Roxana Reyes contro le tariffe gas elevate: “Il reddito è molto basso e questo cambiamento delle tariffe non può essere affrontato”

Dopo aver accompagnato la mezza sanzione al Legge fondamentale nel Camera dei Deputatiil legislatore nazionale di Santa Cruz, Roxana Reyes (UCR)ha visitato gli studi di LU12AM680Radio di Río Gallegos e ha rilasciato un’ampia intervista nella quale ha affrontato le questioni più rilevanti per la provincia in relazione alle riforme promosse dal Governo Nazionale.

Innanzitutto, dopo aver confermato la prossima visita del Ministro della Giustizia della Nazione, Mariano Cuneo Libaronaa Santa Cruz per portare avanti l’attuazione del Codice di procedura penale federale (CPPF), il rappresentante Reyes, che è anche rappresentante del Fotocamera bassa dentro Consiglio giudiziariohanno assicurato che stanno lavorando insieme al portafoglio della giustizia nazionale.

È stato articolato tutto il necessario per implementare il nuovo sistema contraddittorio, che è più agile, dove i processi durano 3 o 4 mesi.. Inoltre, i ruoli sono molto chiari: il il pubblico ministero indagaLui il difensore fa la difesa e il il giudice è idoneo di assoluta indipendenza, senza essere stato coinvolto nelle indagini, per pronunciarsi ed emettere una sentenza”, ha commentato.

E aggiungo: “È pensato per essere agile, orale, veloce ed efficace. Ha il vantaggio della mediazione, della prossimità, c’è un contatto diretto attraverso la procedura orale. “Questo nelle questioni federali, in crimini come il traffico di droga o il traffico di esseri umani, non viene implementato in tutto il paese.”

Questo sistema è in vigore solo in Salta e Santa Fe. Per quanto riguarda i progressi verso la sua attuazione nel resto delle province, Reyes ha assicurato che sono in “contatto con i procuratori federali per conoscere le condizioni in cui stiamo per attuare il sistema accusatorio, che richiede risorse umane e tecnologiche e che il infrastrutture “edilicia è preparata per questo sistema”.

Allo stesso modo, il deputato ha sottolineato che questo sistema cerca di garantire che le cause “non dormano per 4, 5 o 6 anni, ma piuttosto, così come è organizzata la criminalità, dobbiamo organizzarci nella Giustizia e nei poteri dello Stato per essere in grado di combattere questo crimine.” organizzato”.

Abbassamento dell’età dell’imputabilità

In un’altra parte dell’intervista, Reyes ha parlato di un’altra delle riforme giudiziarie in discussione nelle ultime settimane: la abbassamento dell’età dell’imputabilità.

“L’abbassamento dell’età dell’imputabilità è un tema da discutere in commissione di legislazione penale a Deputati, sicuramente quest’anno se ne parlerà perché È la volontà politica dell’Esecutivo“, ha affermato.

ROXANA-REYES-EN-RADIO-LU12-D0293JD02D-2-728x486
Roxana Reyes, rappresentante nazionale, negli studi di Radio LU12 AM680 a Río Gallegos. FOTO: LEANDRO FRANCO/LA OPINION AUSTRAL

In questo quadro, in qualità di titolare dell’art Commissione dei Deputati per la Famiglia, l’Infanzia e la GioventùReyes ha assicurato di essere “convinti che il lavoro di prevenzione sia molto importante“.

“Non possiamo ignorare che abbiamo a 65% povertà infantile, cioè 6 bambini su 10 sono poveri e non hanno accesso ai beni di prima necessità, perché provengono da famiglie povere. Questo è il contesto generale in cui si trova il Paese, non si può parlare di criminalità in tenera età senza parlare del contesto che esiste”, ha aggiunto.

Tariffe gas, sussidi e università

In un altro ordine di temi, il legislatore radicale ha parlato dell’aumento delle tariffe del gas, dopo che le due università nazionali presenti a Santa Cruz, la Università tecnologica nazionale (UTN) e il Università Nazionale della Patagonia del Sud (APNU), hanno ricevuto nell’ultimo mese fatture con cifre esorbitanti.

“Noi residenti a Santa Cruz abbiamo il sussidio del 50% sulla tariffa finale, quello che succede è che spetta all’utente domestico. Nel caso dell’Università, poiché è classificata come commerciale, non ha alcun impatto, che è la riforma che bisogna fare affinché non sia considerata commerciale”, ha considerato Reyes.

ROXANA-REYES-EN-RADIO-LU12-D0293JD02D-4-728x486ROXANA-REYES-EN-RADIO-LU12-D0293JD02D-4-728x486
Roxana Reyes, rappresentante nazionale, negli studi di Radio LU12 AM680 a Río Gallegos. FOTO: LEANDRO FRANCO/LA OPINION AUSTRAL

Per quanto riguarda specificamente la “zona fredda”, la deputata ha ricordato di aver votato contro l’eliminazione del fondo fiduciario che sostiene il sussidio, quando Legge fondamentale per la prima volta a febbraio. Reyes, inoltre, si è detta favorevole al ricorso di tutela presentato dall’ Governo di Santa Cruz abrogare gli aumenti stabiliti dal Governo nazionale.

“Il problema è che la tariffa iniziale aumenta, prima del processo di distribuzione e trasporto. Questo è il prezzo con il quale la Giunta Provinciale, con sani criteri, che condividiamo, ha elevato una tutela per l’abrogazione della delibera dell’ENARGAS il che elimina questa differenza di prezzo alle province della Patagonia all’inizio del processo di distribuzione”, ha affermato.

Tuttavia, Reyes ha assicurato che “È vero che c’è un ritardo nei tassi, che ha portato a tassi bassi“Tuttavia lo ha avvertito”In un contesto in cui il reddito è molto basso, questo cambiamento dei tassi non può essere affrontato“. Vale la pena ricordare che questo lunedì l’ENARGAS ha emanato una delibera che rinvia gli aumenti stabiliti nell’ultimo tariffario per il mese di maggio.

bilancio universitario

Per quanto riguarda il bilancio dell’università, Reyes ha commentato che sin dal Blocco dell’UCR Alla Deputati hanno “convocato una seduta straordinaria per domani a mezzogiorno, l’obiettivo era discutere il bilancio delle università”.

Tuttavia, il rappresentante nazionale ha annunciato che la sessione straordinaria potrebbe essere sospesa, dato che si terrà una riunione delle commissioni dell’ Istruzione e bilancio per giovedì prossimo.

ROXANA-REYES-EN-RADIO-LU12-D0293JD02D-3-728x486ROXANA-REYES-EN-RADIO-LU12-D0293JD02D-3-728x486
Roxana Reyes, rappresentante nazionale, negli studi di Radio LU12 AM680 a Río Gallegos. FOTO: LEANDRO FRANCO/LA OPINION AUSTRAL

E ha commentato: “Il Università di Buenos Aires (UBA), ma ci sono altre 60 università nazionali, tra cui UTN e UNPA, che meritano anch’esse che i loro budget siano affrontati, altrimenti si creerà una spaccatura tra l’UBA e il resto”.

Abbiamo un budget ritardato ed esteso, il che richiede che ciò che è stato iscritto nel budget a causa dell’effetto dell’inflazione non sia sufficiente, quindi vengono apportati aggiustamenti“Ha aggiunto.

Legge fondamentale

D’altro canto, il legislatore della UCR Ha parlato del suo sostegno alla Legge sulle Basi, che ha ottenuto metà della sanzione alla Camera dei Deputati e attende il suo esame al Senato. “IL Legge fondamentale Ciò non ha nulla a che fare con l’aumento delle tasse o con il fatto che non esiste un budget universitario”, ha assicurato.

Riguardo alla riforma del lavoro inserita nel progetto esecutivo, ha assicurato che “L’unica modifica che apporta alla legge sui contratti di lavoro è che il Il periodo di prova di 3 mesi è ora esteso a 6 mesiper dirla a livello regionale“.

“Ora il datore di lavoro sarà incoraggiato ad assumere o creare un nuovo lavoro perché avrà più tempo per valutare se il dipendente sta lavorando o meno”, ha aggiunto.

Inoltre, Reyes ha difeso la figura del “lavoratore autonomo con collaboratori” creata dalla normativa.

“Una PMI, se ha bisogno di cinque persone, ma non può pagare i contributi, non le assume. “Quelle cinque persone sono senza lavoro, non possono pagare la benzina, non possono nutrire i loro figli”, ha considerato.

ROXANA-REYES-EN-RADIO-LU12-D0293JD02D-1-728x486ROXANA-REYES-EN-RADIO-LU12-D0293JD02D-1-728x486
FOTO: LEANDRO FRANCO/LA OPINION AUSTRAL

E aggiungo: “La Legge Base dà al piccolo imprenditore la possibilità di avere fino a 5 dipendentiche non siano dipendenti, ma siano collaboratori senza rapporto di dipendenzaquelle persone creano un fondo che paga l’assistenza sociale, la pensione e l’assicurazione, lavorando senza una relazione di dipendenza. Con questo riusciamo a togliere le persone dalla strada, gli do il primo lavoro, gli do formazione e genero la possibilità di spostare l’economia verso un’economia che non può dipendere dallo Stato”.

YCRT

Infine ha parlato il rappresentante dell’UCR Depositi Carboniferi del Río Turbio (YCRT)in particolare sulla nuova figura che la società adotterà in caso di approvazione della Legge Base, essendo soggetta a parziale privatizzazione.

“Con YCRT Da molto tempo non si registrano buone esperienze, privatizzate o non privatizzate. YCRT È un’impresa che guadagna allo Stato nazionale quasi 6.000 milioni al mese e il bilancio è corto», ha assicurato.

Tuttavia, Reyes ha sostenuto: “Vogliamo mantenere le fonti di lavoro di YCRT, ma loro devono produrre e l’azienda deve essere sostenibile. Su questo sono d’accordo con il governatore. Claudio Vidal, in quanto questa era la soluzione migliore per YCRT. “Non vogliamo la chiusura, non vogliamo la privatizzazione totale.”

Di fronte a questo scenario, il legislatore ha affermato che l’opzione era “privatizzazione con partecipazione maggioritaria dello Statoche preserva la maggior parte dei posti di lavoro”.

Inoltre, ha indicato che la privatizzazione parziale servirà a “ottenere investimentipensando di esportare le due navi di carbone al mese necessarie per renderlo sostenibile”.

Lo ha detto il Governatore, era la soluzione meno negativa e noi l’abbiamo votata così. Dobbiamo lavorare affinché YCRT produca, sia sostenibile e mantenga il complesso energetico, minerario e ferroviario”, ha concluso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La riforma del lavoro di Petro viene salvata al Congresso con una vittoria agrodolce
NEXT Dipartimento Morón vs. San Miguel dal vivo: come arrivano alla partita