Le auto d’epoca conquistano Canandaigua NY. Dai un’occhiata a queste fantastiche giostre

Le auto d’epoca conquistano Canandaigua NY. Dai un’occhiata a queste fantastiche giostre
Le auto d’epoca conquistano Canandaigua NY. Dai un’occhiata a queste fantastiche giostre
giocare

Jaguar d’epoca, MG e altre auto occupano Main Street, Canandaigua

I fan si meravigliano delle auto d’epoca durante la celebrazione del mercato internazionale e delle auto d’epoca nel centro di Canandaigua.

CANANDAIGUA, NY — Potresti considerare il Festival Internazionale e la Celebrazione delle Auto d’Epoca come l’inizio della stagione estiva di divertimento e festeggiamenti nel centro di Canandaigua.

Oppure, come hanno potuto testimoniare molti appassionati di auto che hanno visitato la città sabato, è stato un grande evento per vedere diverse auto d’epoca e classiche prodotte in Europa, Giappone e Inghilterra che semplicemente non si vedono tutti i giorni su Main Street, da nessuna parte, figuriamoci solo Canandaigua.

Le auto si sono unite a una parata che ha attraversato il centro e le parti fuori città prima che gli autisti parcheggiassero lungo Main Street per mostrare i loro veicoli e rispondere ad alcune domande su di loro.

Le vetture sono state giudicate e assegnati i premi.

Susan e Paul Wegman hanno vinto il Gran Premio People’s Choice con la loro MG A Coupé rossa del 1958.

Tim Barry ha conquistato il primo posto nel premio People’s Choice con la sua Volvo 122S Wagon bianca del 1968. Russell Deveso si è classificato secondo con la sua Triumph TR3A nera del 1960. Deveso è stato anche il proprietario dell’auto che ha viaggiato più lontano, guidando per oltre 120 miglia per arrivare a Canandaigua.

Chuck Goodman ha vinto il Best of Show con la sua Jaguar XK120 OTS del 1954 verde salice.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Esteban Bullrich ha raccontato come è la sua vita da malato di SLA: “Sono commosso nel trovare la cura per dare un senso a tanta sofferenza”
NEXT De Paul: “Vogliamo continuare a gareggiare e vincere” :: Olé