Chi era Sergio Carmona, “Il Re di Huachicol”, legato a Mario Delgado secondo Xóchitl Gálvez

Chi era Sergio Carmona, “Il Re di Huachicol”, legato a Mario Delgado secondo Xóchitl Gálvez
Chi era Sergio Carmona, “Il Re di Huachicol”, legato a Mario Delgado secondo Xóchitl Gálvez

Nell’ultimo dibattito presidenziale, nella conversazione è comparso il nome di Sergio Carmona. (Schermata/QUARTO SCURO)

Durante il terzo e ultimo dibattito presidenziale, il candidato dell’opposizione Xochitl Galvez ha lanciato una grave accusa affermando ciò Mario Delgadoleader nazionale di Morena, è indagato negli Stati Uniti per presunti legami con la criminalità organizzata e il traffico di idrocarburi.

Secondo il candidato della coalizione Fuerza y ​​Corazón por México, l’indagine coinvolge Delgado per la sua presunta associazione con Sergio Carmona, un uomo d’affari di Tamaulipas legato al traffico di idrocarburie che è stato assassinato nel novembre 2021.

“L’affare consisteva nel portare benzina dagli Stati Uniti al Messico, senza pagare le tasse”, ha detto il candidato. Ha anche menzionato che Julio Carmona, fratello di Sergio, è stato nominato amministratore della dogana di Reynosa, facilitando il contrabbando e generando una perdita di 700 miliardi di pesos per l’erario messicano.

Durante il terzo dibattito presidenziale, Xóchitl Gálvez ha assicurato che gli Stati Uniti stanno indagando su Mario Delgado per presunti atti di huchicol. (X/@Xochitl2024)

In risposta, Mario Delgado ha negato categoricamente le accuse e sfidò Gálvez a farlo presentare prove. “Evidentemente no [hay investigación], perché se avessero indagato su di me avrebbero fatto qualche richiesta e non mi avrebbero fatto entrare. Ero appena con la dottoressa Claudia Sheinbaum; Siamo andati a trovare i nostri connazionali migranti a Los Angeles”, ha detto Delgado in un’intervista per Milenio Televisión.

Nel programma Tercer Grado, Delgado ha descritto le dichiarazioni di Gálvez come parte della “strategia della menzogna” e ha assicurato che si sarebbe messo in contatto con il governo degli Stati Uniti per verificare le dichiarazioni.

Inoltre, ha lasciato intendere che dietro le accuse c’è Francisco Javier García Cabeza de Vaca, che ha indicato come un “fuggitivo dalla giustizia” e ha suggerito che Gálvez si comportasse “disperatamente e stanco” a causa della competizione elettorale.

Così ha risposto online Mario Delgado. (Immagine dello schermo)
Così ha risposto online Mario Delgado. (Immagine dello schermo)

Sergio Carmona Angulo, detto “Il Re di Huachicol”, era un uomo d’affari che ha lasciato un segno nel panorama politico ed economico del Messico. La sua morte il 22 novembre 2021 in una bottega di barbiere a San Pedro Garza García, Nuevo Leónha concluso una carriera costellata di accuse di corruzione, contrabbando e stretti legami con le forze politiche predominanti.

Carmona Angulo, insieme al fratello Julio César, ne ha diretti diversi aziende imprese di costruzione come Grupo Industrial Permart, Grupo Industrial Joser e Consultoría Reymar, che hanno realizzato lavori a Reynosa e in altre regioni del Tamaulipas.

Durante le elezioni del 6 giugno 2021, i fratelli sono stati accusati di finanziare illegalmente le campagne di diversi candidati Morena, tra cui Carlos Peña Ortiz, ex sindaco di Reynosa e figlio di Maki Ortiz, ex candidato governatore.

Le denunce di finanziamento si sono diffuse ad altri comuni come Nuevo Laredo e Tampico, e il giornalista Salvador García Soto Afferma che questo appoggio non era gratuito, ma che i Carmona erano legati a personaggi del partito come Mario Delgado, presidente nazionale di Morena, e l’allora senatore Americo Villarreal. Allo stesso modo, hanno mantenuto forti legami con Erasmo Gonzalezdeputato con il quale condividevano un rapporto di amicizia e collaborazione politica, come dettagliato nel suo articolo pubblicato su L’universale.

Sergio Carmona è stato assassinato nel novembre 2021. (Foto: Twitter/@PedroCa15010202)
Sergio Carmona è stato assassinato nel novembre 2021. (Foto: Twitter/@PedroCa15010202)

Mario Delgado era un personaggio ricorrente nelle testimonianze su Sergio Carmona, come ha anche notato. Carlos Loret de Mola in molte delle sue colonne anni fa.

Delgado avrebbe utilizzato i servizi forniti dall’uomo d’affari, come ad eso voli su aerei privati ​​– documentati almeno due volte – e ha beneficiato del sostegno finanziario di Carmona. Questa relazione includeva non solo il Morenista ma anche diversi altri politici, che utilizzavano veicoli di lusso appartenenti alle società di Carmona.

Prima dei suoi legami con Morena, Carmona aveva anche rapporti significativi con politici del Partito d’Azione Nazionale (PAN) a Tamaulipas. Realizzati lavori infrastrutturali sotto l’amministrazione di César Verástegui Ostos, “Il trucco”, allora segretario del governo e candidato governatore del PAN. Tuttavia, le tensioni in questi legami lo hanno portato a cambiare schieramento politico.

Testimoni suggeriscono anche che Carmona avrebbe cercato la protezione delle autorità statunitensi, offrendo loro informazioni sulla corruzione a Tamaulipas. Questa strategia, secondo Loret de Mola, sarebbe dovuta ad un tradimento subito da un alto funzionario dell’amministrazione statale, che non ha rispettato i pagamenti promessi per la costruzione di un ospedale.

Sergio Carmona avrebbe diretto una rete huachicol, secondo inchieste giornalistiche. (Archivio Infobae)
Sergio Carmona avrebbe diretto una rete huachicol, secondo inchieste giornalistiche. (Archivio Infobae)

La realtà di Sergio Carmona Angulo non si limitava alla sua influenza politica. Secondo Riforma, lui e le sue aziende erano nel mirino dell’Unità di informazione finanziaria (UIF) per reati di contrabbando di idrocarburi e riciclaggio di denaro. Nel giugno 2022, Anche il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha aperto un’indagine su una rete di traffico di carburante incentrato sui fratelli Carmona.

Nei mesi precedenti al suo omicidio, sono riemerse accuse secondo cui Carmona avrebbe finanziato molteplici campagne politiche in vari stati messicani, e si è persino affermato che avesse pagato per la campagna di Mario Delgado. Questa vicinanza con Delgado è stata confermata ancora una volta dal giornalista Hector de Mauleónnel suo articolo su El Universal, ha affermato che c’erano fotografie del leader di Morena con Carmona, presumibilmente prima di salire su un aereo privato.

Secondo altre pubblicazioni giornalistiche, Carmona Angulo aveva anche legami con Ricardo Peralta Saucedo, che era sottosegretario agli Interni e che fu accusato di aver fatto “pagamenti di favore” a Carmona durante il suo mandato di Amministratore Generale delle Dogane.

Si evidenzia inoltre che con l’aiuto di Erasmo González e Américo Villarreal, Sergio Carmona riuscì ad ottenere contratti valutato più di 330 milioni di pesos dall’Istituto messicano di previdenza sociale (IMSS) e dal Segretariato delle infrastrutture, delle comunicazioni e dei trasporti (SCT) durante i primi anni del mandato di sei anni del presidente Andrés Manuel López Obrador.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Julián Quiñones lascia l’America dopo aver firmato con l’Al-Qadsiah dall’Arabia Saudita | TUDN Liga MX
NEXT La verità sulla controversa copertina di “Interviú” di Marta Sánchez