Agenzie e settori che retribuiscono il personale a cifre esorbitanti

Agenzie e settori che retribuiscono il personale a cifre esorbitanti
Agenzie e settori che retribuiscono il personale a cifre esorbitanti

Gli organismi multilaterali e le organizzazioni non governative come la Banca Mondiale e le Nazioni Unite offrono i lavori meglio retribuiti, mentre i settori dominanti come il settore immobiliare e l’agricoltura sono tra i meno remunerativi.

I dati del Kenya National Bureau of Statistics (KNBS) pubblicati lunedì hanno mostrato che lo scorso anno enti come l’ONU hanno pagato ai lavoratori una media di 339.274 scellini al mese, rendendoli i contribuenti nonostante abbiano assistito ad uno degli aumenti salariali più lenti (1,6%) durante l’anno. periodo in esame.

Nel settore privato, i posti di lavoro nei settori dell’elettricità, del gas, del vapore e del condizionamento dell’aria fruttavano una media di 202.680 scellini al mese, diventando il secondo settore più pagato seguito dalle attività finanziarie e assicurative (190.151 scellini).

I primi tre lavori più pagati nel settore pubblico riguardano attività di servizi di alloggio e ristorazione (234.698 scellini), trasporti e magazzinaggio (202.680 scellini) e servizi finanziari e assicurativi con una media di 176.275 scellini.

Sotto i 50.000 scellini

I lavori redditizi sono in contrasto con quelli in cui la retribuzione mensile è inferiore a Sh50.000, compresi quelli nell’approvvigionamento idrico, fognature, gestione e bonifica dei rifiuti (Sh27.635), attività immobiliari (Sh29.339), agricoltura, silvicoltura e pesca (Sh33 ,790), servizi di alloggio e ristorazione (Sh40.028) e attività mineraria ed estrattiva (Sh45.350).

Ciò significa che molti dei settori ricchi di posti di lavoro come l’agricoltura, che rappresentava 344.300 posti di lavoro o il 10,97% del totale di 3,13 milioni di persone con lavoro salariato, ricevevano salari inferiori.

L’economia del Kenya si basa sull’agricoltura, che contribuisce per oltre un quinto della sua produzione economica annuale.

Il settore è anche il più grande datore di lavoro. Circa 83.200 persone lavorano nei servizi finanziari e assicurativi.

L’economia lo scorso anno è cresciuta del 5,6% rispetto al 4,9% precedente, alimentata dalla ripresa dell’agricoltura, creando 848.100 nuovi posti di lavoro.

Il settore informale, che rappresenta più di tre quarti di tutta l’occupazione nel paese, ha creato 720.900 posti di lavoro, contribuendo a portare l’occupazione totale del paese a 19,99 milioni dai 19,14 milioni precedenti.

I nuovi posti di lavoro nel settore formale si sono attestati a 122.900 rispetto ai 109.300 registrati nel 2022, un duro colpo per oltre un milione di giovani che si diplomano alle università e alle scuole secondarie.

La ricerca di posti di lavoro ben retribuiti da parte dei lavoratori è diventata più pressante, dato che i dipendenti del settore pubblico e privato, collettivamente, negli ultimi quattro anni, non sono riusciti a proteggere i lavoratori dall’inflazione.

Gli ultimi dati mostrano che i salari reali, ovvero i guadagni adeguati all’inflazione, sono diminuiti del 4,1% lo scorso anno, continuando la tendenza iniziata nel 2020.

I dati KNBS hanno mostrato che l’anno scorso organizzazioni ed enti extraterritoriali come l’ONU hanno pagato ai lavoratori una media di 339.274 scellini al mese, rendendoli i pagatori più alti nonostante abbiano assistito ad uno degli aumenti salariali più lenti (1,6%) durante il periodo in esame.

I dati collocano anche i posti di lavoro nel settore finanziario, amministrativo, informatico, nei trasporti e nello stoccaggio di elettricità, gas, vapore e aria condizionata e nella salute umana tra quelli in cui i lavoratori portano a casa almeno 100.000 scellini al mese, un guadagno che alla fine del 2022 di cui beneficiano poco meno di 372.000 lavoratori, pari al 12,3 per cento degli occupati con lavoro dipendente.

La retribuzione mensile di Sh339.274 nelle ONG e negli organismi multilaterali lo rende attraente per le persone che cercano lavoro in entità come gli uffici della Banca Mondiale a Nairobi, nonché in diverse agenzie e uffici delle Nazioni Unite come il Programma ambientale delle Nazioni Unite, il Programma di insediamento umano delle Nazioni Unite (UN- Habitat) e Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) Kenya che sono ospitati nella capitale.

L’attrattiva dei posti di lavoro provenienti da tali organismi multilaterali, che di solito sono ben finanziati e attraggono i migliori talenti da diversi paesi, è anche favorita dal fatto che il secondo e il terzo lavoro più pagato nel paese ottengono almeno il 40% in meno al mese. .

Secondo KNBS, lo scorso anno i posti di lavoro nelle attività di trasporto e stoccaggio del settore pubblico e in aziende private nel settore della fornitura di elettricità, gas, vapore e aria condizionata hanno fruttato rispettivamente 202.680 e 193.834 scellini in media.

Le attività finanziarie e assicurative nel settore privato, comprese le banche, le assicurazioni e la gestione dei fondi, hanno pagato ai lavoratori in media 190.151 scellini, con un aumento del 4,6% rispetto all’anno precedente. I lavoratori impegnati nelle stesse attività nel settore pubblico guadagnavano circa 176.275 scellini al mese, diventando così il quinto lavoratore più alto.

La retribuzione media dei lavoratori nelle attività di servizi amministrativi e di supporto ha visto un salto di 4,4 nella retribuzione media mensile a Sh157.456, rendendola la sesta categoria di lavoro più alta.

I lavoratori del settore pubblico coinvolti in attività sanitarie e di assistenza sociale, compresi medici e infermieri, guadagnavano circa 153.759 scellini al mese, rispetto a quelli che ricoprivano ruoli simili nel settore privato dove la paga era in media di 101.470 scellini nello stesso periodo.

Le attività professionali, scientifiche e tecniche del settore privato come consulenza gestionale, architettura, diritto e contabilità si sono classificate all’ottavo posto con una retribuzione mensile media di Sh139.718, segnando una crescita del 6,6% rispetto all’anno precedente.

Altri lavoratori che guadagnano una retribuzione mensile di almeno Sh100.000 includono quelli che lavorano in aziende controllate dal governo, comprese le parastatali (Sh116.485) e quelli in aziende private nel settore ICT (Sh107.491).

La retribuzione nelle attività di trasporto e stoccaggio del settore pubblico è aumentata del 7,7% – l’aumento più rapido – seguita dal settore manifatturiero privato, dove la retribuzione media è aumentata del 7,5%.

La retribuzione media mensile per le attività nel commercio all’ingrosso e al dettaglio e nella riparazione di autoveicoli e motocicli è aumentata del 6,9% posizionandosi al terzo posto dopo quelle nell’approvvigionamento idrico, fognature, gestione dei rifiuti e bonifica, dove la retribuzione mensile è aumentata del 6,7%.

Altre attività in cui la retribuzione mensile è aumentata di almeno il 6% lo scorso anno comprendono l’attività mineraria e estrattiva (6,1%), le attività professionali, scientifiche e tecniche, i servizi sanitari e di assistenza sociale, i servizi di alloggio e ristorazione (6,6%) nonché le TIC (6 per cento).

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’Inter Miami ha ottenuto una vittoria per 2-1 contro il Columbus Crew | Altri campionati di calcio
NEXT Daniel Bazán Vera: “Siamo stati all’altezza”