nero”.

Ha affermato che quando ha cercato di andarsene, le sono stati lanciati addosso “vasi di vetro”.

La causa sostiene inoltre che Diddy ha pagato all’hotel 50.000 dollari (81.520 dollari) per il filmato di sicurezza del corridoio dell’incidente.

“Questo hotel non è più sotto la gestione di IHG e non abbiamo alcun accesso alle registrazioni o ai filmati degli incidenti precedenti”, ha affermato IHG in una dichiarazione ottenuta da Persone.

annuncioFai pubblicità con NZME.

La causa di Ventura è stata intentata poche settimane prima della scadenza dell’Adult Survivors Act di New York. La legge in precedenza consentiva alle vittime di abusi sessuali di aggirare le restrizioni previste dai termini di prescrizione e intentare una causa.

Ventura e Combs hanno deciso di risolvere la causa per un importo non divulgato un giorno dopo la presentazione della domanda. L’avvocato del rapper, Ben Brafman, ha rilasciato una dichiarazione poco dopo che la notizia dell’accordo ha fatto notizia, sostenendo che Combs “nega con veemenza queste accuse offensive e oltraggiose”.

Ha continuato a dire che la decisione di risolvere una causa “non è in alcun modo un’ammissione di illeciti” e ha ribadito che il rapper ha negato “a tutto tondo” le accuse.

“Ho deciso di risolvere la questione amichevolmente a condizioni sulle quali ho un certo livello di controllo”, ha condiviso Ventura in una nota. “Voglio ringraziare la mia famiglia, i fan e gli avvocati per il loro incrollabile sostegno”.

Combs sta affrontando altre cause legali?

Poco dopo la conclusione della causa, Combs è stato colpito da un altro attore senza nome, accusato di aver violentato e aggredito sessualmente una ragazza di 17 anni.

In esso, la causa nominava Combs, la sua compagnia musicale Bad Boy Entertainment e l’ex presidente della compagnia Harve Pierre come imputati.

annuncioFai pubblicità con NZME.

Il documento afferma che Combs, Pierre e altri hanno portato l’adolescente da Detroit a New York City dove l’hanno “stuprata in gruppo”.

Pierre ha rilasciato una dichiarazione in cui affronta le accuse “disgustose” e “false”, sostenendo che si trattava di un “tentativo disperato di guadagno finanziario”.

Un giudice ha stabilito che il caso avrebbe dovuto includere il vero nome della donna se avesse voluto procedere oltre.

Una terza causa è stata intentata da Joie Dickerson-Neal che ha accusato la star di averla drogata, aggredita sessualmente e di aver registrato l’aggressione del 1991.

Liza Gardner ha anche intentato una causa in cui ha affermato che Combs, insieme al collega musicista Aaron Hall, l’ha aggredita sessualmente.

Sean, magnate della musica e imprenditore
Il magnate della musica e imprenditore Sean “Diddy” Combs potrebbe dover affrontare molteplici accuse gravi. Foto/AP

Dopo che tutte e quattro le cause furono intentate, Combs ruppe il silenzio. Si è rivolto ai social media, scrivendo: “Adesso basta. Nelle ultime due settimane sono rimasto seduto in silenzio e ho guardato le persone che cercavano di assassinare il mio personaggio, distruggere la mia reputazione e la mia eredità. Accuse disgustose sono state mosse contro di me da persone in cerca di un rapido guadagno. Vorrei essere assolutamente chiaro: non ho fatto nessuna delle cose orribili che mi vengono addotte. “Lotterò per il mio nome, la mia famiglia e per la verità.”

annuncioFai pubblicità con NZME.

La causa più recente intentata contro Combs è quella di Rodney “Lil Rod” Jones, un ex produttore che ha lavorato con la star. Nella sua causa, ha affermato di essere stato “soggetto ad avance indesiderate da parte dei soci di Diddy sotto la sua direzione”.

Ha anche affermato di essere stato costretto a intrattenere rapporti con prostitute e che Combs avrebbe ospitato “feste di traffico sessuale” con donne minorenni.

Nessuna accusa penale è stata presentata contro la star a partire dal 19 maggio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita